MERCATO
26.07.15 - 18:380

Il City su Higuain, Juve vicina a Draxler e Siqueira

In rapida successione le più importanti trattative di domenica 26 luglio

TORINO (Italia) - Juve e Draxler, l'affare si può chiudere. L'accordo col giocatore c'è già: pronto un contratto fino al 2020 da 3 milioni più bonus. Marotta proporrà di nuovo il prestito con obbligo di riscatto allo Schalke che invece chiede 30 milioni ma c’è ottimismo sulla trattativa. Vicino anche l’ingaggio di Siqueira per il quale l’Atletico Madrid chiede 10 milioni. Dopo aver ufficializzato Jovetic, che già domani sarà a Milano, l’Inter ora stringe per Melo: pronto un triennale per il brasiliano ex Juve. Ricardo Kishna è invece pronto a iniziare la sua avventura alla Lazio. L'esterno olandese classe '95, pagato 4 milioni all’Ajax, domani sosterrà le visite mediche.

Parteciperà alla presentazione della squadra domani a Dimaro Gonzalo Higuain, che ha terminato le vacanze, ma sul centravanti del Napoli si fionda il City che dopo la cessione di Jovetic aspetta di dire addio anche a Dzeko per formulare un’offerta importante a De Laurentiis che nel frattempo avrebbe rifiutato un’offerta di 11 milioni per Callejon dal Tottenham.

È ormai fatta per il passaggio di Mario Gomez al Besiktas. Alla Fiorentina andranno 8 milioni di euro, mentre l'attaccante tedesco firmerà un biennale da 3,5 milioni a stagione. Per sostituirlo resta aperta la pista Destro in prestito con obbligo di riscatto, intanto i viola hanno alzato l’offerta per Chiriches: 1,5 milioni al Tottenham per il prestito più 5,5 per il riscatto. Piace anche il centrocampista del Gremio, Walace. La Sampdoria intanto punta Denis dell’Atalanta e potrebbe cedere Okaka all’Anderlecht. Per il trasferimento di Angel Di Maria al Psg è ormai solo questione di ore. L’argentino era arrivato al Manchester United un anno fa per 59,7 milioni di sterline (84 milioni di euro) e gli sceicchi verseranno circa 63 milioni di euro per portarlo al Parco dei Principi. Niente da fare invece per Cr7. Il Real Madrid ha detto no a un'offerta di 120 milioni di euro per Cristiano Ronaldo da parte del Psg. Il Benfica sta pensando a due vecchie conoscenze del campionato italiano: l'ex Palermo, ora all'Hull City, Abel Hernandez e Pablo Osvaldo, 6 mesi all'Inter prima della cessione al Boca Juniors.

Commenti
 
TOP NEWS Sport
HCL
19 min
Postma e il Lugano davanti al rullo compressore
Fin qui capace di vincere 9 delle 10 partite disputate all'Hallenstadion, questa sera lo Zurigo ospiterà i bianconeri del debuttante difensore canadese
SERIE A
9 ore
«CR7? Serve rispetto per gli allenatori e i compagni»
Roberto Mancini ha detto la sua sul "caso" di Cristiano Ronaldo, furioso dopo essere stato sostituito da Sarri. Nel frattempo l'asso portoghese ha chiuso la polemica sui social
MOTOGP
12 ore
Marquez accarezza Rossi: «Discesa dolce dolce»
Lo spagnolo ha teso la mano al Dottore e parlato di rinnovo: «I soldi non mi interessano. Rimango in Honda se il progetto mi convince»
FORMULA 1
15 ore
«Leclerc veloce quanto Vettel e... più intelligente di quanto si pensi»
Felipe Massa ha spezzato una lancia in favore del pilota della Ferrari: «Sta gestendo perfettamente la situazione. È uno da seguire con attenzione»
SERIE A
18 ore
I fantastiliardi di Ronaldo e le p***e di Sarri
La seconda sostituzione consecutiva ha fatto infuriare il portoghese, che ha lasciato il mondo-Juve sbattendo la porta. Per i bianconeri necessaria una mediazione
SUPER LEAGUE
21 ore
Cornaredo non esplode: il Lugano non riesce a vincere in casa
La formazione bianconera non è ancora stata in grado di regalare un successo casalingo ai propri tifosi
NAZIONALE
1 gior
La giovane Nazionale stupisce: due punti totali per Bertaggia e Fazzini
I rossocrociati hanno conquistato la Deutschland Cup davanti alla Germania
TENNIS
1 gior
Niente da fare per Federer, esulta Thiem
Il campione renano è stato sconfitto con il punteggio di 7-5, 7-5
SUPER LEAGUE
1 gior
«Tutti ci hanno provato, ma senza fortuna. Dobbiamo trovare le giuste soluzioni»
Marco Aratore ha commentato la sconfitta col Basilea: «Non era facile, ma nel secondo tempo la reazione c'è stata. Dovevamo trovare la rete per metterli in difficoltà»
SUPER LEAGUE
1 gior
«L'importante è rimanere calmi, non bisogna stravolgere tutto»
Maurizio Jacobacci, mister del Lugano, si è espresso dopo il ko interno col Basilea: «Loro hanno segnato con troppa facilità. Ora abbiamo 14 giorni per lavorare bene»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile