keystone-sda.ch / STF (JASON SZENES)
+4
TENNIS
07.09.20 - 08:260
Aggiornamento : 08.09.20 - 06:24

Scuse e lacrime per Djokovic

«Lezione che mi farà crescere come uomo».

Il serbo ancora nell’occhio del ciclone.

NEW YORK - Il giudice di linea - una donna della quale non ha voluto rivelare il nome - sta bene. E alla fine solo questo conta. Lo sa pure Novak Djokovic, uscito dalla più incredibile e triste giornata della sua carriera. 

Dopo essere stato squalificato dagli US Open, il serbo ha infatti prima di tutto voluto dedicare un pensiero all’”ufficiale” involontariamente steso con una pallata. Si è scusato il numero uno del mondo e mai come questa volta le sue parole - via social - sono sembrate sincere. 

«L’intera situazione mi ha lasciato triste e vuoto - ha scritto il campione di Belgrado - Ho controllato le condizioni della giudice di linea e mi è stato detto che sta bene, grazie a Dio. Mi dispiace di averle causato tanto involontario e sbagliato stress. Non rivelo il suo nome per rispetto della privacy. In seguito alla squalifica, ho bisogno di lavorare sulla mia delusione, modificando il dispiacere in una lezione che mi faccia crescere ed evolvere come giocatore e uomo. Mi scuso con gli US Open e con tutti quelli che ci lavorano per il mio comportamento. Sono grato alla mia famiglia e alla mia squadra per essermi vicini e a tutti i miei fan che sono sempre con me. Grazie e mi dispiace tanto».

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 

This whole situation has left me really sad and empty. I checked on the lines person and the tournament told me that thank God she is feeling ok. I‘m extremely sorry to have caused her such stress. So unintended. So wrong. I’m not disclosing her name to respect her privacy. As for the disqualification, I need to go back within and work on my disappointment and turn this all into a lesson for my growth and evolution as a player and human being. I apologize to the @usopen tournament and everyone associated for my behavior. I’m very grateful to my team and family for being my rock support, and my fans for always being there with me. Thank you and I’m so sorry. Cela ova situacija me čini zaista tužnim i praznim. Proverio sam kako se oseća linijski sudija, i prema informacijama koje sam dobio, oseća se dobro, hvala Bogu. Njeno ime ne mogu da otkrijem zbog očuvanja njene privatnosti. Jako mi je žao što sam joj naneo takav stres. Nije bilo namerno. Bilo je pogrešno. Želim da ovo neprijatno iskustvo, diskvalifikaciju sa turnira, pretvorim u važnu životnu lekciju, kako bih nastavio da rastem i razvijam se kao čovek, ali i teniser. Izvinjavam se organizatorima US Opena. Veoma sam zahvalan svom timu i porodici što mi pružaju snažnu podršku, kao i mojim navijačima jer su uvek uz mene. Hvala vam i žao mi je. Bio je ovo težak dan za sve.

Un post condiviso da Novak Djokovic (@djokernole) in data:

SPORT: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STF (JASON SZENES)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
bananajoe 4 mesi fa su tio
L'importante è che abbia imparato qualcosa!
seo56 4 mesi fa su tio
Falso!!!
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
MOTOMONDIALE
3 ore
Marc trema davvero: quanti dubbi...
L'ex osteopata della MotoGP, il dottor Bernard Achou: «In caso di quarta operazione addio anche al 2021»
SUPER LEAGUE
6 ore
Jacobacci, Abubakar e gli altri: il Lugano è già grande
La compagine bianconera ha agganciato il San Gallo e il Basilea al secondo posto in classifica.
SCI ALPINO
10 ore
Ottimo Odermatt, ma vince Kriechmayr
Nel super G di Kitzbühel altra grande prova per la pattuglia elvetica
HCL
14 ore
Il Lugano rialza la testa. Ambrì, il cuore non basta
Shutout di Zurkirchen con i bianconeri, mentre il nuovo innesto biancoblù Perlini non ha ancora lasciato il segno.
PREMIER LEAGUE
23 ore
«Eriksen? No grazie, mi ha deluso»
Finito ai margini nei nerazzurri, il danese resta sul mercato. Graham Roberts: «Inter? Voleva un'altra squadra»
HCL
1 gior
Il Lugano torna al successo, shutout di Zurkirchen
La truppa di Pelletier ha piegato il Rapperswil: 1-0 il risultato finale.
SUPER LEAGUE
1 gior
Successo e secondo posto: è un gran Lugano
Un rigore di Maric a 5’ dalla fine ha fatto gongolare i bianconeri.
SCI ALPINO
1 gior
Lara Gut-Behrami, vittoria da sballo
Per la ticinese è il secondo successo stagionale in superG dopo St. Anton.
SCI ALPINO
1 gior
Bis storico, Feuz re di Kitzbühel
Secondo successo consecutivo del bernese, padrone in Austria davanti a Clarey e Mayer.
HCAP
1 gior
«Costi, talento e attitudine: Perlini operazione super interessante»
Paolo Duca, ds biancoblù: «Abbiamo stretto i denti il più possibile, ma era arrivato il momento di intervenire»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile