VEGAS Knights
3
CHI Blackhawks
5
fine
(2-1 : 0-2 : 1-2)
VEGAS Knights
NHL
3 - 5
fine
2-1
0-2
1-2
CHI Blackhawks
2-1
0-2
1-2
1-0 CARRIER
3'
 
 
2-0 KARLSSON
6'
 
 
 
 
7'
2-1 KANE
 
 
24'
2-2 HAAN
 
 
25'
2-3 GUSTAFSSON
 
 
44'
2-4 DACH
 
 
57'
2-5 STROME
3-5 SCHMIDT
60'
 
 
3' 1-0 CARRIER
6' 2-0 KARLSSON
KANE 2-1 7'
HAAN 2-2 24'
GUSTAFSSON 2-3 25'
DACH 2-4 44'
STROME 2-5 57'
60' 3-5 SCHMIDT
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 14.11.2019 07:31
key
+ 1
CHAMPIONS LEAGUE
06.06.15 - 22:480
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Il Barça sul tetto d'Europa per la quinta volta

I blaugrana hanno superato 3-1 la Juventus grazie a Rakitic, Suarez e Neymar

BERLINO (Germania) - La 60esima edizione della Champions League è stata vinta dal Barcellona. I catalani hanno sconfitto all'ultimo atto la Juventus con il punteggio di 3-1, conquistando di conseguenza la quinta Champions League/Coppa Campioni della loro storia. 

Le due squadre sono scese sul terreno di gioco con le formazioni tipo, ovvero quelle che hanno onorato i rispettivi campionati, eccezion fatta per Barzagli al posto dello sfortunato Chiellini.

I blaugrana sono partiti subito molto forte e dopo solo 4' sono passati in vantaggio grazie a Rakitic: il fantasista svizzero, naturalizzato croato, è stato abile ad approfittare di una grande azione orchestrata dai suoi compagni e che ha messo in evidenza tutta la classe del Barça, per battere da due passi Buffon. Messi e compagni avrebbero potuto anche raddoppiare qualche istante più tardi, ma né Dani Alves (miracolo del numero 1 italiano) né Neymar, sono stati fortunati. Intorno al 15' rigore reclamato dal Barça per fallo di mano in area di Lichtsteiner, non ravvisato dalla terna arbitrale. Nella seconda metà del tempo sono cresciuti anche i bianconeri con Morata e Marchisio che si sono resi pericolosi dalle parti di Ter Stegen, mentre nel finale Messi e Suarez sono andati molto vicini al raddoppio, ma il punteggio nei primi 45' non è più cambiato.

Nella ripresa gli spagnoli sono partiti molto tonici e avrebbero potuto raddoppiare sia con Messi che con Iniesta, ma le loro conclusioni hanno trovato un attento Buffon. Così, nel momento migliore del Barça, i bianconeri hanno realizzato l'1-1 con l'ormai "habitué" Morata, il quale ha ribattuto in rete una bella conclusione di Tevez respinta dal portiere avversario. Da segnalare nell'occasione l'ottima azione iniziata da Marchisio con un pregevole colpo di tacco. Dopo il pareggio i ragazzi di Allegri sono saliti in cattedra e hanno messo in difficoltà i loro avversari cercando a più riprese il vantaggio, senza però riuscire a bucare Ter Stegen. Intorno al 65' hanno anche reclamato un rigore per un intervento di Dani Alves su Pogba, giudicato corretto. La Juve ha ovviamente da recriminare perché sul ribaltamento di fronte, Messi, ha deciso di tirare fuori qualche numero dei suoi e i blaugrana sono passati in vantaggio: il contropiede della Pulce si è tradotto in un tiro insidioso verso la porta di Buffon, con il numero 1 che ha respinto la conclusione, ma niente ha potuto sulla ribattuta di Suarez. Qualche istante più tardi Neymar avrebbe portato i suoi sul 3-1, ma l'arbitro ha annullato per tocco di mano.

Nei minuti finali gli schemi sono saltati ed entrambe le squadre sono andate più volte vicino alla rete senza riuscire a cambiare il risultato, così, durante l'ultima punizione della partita (96'), quasi tutti gli juventini si sono portati nell'area di rigore avversaria e, persa la palla, Neymar in contropiede ha siglato il definitivo 3-1.

Da segnalare l'ultima partita di Xavi con il Barça, il quale - entrato al 75' al posto del compagno di mille battaglie Iniesta - ha salutato i suoi tifosi come meglio non poteva dopo 17 stagioni e 25 trofei conquistati, fra cui la bellezza di 4 Champions League e 8 campionati spagnoli.

JUVENTUS - BARCELLONA 1-3 (0-1)
Reti: 4' Rakitic 0-1; 55' Morata 1-1; 68' Suarez 1-2; 96' Neymar 1-3.

key
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
TOP NEWS Sport
NATIONAL LEAGUE
45 min
«L'ultima volta l'Ambrì ci ha ucciso»
Christian Dubé è l'artefice della rinascita del Friborgo: «Ma non ho la bacchetta magica, non c'è alcun segreto»
MOTOGP
8 ore
Soldi e ingegneri per continuare, Rossi tra ambizione e ritiro
Il Dottore non correrà oltre il 2020 se non sarà veloce e... «Continuando così non risolveremo mai i nostri guai»
GLAND
11 ore
«Michael Schumacher è grave», ma Corinna risponde
Botta e risposta tra l'ex manager e la moglie dell'ex campione tedesco
HCL
14 ore
«Herburger? Velocità e visione di gioco: risponde alle nostre necessità»
Hnat Domenichelli, GM del Lugano, ha commentato l'ingaggio di Raphael Herburger per la prossima stagione: «Vogliamo un gioco più offensivo, ci aiuterà. Rispetto a Bienne è un giocatore più completo»
PREMIER LEAGUE
15 ore
Multa di 20'000 sterline se in ritardo, di 1'000 se squilla il telefono
Frankie Lampard ha fissato ammende salate per chi, al Chelsea, sgarra su orari, vestiario ed “educazione”
NATIONAL LEAGUE
18 ore
Jelovac lascerà l'Ambrì: biennale col Rapperswil
I sangallesi hanno comunicato l'ingaggio del difensore 24enne e del giovane attaccante Marco Lehmann. Inoltre Simek, arrivato in prestito dal Ginevra, resterà al Rappi sino a fine stagione
HCL
19 ore
Nuovo attaccante a Lugano: biennale ad Herburger
Il centro austriaco - già visto in Svizzera con la maglia del Bienne - giocherà in bianconero nel 2020/21 e 2021/22
Hockey
21 ore
L'Ambrì è dietro (solo) al Ginevra: gli stranieri delle Aquile hanno più... NHL nelle gambe!
Gli unici tre ad aver vinto la Stanley Cup sono invece Viktor Stalberg del Friborgo, Eric Fehr del Ginevra e Markus Krüger dei Lions (due volte)
L'OSPITE – ARNO ROSSINI
1 gior
Napoli raso al suolo, «ADL regista occulto, sarà rivoluzione»
La polveriera partenopea è pronta a esplodere. Arno Rossini: «Ancelotti è inattaccabile e comunque non se ne andrà: un allenatore non si dimette mai»
TENNIS
1 gior
Nole cade contro Thiem: con Federer sarà un duello da brividi
Novak Djokovic ha perso l'entusiasmante braccio di ferro con l'austriaco, vittorioso (5)6-7, 6-3, 7-6(5). Giovedì King Roger sfida il serbo per un posto nelle semifinali alle Atp Finals
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile