RIO DE JANEIRO
05.11.14 - 11:310
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Adriano sempre nei guai: accusato di traffico di droga

L’ex Imperatore rischierebbe fino a 25 anni di carcere vista l’imputazione anche di associazione per traffico di stupefacenti

RIO DE JANEIRO (Brasile) - Proprio mentre sembrava vicino al ritorno all’attività calcistica, a un passo dal firmare con il Le Havre, una nuova tegola si è abbattuta su Adriano.

L’Imperatore è stato denunciato dal pubblico ministero dello stato di Rio de Janeiro per traffico di droga e associazione per traffico di droga e rischia fino a 25 anni di carcere (fino a 15 anni il primo capo d'imputazione, fino a 10 il secondo). Adriano avrebbe comprato una moto per un trafficante di Vila Cruzeiro e, insieme a un amico, avrebbe messo a disposizione beni di sua proprietà per favorire il traffico di stupefacenti.

E' stato anche richiesto il sequestro del passaporto per pericolo di fuga. Per l’ex attaccante di Parma e Inter potrebbe essere la fine della carriera.

itm

Commenti
 
TOP NEWS Sport
MERCATO
4 ore

Juve, assalto a Neymar: offerti Dybala e 100'000'000

La società bianconera avrebbe avanzato un'offerta molto ricca, sia al giocatore che al PSG

HCAP
6 ore

L'Ambrì ha toccato con mano la Champions

Luca Cereda e Marco Müller non vedono l'ora di esordire giovedì 29 agosto sul ghiaccio dei Red Bull Monaco

MERCATO
8 ore

Wanda Nara ferma tutto: «Icardi non andrà al Monaco»

La moglie-agente di Maurito smentisce il possibile passaggio dell'attaccante al club monegasco

SERIE A
12 ore

«Cristiano Ronaldo è un egoista, passava le giornate allo specchio»

La parola a Diego Forlan, compagno di squadra di CR7 ai tempi del Manchester United

BUNDESLIGA
15 ore

Coutinho al Bayern, è fatta: opzione d’acquisto a 120 milioni

Il brasiliano saluta il Barcellona e approda al club bavarese con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile