SUPER LEAGUE
23.05.16 - 13:340
Aggiornamento : 18:18

«Vogliono farci fuori. Ci batteremo contro il sistema, non contro il San Gallo»

Il presidente bianconero ha duramente criticato il palese schieramento a favore dello Zurigo da parte della stampa d'oltre Gottardo. «Così si influenzano gli arbitri»

LUGANO - La temperatura si sta alzando. L'ansia sta aumentando. Il nodo alla gola è sempre più serrato. Fateci l'abitudine: fino a mercoledì sera, quando Lugano e San Gallo saranno una di fronte all'altra a Cornaredo, il vostro cuore - se siete tifosi, appassionati o anche semplici curiosi - batterà a un ritmo diverso dal solito. Accelerato. Velocissimo.

Tanta tensione la respirano anche nel club bianconero (ci mancherebbe altro) dal quale, stamattina, è "uscito" un comunicato stampa-accusa nei confronti dei media d'oltre Gottardo, palesemente schierati a favore dello Zurigo. Il caso Sadiku (che ha ammesso al Blick di non voler giocare e poter segnare contro il suo datore di lavoro), la chicca di Constantin («Lo Zurigo mi piace») e la spinta affinché il San Gallo dia il massimo, non sono andati giù ai ticinesi, convinti di doversi battere contro un avversario ben più grande e forte dei biancoverdi.

«Mercoledì non giocheremo contro il San Gallo - È intervenuto Angelo Renzetti - ci scontreremo con il sistema. Quando sta accadendo oltre Gottardo, con la stampa palesemente schierata contro di noi e a favore dei biancoblù, è davvero ingiustificabile. Avete per caso mai letto una critica nei confronti di Canepa, che per far grande il suo Zurigo ha speso milioni? Mai. La verità è che i tigurini sono un club importante e seguito e per questo nessuno li bastona. O almeno, preferiscono prendersela con il piccolo Lugano piuttosto che guardare a quel che sta combinando la "loro" squadra. La verità è che sperano di farci fuori».

Il Lugano teme per quel che potrà accadere?
«Paura? Dobbiamo averne. Una sana paura, dico io. La permanenza in Super League è nelle nostre mani ma davvero, a questo punto, mi pare che la lotta sia tra Davide e Golia. Tutte le parole, gli articoli, gli editoriali pubblicati dal Blick e dagli altri giornali svizzero-tedeschi sono pericolosi. Possono finire con l'influenzare i direttori di gara. E questo sarebbe un disastro».

L'anno scorso, in questo periodo, ci fu la querelle con lo Sciaffusa per i "premi a vincere". Teme possa ripetersi qualcosa del genere? Teme che lo Zurigo possa spingere in qualche modo il San Gallo?
«Vista la sentenza, non sarebbe illegale. Però non voglio pensarci. Ciò che non capisco è perché nessuno, oltre Gottardo, guardi al Vaduz. Non capisco come mister Forte possa dire, serenamente, «Al Vaduz regaleremo una cassa di birra». Pare quasi che lo scontro del Letzigrund sia già deciso e che si speri che il San Gallo faccia più del suo dovere a Cornaredo. E tutto ciò non mi piace».

Commenti
 
roefe 3 anni fa su tio
Caro Renzetti ! Durante la stagione, Lugano aveva tutto il tempo per fare 3 o 4 punti di più !
setter 3 anni fa su tio
Renzetti sei già stato graziato ieri da Sadiku quindi, gioca la partita vincila e sei salvo o pretendi che ti regalino la salvezza. Sempre, solo, piangistei
Meiroslnaschebiancarlengua 3 anni fa su tio
Tutto fa brodo per far passare il tempo prima della partita. Partite che in fondo sarà l'unico giudice: dopi i 90 minuto o si resta in A o si va in B, il resto è contorno.
Jo Pedroni 3 anni fa su fb
Dai piangina, batti il San Gallo e sei a posto!
Sacha Weber 3 anni fa su fb
Alla peggio gioca in B e voi? Ahaha
Ale Schiavo 3 anni fa su fb
e da quando si da peso a quello che scrive il blick?
Ctg 3 anni fa su tio
Renzetti piantala di fare il piangina. La storia dei biscotti e dei biscottini lasciala in Italia.
Tipp-ex 3 anni fa su tio
@Ctg Sentilo, io dico che ognuno tira acqua al suo mulino, Renzetti forse sbaglia ma i dindi sono i suoi e non i tuoi e quindi è legittimo che dica quel che pensa e che la netta maggioranza di ticinesi pensa, ossia che il Ticino è visto come un posto per andare a grotti o fare il bagno al fiume ma non come parte della CH, insomma siamo la serie B della nazione...per alcuni. Io dico solo che il Sion ha dimostrato di non fare regali, ora il Vaduz penso farà la sua parte, ma meglio fare alcune sparate per evitare effettivamente che qualche arbitro sia condizionato. PS forza Lugano, forza Ticino!!!!
Ctg 3 anni fa su tio
@Tipp-ex Leggi solamente l'intervista a Bordoli. E ri-smettiamola di fare i piangina
ofiuco 3 anni fa su tio
Il Lugano ha gia' sconfitto il SG quindi non si vede perché non possa ripetersi.
Kevin Cescotta 3 anni fa su fb
Comincia già a piangere.. ahah
AleLugano 3 anni fa su tio
in realtà squadre come Vaduz e San Gallo avrebbero tutto l'interesse ad avere in SL il Lugano, squadra che se dovesse salvarsi anche l'anno prossimo giocherebbe per la salvezza.. Lo ZH invece ha un gran potenziale economico e restasse in A probabilmente tornerebbe a lottare almeno per il 2/3 posto.
GI 3 anni fa su tio
E bravo Renzetti.......non è mica la prima volta.....andare in trasferta da San Gallo, Zurigo, Lucerna......meglio Vaduz che non Lugano.....
Gus 3 anni fa su tio
Il solito "piangina"!
Miguel Morazzi 3 anni fa su fb
La vittima
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
TENNIS
2 ore

La rottura con la Vekic? Stan se la ride: «Ci sono stati molti cambi durante la mia carriera»

Wawrinka ha svicolato davanti alle domande riguardanti l'addio a Donna Vekic: «Non è solo la mia vita privata ad influenzare il mio tennis e quel che succede sul campo»

SUPER LEAGUE
5 ore

Lugano, cuore a Cornaredo, testa a Berna? «Il rischio è quello di non giocare la partita»

Fabio Celestini ha messo in guardia i suoi in vista della sfida al GC: «Comprensibile un 10% di distrazione: se arrivassimo ad avere il 50% di testa qui e l'altro al Lucerna non andrebbe bene»

SUPER LEAGUE
8 ore

Vincere non basta ma il Lugano spera

Non è più in pole position, non è più padrone del suo destino, in vista dell'ultima corsa dell'anno il Lugano ha in ogni caso un posto privilegiatissimo sulla griglia di partenza

VIDEO
TENNIS
10 ore

Roger, ora anche la calamita sulla racchetta

Colpi da maestro di un repertorio inesauribile: il tennista renano offre spettacolo anche in allenamento

SLOVACCHIA 2019
13 ore

La botta è stata tremenda, ma può far crescere

Riacciuffata a 0”4 dal 60', la Svizzera è poi stata battuta 2-3 all'overtime dal Canada nei quarti del Mondiale. In Slovacchia però si è forse aperta un'era

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report