Keystone
NAZIONALE
23.03.18 - 07:010
Aggiornamento : 13:26

Poche presenze e pochi gol, quanti grattacapi per Petkovic

La Svizzera gioca questa sera in Grecia la sua prima amichevole in vista del Mondiale russo. Ecco come i nostri nazionali hanno vissuto i primi tre mesi dell'anno nei loro club

ATENE (Grecia) - Dal freddo e la pioggia di Basilea, dove a novembre la Svizzera staccò (a fatica) il biglietto per la Russia nello spareggio con l'Irlanda del Nord, al sole di Atene dove questa sera (alle ore 19) la nostra Nazionale inizia la propria campagna d'avvicinamento ai Mondiali affrontando in amichevole la Grecia.

Un'amichevole che però dovrà dare delle risposte a Petkovic, soprattutto sullo stato di forma di diversi nazionali che nei loro club faticano maledettamente a giocare con continuità. La situazione più problematica si registra senza dubbio nel reparto offensivo. Gli attaccanti elvetici hanno infatti giocato (e segnato) con il contagocce in questo 2018. Emblematico il caso di Seferovic, ormai caduto in disgrazia anche a Lisbona. La nostra punta titolare durante le qualificazioni ha infatti collezionato la miseria di 14 minuti di gioco in quattro (delle dodici) partite disputate dal suo Benfica in questo nuovo anno. Ma se Seferovic piange lacrime amare, gli altri attaccanti rossocrociati non se la passano molto meglio. Embolo (455 minuti con lo Schalke 04) e Drmic (118 minuti con il Borussia M.), entrambi reduci da infortunio, non possono essere considerati titolari nei loro club. I due, così come il giovane Oberlin, hanno poi trovato solo una volta la via della rete in questi primi tre mesi dell'anno. Un bottino magrissimo che però non sorprende. Visto che la mancanza di un bomber di razza è un problema che attanaglia la nostra Nazionale da parecchio tempo. E allora ecco spiegata la convocazione di Gavranovic, l'unico a trovare la via della rete con una certa regolarità (3 gol in 5 partite) seppur in un campionato "minore" come quello croato.

Altri pensieri per il CT provengono dalla coppia centrale di difesa. Qui Petkovic dovrà decidere se affidarsi ancora ai collaudati Schär e Djourou oppure puntare sui giovani Akanji e Elvedi. Un bel dilemma. I numeri (al momento) parlano per i due legionari della Bundesliga, con Elvedi sempre titolare al Mönchengladbach e Akanji che si è ben adattato alla nuova avventura di Dortmund. Ma le statistiche non sempre dicono tutto. E l'esperienza a un Mondiale può contare parecchio. Certo è che Schär, relegato in panchina da Seedorf nelle ultime tre partite del Deportivo, e Djourou, rientrato a febbraio dopo un infortunio, dovranno trovare maggiore tempo di gioco nei propri club per garantirsi una maglia da titolare in Russia. 

Da questo lato l'amichevole di Atene, a cui seguirà quella di Lucerna contro Panama, rappresenta un bel banco di prova per giocatori e allenatore, con i primi che tenteranno di insinuare il dubbio nella testa del secondo. Dubbi che arrivano pure dall'infermeria. Due potenziali titolari - Zakaria e Mehmedi - sono infatti ai box per infortunio. Mentre Shaqiri ha declinato la convocazione a causa di problemi fisici, per poi partire titolare sabato scorso nel suo Stoke. Provocando un putiferio. Insomma tra attaccanti con le polveri bagnate, infortuni e giocatori poco utilizzati nel proprio club, i nodi da sciogliere per Petkovic in vista dei Mondiali sono parecchi. Speriamo che il nostro tecnico riesca a sbrogliarli in tempo. A Svizzera-Brasile non manca poi molto. E per allora bisognerà arrivare pronti.

Statistiche nei club nel 2018:

PORTIERI:

Sommer (Borussia M.) - 8 partite su 10  - saltate due a febbraio per infortunio agli adduttori - (647 minuti / 12 reti subite) in Bundesliga.

Bürki (Borussia Dortmund) - 10 su 10 (900 minuti / 9 reti subite) in Bundesliga. 4 su 4 (360 minuti 5 reti subite) in Europa League.

Hitz (Augsburg): 10 su 10 (900 minuti / 13 gol subiti) in Bundesliga.

DIFENSORI:

Convocati

Akanji ( Borussia Dortmund) - 6 partite su 10 (453 minuti) in Bundesliga. Titolare in cinque delle ultime sei partite di campionato.

Schär (Deportivo la Coruna) - 5 partite su 12 (450 minuti / 0 gol) - In panchina nelle ultime tre partite di Liga.

Djourou (Antalyaspor) - 4 partite su 9 (270 minuti / 0 gol). Rientrato a febbraio dopo l’infortunio

Rodriguez (Milan) - 7 partite su 9 (620 minuti / 0 gol) in Serie A. 1 partita su 2 (120 minuti / 0 gol) in Coppa Italia. 4 partite su 4 (300 minuti / 1 gol) in Europa League.

Moubandje (Tolosa) - 4 partite su 11 (280 minuti / 0 gol) in Ligue 1. 1 partita su 2 in Coppa di Francia (90 minuti / 0 gol)

Elvedi (Borussia M.) - 10 partite su 10 (900 minuti / 0 gol) in Bundesliga.

Lang (Basilea) - 6 partite su 6 (540 minuti / 1 gol) in Super League. 2 partite su 2 (180 minuti / 1 gol) in Champions League. 1 partita su 1 (90 minuti / 0 gol) in Coppa Svizzera.

Lichtsteiner (Juventus) - 7 su 10 (281 minuti / 0 gol) in Serie A. 1 partita su 2 in Champions League (29 minuti / 0 gol). 2 partite su 3 (135 minuti / 0 gol) in Coppa Italia

Non convocato:

Widmer (Udinese) - 7 partite su 10 (556 minuti / 0 gol) in Serie A.


CENTROCAMPISTI:

Convocati

Dzemaili (Bologna) - 9 partite su 10 (729 minuti / 1 gol) in Serie A.

Behrami (Udinese) - 6 partite su 10 (432 minuti / 1 gol) in Serie A.

Gelson Fernandes (Francoforte) - 7 partite su 10 (193 minuti / 0 gol) in Bundesliga. 1 partita (11 minuti / 0 gol) in Coppa di Germania.

F. Frei (Basilea) - 5 partite su 6 (339 minuti / 0 gol) in Super League. 2 partite su 2 (180 minuti / 0 gol) in Champions League.

Freuler (Atalanta) - 8 partite su 9 (665 minuti / 1 gol) in Serie A. 2 partite su 2 (180 minuti / 0 gol) in Europa League. 3 partite su 3 (267 minuti / 0 gol) in Coppa Italia.

Xhaka (Arsenal) - 9 partite su 9 (807 minuti / 0 gol) in Premier League. 3 partite su 4 (225 minuti / 1 gol) in Europa League. 3 partite su 3 (270 minuti / 1 gol) in Coppa d’Inghilterra.

Zuber (Hoffenheim) - 4 partite su 10 (308 minuti / 0 gol) in Bundesliga. In panchina in sei delle ultime sette uscite del club.

Non convocati

Zakaria (Borussia M.) - 9 partite su 10 (710 minuti / 1 gol) in Bundesliga. Attualmente fuori per uno strappo alla coscia.

Shaqiri (Stoke City) - 10 partite su 10 (853 minuti / 3 gol) in Premier League. Dispensato (con relativa polemica) per problemi muscolari ad una coscia per le due amichevoli.

Edmilson Fernandes (West Ham) - Ancora fuori per un infortunio alla caviglia.

Mehmedi (Wolfsburg) - 7 partite su 10 (314 minuti / 1 gol) in Bundesliga. 1 partita su 1 (90 minuti / 0 gol) in Coppa di Germania. Attualmente out per la rottura dei legamenti plantari di un piede.

Steffen (Wolfsburg) - 9 partite su 10 (353 minuti / 0 gol) in Bundesliga.

ATTACCANTI:

Convocati:

Drmic (Borussia M.) - 4 partite su 10 (118 minuti / 1 gol) in Bundesliga.

Embolo (Schalke 04) - 8 partite su 10 (455 minuti / 1 gol) in Bundesliga.

Gavranovic (Dinamo Zagagria) - 5 partite su 6 (425 minuti / 3 gol) nel campionato croato. 

Oberlin (Basilea) - 5 partite su 6 (229 minuti / 1 gol) in Super League. 2 partite su 2 (164 minuti / 0 gol). 1 partita (90 minuti / 0 gol) in Coppa Svizzera.

Seferovic (Benfica) - 4 partite su 12 (14 minuti / 0 gol) nella Liga portoghese

Non convocato

Derdiyok (Galatasaray) - 5 partite su 9 (251 minuti / 3 gol) nel campionato turco. 3 partite su 4 (110 minuti / 0 gol) in Coppa di Turchia.

Commenti
 
Marc von Gianolinen 1 anno fa su fb
Derby balcanico ?
Mario Bernasconi 1 anno fa su fb
ADN che titolo " Poche presenze e pochi gol, quanti grattacapi per Petkovic " i giocatori ha convocato lui !!! Forse gli ha aiutato il Blick?
TOP NEWS Sport
SERIE A
2 ore
«CR7? Serve rispetto per gli allenatori e i compagni»
Roberto Mancini ha detto la sua sul "caso" di Cristiano Ronaldo, furioso dopo essere stato sostituito da Sarri. Nel frattempo l'asso portoghese ha chiuso la polemica sui social
MOTOGP
5 ore
Marquez accarezza Rossi: «Discesa dolce dolce»
Lo spagnolo ha teso la mano al Dottore e parlato di rinnovo: «I soldi non mi interessano. Rimango in Honda se il progetto mi convince»
FORMULA 1
8 ore
«Leclerc veloce quanto Vettel e... più intelligente di quanto si pensi»
Felipe Massa ha spezzato una lancia in favore del pilota della Ferrari: «Sta gestendo perfettamente la situazione. È uno da seguire con attenzione»
SERIE A
11 ore
I fantastiliardi di Ronaldo e le p***e di Sarri
La seconda sostituzione consecutiva ha fatto infuriare il portoghese, che ha lasciato il mondo-Juve sbattendo la porta. Per i bianconeri necessaria una mediazione
SUPER LEAGUE
13 ore
Cornaredo non esplode: il Lugano non riesce a vincere in casa
La formazione bianconera non è ancora stata in grado di regalare un successo casalingo ai propri tifosi
NAZIONALE
16 ore
La giovane Nazionale stupisce: due punti totali per Bertaggia e Fazzini
I rossocrociati hanno conquistato la Deutschland Cup davanti alla Germania
TENNIS
1 gior
Niente da fare per Federer, esulta Thiem
Il campione renano è stato sconfitto con il punteggio di 7-5, 7-5
SUPER LEAGUE
1 gior
«Tutti ci hanno provato, ma senza fortuna. Dobbiamo trovare le giuste soluzioni»
Marco Aratore ha commentato la sconfitta col Basilea: «Non era facile, ma nel secondo tempo la reazione c'è stata. Dovevamo trovare la rete per metterli in difficoltà»
SUPER LEAGUE
1 gior
«L'importante è rimanere calmi, non bisogna stravolgere tutto»
Maurizio Jacobacci, mister del Lugano, si è espresso dopo il ko interno col Basilea: «Loro hanno segnato con troppa facilità. Ora abbiamo 14 giorni per lavorare bene»
SUPER LEAGUE
1 gior
Il Lugano s'inchina al Basilea
I bianconeri di Jacobacci, di scena a Cornaredo, sono stati sconfitti 3-0 dai renani. Sfida pirotecnica allo Stade de Suisse, dove l'YB ha piegato 4-3 il San Gallo. Sorride lo Zurigo (4-2 sul Sion)
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile