Sevilla
1
Lazio
0
1. tempo
(1-0)
Winterthur
Rapperswil
19:30
 
BENCIC B. (SUI)
0
SABALENKA A. (BLR)
0
1 set
(5-1)
Sevilla
EUROPA LEAGUE
1 - 0
1. tempo
1-0
Lazio
1-0
VAZQUEZ FRANCO
18'
 
 
1-0 BEN YEDDER WISSAM
20'
 
 
 
 
21'
PATRIC GIL
 
 
31'
CAICEDO FELIPE
18' VAZQUEZ FRANCO
20' 1-0 BEN YEDDER WISSAM
PATRIC GIL 21'
CAICEDO FELIPE 31'
First leg (1-0).
Venue: Ramon Sanchez Pizjuan.
Turf: Natural.
Capacity: 42,714.
Referee: Anthony Taylor (ENG).
Assistant referees: Gary Beswick (ENG).
Adam Nunn (ENG).
Fourth official: Lee Betts (ENG).
Sidelined Players: SEVILLA - Ever Banega, Maximilian Wu00f6ber (Susp.).
MATCH SUMMARY: Sevilla were 1-0 winners at Lazio in 1st leg.
Ben Yedder on target in Rome.
Hosts have won 6/6 UEFA home games in 18/19.
Round of 16 draw: Friday 13:00CET.
Ultimo aggiornamento: 20.02.2019 18:40
Winterthur
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
19:30
Rapperswil
Ultimo aggiornamento: 20.02.2019 18:40
BENCIC B. (SUI)
0 - 0
1 set
5-1
SABALENKA A. (BLR)
5-1
WTA-S
DUBAI UAE
Winner plays Halep.
Ultimo aggiornamento: 20.02.2019 18:40
TiPress
SUPER LEAGUE
14.10.17 - 20:490

Lugano umiliato dal Basilea: a Cornaredo è notte fonda

Quinta sconfitta di fila in campionato per i bianconeri, battuti in casa dai renani con il secco punteggio di 4-0

LUGANO - Dopo quattro sconfitte di fila subite in campionato, che hanno fatto sprofondare il Lugano all'ultimo posto in classifica, la squadra di Pier Tami era a caccia di una rabbiosa reazione. In Ticino è arrivato nientemeno che il Basilea, una squadra non propriamente facile da affrontare ma che i bianconeri erano riusciti a fermare sull'1-1 lo scorso 20 agosto al St.Jakob.

Malgrado le buone intenzioni, il momento di crisi della formazione ticinese prosegue: a Cornaredo è stata la squadra di Raphaël Wicky - vittoriosa con il punteggio di 4-0 - a raccogliere i tre punti. 

Per la sfida contro i renani Pier Tami ha optato per Yao al posto di Golemic in difesa e affidandosi alla coppia d'attaccao Marzouk-Gerndt. 

Che dire della contesa? La prima emozione di serata l'ha regalata la squadra di casa con un'iniziativa di Marzouk: il suo centro ha attraversato tutta l'area di rigore senza che nessun compagno sia riuscito ad approfittarne. Al 19' sono stati gli ospiti a passare, grazie al punto di Petretta che ha risolto una mischia in area di rigore. Al 29', dopo alcuni timidi tentativi confezioni dai sottocenerini, Ajeti ha sfiorato il 2-0. Solo il provvidenziale intervento di Da Costa ha evitato la segnatura ai renani. L'attaccante 20enne dei renani non ha però perdonato al 39' quando - dopo un rimbalzo un po' fortunoso - è andato a realizzare il raddoppio, affossando di fatto le speranze della formazione di casa di tornare a fare punti. 

Al 47' anche la sfortuna ha voltato le spalle al Lugano: un colpo di testa di Sabbatini, quasi a colpo sicuro, si è stampato sulla traversa della porta difesa da Vaclik. Al 61' è stato Mariani a provarci, ma la sua conclusione è andata "soltanto" a far la barba al palo. Nemmeno l'entrata in campo di Crnigoj e Bottani ha cambiato l'inerzia di una partita ormai segnata.

Al 74' una conclusione rasoterra angolata di Elyounoussi ha poi definitivamente chiuso la partita con il 3-0. Il punto di Itten all'86' ha poi reso umiliante la serata dei ticinesi. 

Il Lugano, ancora molto deludente sotto il profilo del gioco, non è dunque riuscito a trovare l'interruttore della luce. Nelle prossime partite servirà giocoforza un'inversione di tendenza. La classifica, infatti, è sempre più brutta e deficitaria: nell'altra sfida di serata il Losanna ha infatti battuto 2-1 la capolista YB, allungando a +5 sulla formazione sottocenerina.

Quella di questa sera è la terza partita di fila che il Lugano, oltre a non fare punti, non riesce nemmeno a segnare la benché minima rete! Nelle ultime cinque uscite di campionato i bianconeri hanno realizzato 1 gol, subendone ben 15. Numeri che non lasciano spazio a ulteriori commenti.  

Prossimo impegno in campionato domenica prossima al Tourbillon di Sion. Un altro incontro davvero tosto...

LUGANO - BASILEA 0-4 (0-2)
Reti: 19' Petretta 0-1; 39' Ajeti 0-2; 74' Elyounoussi 0-3; 86' Itten 0-4.
Lugano:
Da Costa; Yao, Sulmoni, Rouiller; Mihajlovic, Piccinocchi, Sabbatini (81' Amuzie), Daprelà; Mariani; Marzouk (46' Crnigoj), Gerndt.

Commenti
 
El Jardinero 1 anno fa su tio
Umiliato dal Basilea...va bèh avessimo detto dal Thun posso capirlo..
sergejville 1 anno fa su tio
Club gestito alla bell'e meglio, settore giovanile da terzo mondo, livello della rosa sopravvalutato, Cornaredo da far scappar la gente. Il terzo posto di maggio 2017 ha forse illuso e accecato molti addetti e non.
El Jardinero 1 anno fa su tio
@sergejville Si oddio tu la vedi sempre in maniera stracritica...ma non dimentichiamoci che il Lugano 3 anni fa giocava in Challenge League e ora si è catapultata in Europa senza "protezione solare". Rosa sopravvalutata non ha senso...si parla del Lugano che in Super League se la può stagiocare. Come fece del resto nell'anno di Zeman. Si parlava di annata dura così è...
Meridiana 1 anno fa su tio
Ennesimo FLOP dell'allenatore senza idee chiare ! Ora si deve cambiare al più presto. Auguri al Presidente e grazie.
Gus 1 anno fa su tio
Volavano!
Bär 1 anno fa su tio
TAMI raus!!!
comp61 1 anno fa su tio
mmmm meglio cosi almeno niente nuovo stadio.
Mariateresa Dellachiesa 1 anno fa su fb
Forza coraggio sara' per la prossima???
mimio 1 anno fa su tio
La vedi dura riva penultim
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report