Ti-Press
EUROPA LEAGUE
23.05.17 - 17:310
Aggiornamento : 24.05.17 - 15:10

"Gufare" e vincere: il Lugano si gioca 4'000'000

Se i vallesani non vinceranno la coppa, arrivando terzi i bianconeri andranno ai ricchissimi gironi d'Europa League

LUGANO - Tanti, tantissimi soldi e la possibilità di programmare con relativa calma la prossima stagione contro... qualche quattrino, poche certezze e troppa fretta. Inutile chiedere su cosa puntereste, la scelta è chiara.

Queste due strade si parano davanti al Lugano il quale, terzo della classifica, è ora (quasi del tutto) padrone del suo futuro. Perché se è vero che con il successo di sabato i bianconeri si sono garantiti una gita nel calcio continentale, è altrettanto vero che... c'è Europa League ed Europa League.

Il primo e più importante snodo nella stagione dei ticinesi sarà il prossimo giovedì, quando Sion e Basilea si sfideranno in finale di Coppa Svizzera. In quell'occasione il Lugano dovrà tifare per i renani i quali, già certi di partecipare alla prossima Champions League, se batteranno i vallesani libereranno un posto (per una squadra svizzera) nei prossimi gironi di Europa League. Detto in parole povere: con i rossoblù ad alzare il trofeo la terza classificata in campionato non farà i preliminari della seconda competizione continentale, bensì si qualificherà direttamente per i gironi.

E ciò non è un passaggio di poco conto. Il secondo o il terzo turno preliminare (a seconda del piazzamento in campionato), se da affrontare costringerebbe la società ad anticipare l'inizio della preparazione. E non darebbe alcuna certezza: trovare un avversario fortissimo (un'inglese, un'italiana, una spagnola o una tedesca), equivarrebbe infatti a una probabile eliminazione. Un precoce addio all'Europa si tradurrebbe in un guadagno massimo, contando incassi, premi di consolazione e diritti TV, di circa 500'000 franchi (al netto dei costi). Non poco, se si pensa che lo sforzo dovrebbe essere sostenuto al massimo per un mese. Pochissimo, se invece si fa un paragone con quanto si potrebbe incassare nei gironi: chi partecipa, anche perdendo tutti e sei i match in programma, si mette in tasca - tra premi e market pool UEFA - una cifra compresa tra i 4 e i 5 milioni di franchi.

Con quelli costruire un nuovo Lugano più completo e compatto non sarebbe certo difficile. Con quelli si potrebbero convincere più facilmente a restare il mister e qualcuno dei protagonisti della splendida cavalcata di quest'anno. Il futuro bianconero insomma, almeno quello prossimo, potrebbe essere molto diverso. E tutto passa, prima di tutto, dal successo del Basilea in coppa...

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
neuropoli 3 anni fa su tio
dovranno rinforzarsi a dovere, altrimenti contro squadre del calibro di Atalanta e Lazio saranno goleade!
Zico 3 anni fa su tio
auguri
MIM 3 anni fa su tio
Incrociamo le dita :-)
Traccia 3 anni fa su tio
Ed allora.....FORZA BASILEA!!!!
rexlex 3 anni fa su tio
non si può sempre riporre il destino / resoonsabilità in mani altrui e sperare che vada sempre a nostro vantaggio... la verità è che il Lugano ha avuto la possibilità di autodeterminare il proprio destino nella sfida diretta pochi giorni fa... davvero peccato!!
Mario Rossi 3 anni fa su fb
MEG, per favore i fatti!!! Ci saranno pure le entrate ma anche le uscite, quindi al lettore interessa cosa rimane!!!! Più che continuate (voi "giornalisti") così, più il POT a Polleggio vi aspetta ... ;-)
tormar68 3 anni fa su tio
Molto merito va al presidente Renzetti! Penso che si è tolto qualche sassolino dalla scarpa. Grande Pres!!
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
MOTOGP
3 ore
Calvario Marquez, terzo intervento: «8 ore sotto i ferri»
Il pilota della Honda è stato nuovamente operato a Madrid. I tempi di recupero? C'è chi parla di altri 6 mesi di stop
EUROPA LEAGUE
4 ore
Nsame illude l'YB, poi la Roma cala il tris
I gialloneri - che si giocheranno il pass per i 1/16 contro il Cluj - sono stati sconfitti 3-1 all'Olimpico.
SERIE A
7 ore
«Con la leucemia ho unito tutti, anche chi mi insultava»
Mihajlovic, mister del Bologna: «Sono un soldato, ci ho messo mentalità e voglia di vivere, ma il merito è dei dottori»
MOTOGP
11 ore
«Nessun privilegio per Valentino Rossi»
«Se guidi con noi, saremo noi a decidere le strategie».
ARGENTINA
15 ore
Si era rifiutata di omaggiare Maradona, ora è vittima di minacce
Nessun minuto di silenzio in memoria dell'argentino «per ricordare uno stupratore, pedofilo e molestatore».
L'OSPITE - STEFANO TOGNI
19 ore
«Ambrì? Con la Valascia piena sarebbe stata un'altra storia»
Stefano Togni ha parlato della Coppa Svizzera e del campionato: «Non è bello guardare una classifica così disordinata»
CHAMPIONS LEAGUE
1 gior
Barça e Juve a suon di gol
Blaugrana e bianconeri hanno vissuto una grassa sera europea.
MOTOMONDIALE
1 gior
Marquez: giorni di riflessione
Il pilota della Honda sta decidendo se sottoporsi a un nuovo intervento all'omero destro
ARGENTINA
1 gior
«Assurdo»
Rodolfo Baqué - legale dell’infermiera Dahiana Madrid - non si capacita di come l'argentino sia stato curato.
SUPER LEAGUE
1 gior
Un bomber a Lugano? «Valutiamo, prima però proviamo a far esplodere i nostri»
Maurizio Jacobacci spinge un Lugano ambizioso ma cauto: «Nessuna paura che uno stop ci porti in un circolo negativo»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile