MARTINEZ L./MARTINEZ M.
HUESLER M./STRICKER D.
16:10
 
MARTINEZ L./MARTINEZ M.
HUESLER M./STRICKER D.
16:10
 
FC, foto
MOUNTAIN BIKE
08.07.21 - 10:570

«Non pensavo di riuscire a tornare in sella per le Olimpiadi»

Il ticinese Filippo Colombo si sta allenando intensamente in vista dei Giochi Olimpici di Tokyo.

Filippo Colombo - che si era fratturato il bacino nel mese di maggio - si sta preparando duramente per le Olimpiadi. Nelle prossime due settimane l'atleta ticinese si allenerà duramente in vista della gara di Mountain Bike in programma a Tokyo.

Di seguito il comunicato stampa

"La data fatidica si avvicina. Filippo Colombo correrà lunedì 26 luglio dalle ore 15.00 alle 17.00 (gli orari sono quelli standard del Giappone, UTC +9 hours) alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Dopo la frattura al bacino occorsa durante la gara di Coppa del Mondo di Albstadt il 9 maggio u.s. e le 6 settimane di riposo forzato, il ticinese ha ripreso gradualmente gli allenamenti ed è tornato a gareggiare prima ai Campionati Svizzeri su strada del 20 giugno: alla Coupe de France di Lons il 27 giugno e alla Coppa del Mondo di Les Gets lo scorso 4 luglio.

Tre appuntamenti importanti che sono serviti come test sul campo per verificare il livello raggiunto nel recupero della preparazione atletica ma, soprattutto, le condizioni fisiche post gara e che hanno confermato la perfetta guarigione di Filippo. Questa settimana Filippo sarà a Frejus, a casa del suo team ‘Absolute Absalon’, per gli ultimi giorni di intensa preparazione atletica: in Costa Azzurra, infatti, lo attendono un circuito appositamente costruito per riprodurre più fedelmente possibile quello disegnato a Tokyo e tutto lo staff di allenatori e preparatori che lavoreranno con lui per massimizzare la forma fisica.

Un breve rientro in Svizzera per ossigenarsi e mettere a punto gli ultimi dettagli e, il 16 luglio, la squadra olimpica svizzera partirà per Tokyo. «Faccio ancora un po' fatica a crederci», ha dichiarato proprio Filippo Colombo. «Dopo l’incidente nella prima gara di Coppa del Mondo, il 9 maggio scorso, e la frattura al bacino ero sconsolato perché pensavo che sarebbe stato davvero impossibile tornare in sella e, soprattutto, rimettermi in forma per poter gareggiare alle Olimpiadi. Ce l’ho messa davvero tutta: ho obbedito alle prescrizioni dei medici, non ho forzato nei primi allenamenti sui rulli, ho ascoltato scrupolosamente le indicazioni per le pedalate all’aperto e sono tornato a correre, in tempo per volare a Tokyo. Queste tre gare disputate prima della partenza erano fondamentali sia per capire il livello di allenamento che, purtroppo, a causa del lungo stop, è costato caro ma, soprattutto, per verificare il livello di dolore dopo uno sforzo serrato. La prova di Les Gets, nonostante il risultato, mi ha dato una grande carica: ho corso per un’ora e mezza nelle peggiori condizioni atmosferiche e di tracciato possibili e sono sceso dalla bici stanco ma in forma, senza alcuna sofferenza fisica. Lo considero un test ottimamente superato perché mi ha confermato che la frattura è completamente risolta e che posso tornare a forzare: in questi prossimi 15 giorni darò il massimo per recuperare il tempo in cui sono dovuto stare fermo e tornare al top. Saranno due settimane intense, ma le sensazioni sono ottime e Tokyo aspetta».

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
LIGA
22 min
Bomba dalla Spagna: Pirlo tra i favoriti per la panchina del Barça
A Barcellona c'è aria di rivoluzione e l’ex mister della Juve sarebbe nella lista dei principali candidati.
NATIONAL LEAGUE
3 ore
Lo Zugo blinda Dario Simion
L'attaccante ha firmato un nuovo accordo triennale. Reto Kläy: «Felici e orgogliosi, Dario è un giocatore chiave».
MONDIALI 2022
3 ore
Mondiali 2022, il Qatar vuole solo calciatori vaccinati
Il Paese ospitante avrebbe già chiesto alla Fifa che tutti i giocatori e i membri degli staff siano vaccinati.
NATIONAL LEAGUE
6 ore
L'Ambrì a caccia del riscatto in casa, il Lugano ospita la corazzata
I leventinesi sfideranno i Lakers, mentre i bianconeri proveranno a mettere il bastone fra le ruote allo Zugo.
SUPER LEAGUE
8 ore
C’è lo Zurigo, per il Lugano tocca attendere
Zurigo-Servette apre il turno infrasettimanale
SUPER LEAGUE
16 ore
Croci-Torti perfetto, il Lugano no
Croci-Torti in extremis: Lugano, non hai fatto una gran figura
PORTO
19 ore
Truffa a Cristiano Ronaldo, svaniti (e ricomparsi) 288’000 euro
Cristiano Ronaldo e l’impiegata disonesta: addebitati 200 viaggi mai fatti
FC LUGANO
22 ore
Il Lugano vuole continuità: «Conosco pregi e difetti di questo gruppo»
Mattia Croci-Torti è carico in vista del match contro il GC: «Sono reduci da una brutta eliminazione in Coppa».
FC LUGANO
1 gior
«Orgoglioso di questa chiamata, se avessi rifiutato sarei stato un codardo»
Mattia Croci-Torti è stato confermato alla guida dei bianconeri. Martin Blaser: «Competenza e continuità».
SUPER LEAGUE
1 gior
Lugano & Croci-Torti: l'avventura continua fino al 2023
Il 39enne fa parte dello staff tecnico bianconero da quattro stagioni.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile