TiPress
SUPER LEAGUE
23.02.18 - 13:420
Aggiornamento 16:00

«Vincere per confermarsi. Il mio futuro? Dipenderà dal progetto tecnico...»

L'allenatore del Lugano Pier Tami ha parlato della sfida di domenica a San Gallo. Ma non solo...

LUGANO - A San Gallo per ottenere la quinta vittoria di fila. Il compito non si annuncia dei più semplici, vista anche la situazione d'emergenza in cui si trovano i bianconeri. Domenica Pier Tami dovrà fare a meno di Rouiller, Sabbatini, Daprelà e Piccinocchi. In dubbio Sulmoni e Janko.  

I sottocenerini dovranno prestare molta attenzione ai biancoverdi, come si evince dalle parole del Mister nella consueta conferenza stampa che precede la sfida del weekend: «In casa il San Gallo è molto forte. Sarebbe importante fare risultato, vincere rappresenterebbe una bella conferma. Il San Gallo è pericoloso e con Itten e Buess in attacco hanno acquisito fisicità. Inoltre hanno molta qualità a centrocampo. Se li lasci crossare diventano davvero minacciosi, in area possono metterti in difficoltà». 

Il Mister bianconero è alle prese con alcuni "problemi" di formazione, tra squalifiche (Rouiller e Sabbatini) e infortuni: «Sulmoni è uscito acciaccato dalla sfida di sabato scorso, così come Piccinocchi. Quest'ultimo non ci sarà a San Gallo. Janko è malato e non penso che potremo contare su di lui. Siamo un po’ in emergenza, quindi saremo costretti a cambiare qualcosa...».

Siete reduci da un periodo incredibile in cui avete ottenuto quattro successi senza subire reti: «Si deve proseguire cosi, mettendosi sempre in discussione. Dobbiamo stare attenti a non sederci, niente è ottenuto. Servono tanto lavoro, tanto impegno e tanta determinazione. Vincere è difficile, ma la conferma è tutta un’altra cosa. Un giocatore maturo sa cosa ci vuole per restare su questi livelli. La continuità e’ una qualità...». 

Quanto ha influito l'apporto di Walter Samuel (vice di Tami) nelle prestazioni difensive della squadra? «Walter lavora molto bene con la linea dei difensori, qualche segreto sicuramente l’ha portato. Per me è un valore aggiunto. Ma il merito va sempre ai giocatori che riescono ad applicare il gioco...».

San Gallo-Lugano, vista la classifica, è una sfida dal profumo... europeo: «In questo momento sì, ma l’Europa si deciderà nel mese di maggio. Le insidie però sono tante. Vogliamo restare incollati alle posizioni europee». 

Un accenno infine  sul futuro di Pier Tami, in scadenza di contratto a Lugano: «Per me, quando ho firmato, contava il progetto sportivo. E ho subito capito che era interessante. Ho accettato, nonostante avessi altre proposte. Giocare di nuovo l'Europa League sarebbe bellissimo. Entro marzo-aprile decideremo. L’aspetto sportivo, almeno per quel che mi concerne, conta più di ogni altra cosa. Sono davvero felice di allenare qui e sono altrettanto contento di quello che stiamo facendo. Se il progetto Lugano sarà altrettanto interessante anche la prossima stagione allora penso che andremo avanti insieme...».

Commenti
 
Evry 7 mesi fa su tio
Meno SPARLATE !!!! più umiltà e serietà, FORZA LUGANO
Rolf Banz 7 mesi fa su fb
Caro Tami, il tuo futuro sarà LUGANO
mgmb 7 mesi fa su tio
vola basso perché é soltanto un momento di culo.
Potrebbe interessarti anche
Tags
san
san gallo
gallo
lugano
sfida
tami
progetto
futuro
pier tami
conferma
TOP NEWS Sport
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report