FC Stade Ls Ouchy
0
Wil
0
fine
keystone-sda.ch / STF (Frank Franklin II)
+14
TENNIS
08.09.20 - 23:440
Aggiornamento : 09.09.20 - 12:00

«Nole sta tentando di chiudere la carriera come il più grande di tutti i tempi»

Strigliate e carezze per il serbo, a terra dopo gli US Open.

 «Non ha guardato dove stava tirando la palla. Non si può».

NEW YORK - La stagione di Novak Djokovic, quella dei tornei vinti e dell'incredibile imbattibilità in campo, non passerà alla storia come perfetta (ora non più) o magnifica. Sarà ricordata quasi esclusivamente per quanto accaduto agli US Open. La squalifica dopo la pallata involontaria con la quale ha steso un giudice, rimarrà una macchia indelebile sulla carriera di un fenomeno. Di un fenomeno fragile.

Che il serbo abbia irrimediabilmente sporcato la sua immagine è convinto John McEnroe, bad boy del tennis passato attraverso mille tempeste. 

«Quello che ha commesso è stato un errore da principianti - ha sottolineato l’ex campione statunitense - Non ha guardato dove stava tirando la palla. Non si può. Io ho esperienza da questo punto di vista… e in campo si deve stare attenti. Cosa posso aggiungere? È incredibile quanto sia nervoso e frustrato da quando ha ricominciato a giocare. Su di lui c’è tanta pressione e tutti i problemi e le voci fuori dal campo lo hanno condizionato. A questo punto, che gli piaccia o meno, rimarrà per sempre il “cattivo”. Vedremo come gestirà questo ruolo».

La pressione è un tema toccato anche da Radek Stepanek, amico fraterno ed ex coach di Novak. «Si trova ogni giorno a fronteggiare critiche e a fare i conti con grandi aspettative; è ovviamente sotto pressione - ha commentato il ceco - ed è questo che lo ha portato a commettere un errore. Ma siamo umani, abbiamo tutti il diritto di fare degli sbagli. In questo momento, dopo la squalifica, è affranto, triste, addolorato. Questo perché il gesto compiuto era ovviamente non intenzionale e perché a causa di esso ha perso l’opportunità di vincere un altro Slam. E sappiamo tutti quanto ci tenesse, quanto volesse trionfare per avvicinare Federer in quanto a Major vinti. Di Nole posso solo dire che sta facendo del suo meglio, che sta tentando di chiudere la carriera come il più grande di tutti i tempi...».

SPORT: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STF (CHRISTOPHE KARABA)
Guarda tutte le 18 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GI 2 mesi fa su tio
non oso immaginare cosa sarebbe successo qualora ci fosse stato il pubblico....e, peggio ancora alla sua prossima apparizione in campo con il pubblico....Paparino è in vacanza che non si sente più ????
Nano10 2 mesi fa su tio
Il più cattivo, il più brutto, il più prepotente, il più antipatico, la sua più grande forza l’arroganza e l’ignoranza.
ziopecora 2 mesi fa su tio
@Nano10 il più forte di tutti i tempi. Questo lo rende antipatico a tutta la corte di Federer
Nano10 2 mesi fa su tio
@ziopecora È proprio vero il detto che dice: chi si assomiglia si piglia cmq potrà vincere tutto quello che vuole e battere ogni record ma il suo intelletto non aumenterà mai e.... se non avesse avuto il dono per il tennis chissà cosa avrebbe fatto. Poche parole buon intenditore
ziopecora 2 mesi fa su tio
@Nano10 mah, un tifoso da curva nord che passa il tempo a sparare insulti, nascosto dietro ad una tastiera, che parla di intelletto. Il perfetto ossimoro.
seo56 2 mesi fa su tio
Sarà ricordato per il cafone che é!!
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
2 ore
«L'ambiente è ottimo e i risultati aiutano: ora non vogliamo fermarci»
Il Lugano, al lavoro per preparare la trasferta di Sion, è imbattuto da 17 incontri: «Questione di mentalità».
HCL
4 ore
Il primo eSports team della storia bianconera
Il 14 dicembre inizia la prima edizione della eNL. Il Lugano sarà rappresentato da Robby Bertoli. Conosciamolo meglio
HCAP
7 ore
Covid permettendo, si cercano ritmo e continuità
Tra rinvii e quarantene saranno solo quattro le partite nel weekend, con i biancoblù di Cereda impegnati a Davos.
SUPER LEAGUE
11 ore
Sion ferito ma agguerrito: Lugano, attento
I bianconeri vogliono allungare la loro serie positiva, ma al Tourbillon dovranno sudare.
MOTOGP
19 ore
Calvario Marquez, terzo intervento: «8 ore sotto i ferri»
Il pilota della Honda è stato nuovamente operato a Madrid. I tempi di recupero? C'è chi parla di altri 6 mesi di stop
EUROPA LEAGUE
20 ore
Nsame illude l'YB, poi la Roma cala il tris
I gialloneri - che si giocheranno il pass per i 1/16 contro il Cluj - sono stati sconfitti 3-1 all'Olimpico.
SERIE A
22 ore
«Con la leucemia ho unito tutti, anche chi mi insultava»
Mihajlovic, mister del Bologna: «Sono un soldato, ci ho messo mentalità e voglia di vivere, ma il merito è dei dottori»
MOTOGP
1 gior
«Nessun privilegio per Valentino Rossi»
«Se guidi con noi, saremo noi a decidere le strategie».
ARGENTINA
1 gior
Si era rifiutata di omaggiare Maradona, ora è vittima di minacce
Nessun minuto di silenzio in memoria dell'argentino «per ricordare uno stupratore, pedofilo e molestatore».
L'OSPITE - STEFANO TOGNI
1 gior
«Ambrì? Con la Valascia piena sarebbe stata un'altra storia»
Stefano Togni ha parlato della Coppa Svizzera e del campionato: «Non è bello guardare una classifica così disordinata»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile