Immobili
Veicoli
NY Rangers
2
MIN Wild
3
fine
(2-0 : 0-2 : 0-1)
CHI Blackhawks
4
COL Avalanche
6
fine
(0-0 : 0-2 : 4-4)
ARI Coyotes
1
BOS Bruins
2
2. tempo
(1-1 : 0-1)
DAL Stars
0
WAS Capitals
5
2. tempo
(0-3 : 0-2)
NY Rangers
2
MIN Wild
3
fine
(2-0 : 0-2 : 0-1)
CHI Blackhawks
4
COL Avalanche
6
fine
(0-0 : 0-2 : 4-4)
ARI Coyotes
1
BOS Bruins
2
2. tempo
(1-1 : 0-1)
DAL Stars
0
WAS Capitals
5
2. tempo
(0-3 : 0-2)
L’OSPITE
17.01.18 - 08:310
Aggiornamento : 16:59

Il Real incassa e piange, lo United spende e ride. E CR7 gode…

Cristiano Ronaldo via da Madrid per tornare a Manchester? Secondo Arno Rossini l’affare si farà. E sarà vantaggioso per giocatore e Red Devils

MADRID (Spagna) - Non è più solo una voce, non è più solo la classica speculazione: Cristiano Ronaldo è stato ufficialmente messo sul mercato. Questo non significa che lascerà a breve il suo Real Madrid, ma solo che, dopo anni, non è più incedibile. Che chi lo volesse, aprendo il portafogli, potrebbe convincere tranquillamente Florentino Perez a cederlo. La svolta storica è stata firmata proprio dal presidente delle merengues, che ha dato a Jorge Mendes, potente agente del portoghese, mandato per organizzare la possibile cessione. La prova che non si tratta solo di un bluff arriva dalle cifre, già sottolineate dalla stampa spagnola: Ronaldo vuole guadagnare 50’000’000 di euro l’anno (ora è fermo a 21), il Real Madrid vuole incassare 100’000’000 di euro dalla sua vendita. Che i pretendenti si facciano avanti.

«Il Real sta vivendo una stagione difficile - ha sottolineato Arno Rossini - i risultati scarseggiano, si mugugna, la Liga sembra andata…».

C’è ancora la Champions. E poi, comunque, un'annata storta può capitare.
«Non se sei a Madrid. Zidane dovrebbe cominciare a preoccuparsi: in tanti, prima di lui, hanno pagato per non aver vinto. Detto ciò, vista la situazione, Perez potrebbe cogliere la palla al balzo e fare una piccola rifondazione».

Per questo CR7 potrebbe partire?
«E perché no? Dalla sua cessione le merengues potrebbero incassare una bella somma. E poi risparmierebbero parecchio di stipendio. Con i soldi presi e quelli… non spesi, potrebbero infine provare ad acquistare un paio di grandi giocatori dai quali ripartire».

Senza il portoghese i blancos perderebbero tanto.
«Questo è certo, sia a livello di immagine che in campo. Però forse è arrivato il momento di cambiare».

Stando ai rumors, Ronaldo potrebbe tornare allo United…
«Di sicuro un giocatore, uno sportivo, competitivo e determinato come lui non andrà in Cina. Se non forse da “vecchio”, per un’ultima stagione. Il Manchester lo riaccoglierebbe a braccia aperte».

Ma ai Red Devils converrebbe fare all-in su un calciatore sì forte ma comunque di 33 anni? E poi pagargli 50’000’000 netti di stipendio...
«Lo United farebbe un affare colossale per diversi motivi. Il primo è che, nonostante l’età, il portoghese è ancora fisicamente integro. Certo magari non ha la brillantezza di qualche anno fa; non giocando più in fascia ma in attacco può comunque muoversi meno. Poi ha una fame assoluta: in allenamento è il primo ad arrivare e l’ultimo ad andarsene. Se non avrà guai seri, per tre anni almeno sarà un top, ancora da pallone d’oro. Un altro motivo per il quale al Manchester converrebbe è… economico. Il club deve spendere 100’000’000 per l'ingaggio e pagare uno stipendio altissimo? Tra merchandising e altro i Red Devils si rifarebbero alla grande. Magliette vendute, stadio sempre pieno, amichevoli pagate a peso d’oro…».

E vincerebbero?
«Beh, inserendo in rosa un giocatore del calibro di Ronaldo tornerebbero estremamente competitivi. Più di ora. Anche Mourinho, ultimamente appannato, potrebbe trarre giovamento dall’arrivo del connazionale. Ho idea che dietro al possibile ingaggio ci sia la "spinta" di Alex Ferguson, che a Manchester conta ancora parecchio».

Allora, riepiloghiamo. Se trasferimento sarà, il Real incasserà ma, almeno nell’immediato, ci perderà. Lo United spenderà ma avrà tutto da guadagnarci. E CR7? Rischierebbe di sporcare l’immagine costruita in anni di Old Trafford…
«Tornerebbe a essere amatissimo nello stadio che l’ha visto diventare grande. Ne sono sicuro. Vedrete, alla fine se ne andrà da Madrid. E se davvero finirà al Manchester, riuscirà a entusiasmare ancora. Ma vi immaginate se riuscisse trascinare i Red Devils a un nuovo successo in Champions League? Diverrebbe un idolo».

CALCIO: Risultati e classifiche

CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
HCL
7 ore
Il Lugano passa alla Ilfis: sette schiaffi al Langnau
I bianconeri hanno archiviato la pratica segnando sei reti nei primi due tempi (7-4 il risultato finale).
NATIONAL LEAGUE
7 ore
Lo Zugo stritola e umilia l'Ajoie, sconfitto 11-0
Sconfitta pesantissima per i giurassiani. Il Davos piega 4-3 il Berna e fa un favore anche all'Ambrì.
SERIE A
10 ore
Vlahovic ha firmato fino al 2026: «La Juve è orgoglio e tradizione»
Alla Viola vanno 70 milioni (+10 di bonus). 15 di commissioni agli agenti. Il bomber prende la maglia numero 7
VIDEO
FCL
16 ore
«Nella mia testa ho rivisto tante volte Siebatcheu col pallone in mano»
Domani sera i bianconeri sono attesi al Wankdorf di Berna. Guarda la conferenza del mister.
SWISS LEAGUE
18 ore
«Klasen mi ha chiamato tante volte, l'obiettivo è salire in NL»
Lorenz Kienzle, operatosi in aprile, è ripartito dal Visp: «Ho ricevuto l'ok dai medici, sono pronto all'esordio».
SUPER LEAGUE
22 ore
Lugano, niente paura: è caccia subito al colpaccio
Domani sera riprende il campionato di Super League: i bianconeri affronteranno uno Young Boys indebolito
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Punti pesanti per il Berna, che allunga sull'Ambrì
Gli Orsi hanno sconfitto 4-1 lo Zugo. Ok la capolista Friborgo (4-1 sull'Ajoie). Zurigo padrone all'Hallenstadion.
DERBY
1 gior
Il Lugano si prende anche l'ultimo derby
I bianconeri si sono imposti 4-1 grazie alle doppiette di Josephs e Arcobello.
BERNA
1 gior
Svettano Sommer e Cabral: battuti Shaqiri e Marchesano
Consegnati i premi per il giocatore più rappresentativo della Nazionale e per colui che più si è distinto in campionato.
FORMULA 1
1 gior
Il distacco della Red Bull: «Hamilton? Non sono affari nostri...»
Il team principal della Red Bull ha detto la sua in merito alla permanenza o meno di Hamilton nel mondo della F1.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile