Keystone/archivio
TENNIS
25.04.20 - 08:000
Aggiornamento : 19:14

«Djokovic non sarà mai il migliore. Non lo odio, ma...»

Nick Kyrgios, spesso sotto i riflettori anche per i suoi comportamenti sopra le righe, è tornato a parlare di Nole

Con tutto sport congelato dalla pandemia, gli atleti hanno parecchio tempo libero e le dirette Instagram - in cui spesso si lasciano andare con dichiarazioni più spontanee del solito - non mancano.

Non fa eccezione l'australiano Nick Kyrgios, spesso sotto i riflettori anche per i suoi comportamenti sopra le righe. Il 25enne, imbeccato dal connazionale Thanasi Kokkinakis, è tornato a parlare di Novak Djokovic.

«Nole? Non lo odio, ma non mi piacciono alcuni suoi atteggiamenti. In realtà non odio nessun avversario e nessun altro, anche se ovviamente tutte le persone sono diverse tra loro». Qualche tempo fa lo stesso Kyrgios aveva già punzecchiato il serbo con dichiarazioni piuttosto chiare. «Mi sembra come se avesse un’ossessione malata di voler essere amato da tutti. Vuole essere come Roger Federer. Mi pare che voglia essere apprezzato così tanto che semplicemente non lo sopporto. Tutta quella sua esultanza, lanciando baci al pubblico, è imbarazzante. Stiamo parlando di una persona che una volta si è ritirata dagli Australian Open perché faceva troppo caldo. Non importa quanti Grand Slam vincerà, non sarà mai il migliore per me».

SPORT: Risultati e classifiche

Keystone/archivio
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
D1AB0L1K 1 anno fa su tio
Abbiamo le stesse sensazioni!
Se7en 1 anno fa su tio
Strano ma vero sono d’accordo con lui, penso esattamente la stessa cosa..... !
Arciere 1 anno fa su tio
L'invidia fa brutti scherzi: Djokovic è già il migliore, attualmente numero 1 mondiale.
mats70 1 anno fa su tio
Detto da questo personaggio ha lo stesso valore dell'aria fritta
Zarco 1 anno fa su tio
Per una volta , posso condividere ! Non mi piace ...
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CHAMPIONS LEAGUE
1 ora
Festa Blues: l'ultimo atto parla inglese
Il Chelsea ha liquidato il Real Madrid 2-0 e in finale ci sarà il derby con il Manchester City di Guardiola.
Hockey
2 ore
Immenso Simion, lo Zugo piega ancora il Ginevra
I Tori si sono imposti fuori casa con il punteggio di 2-1. Gara-3 avrà luogo venerdì
COPPA SVIZZERA
5 ore
Zampata di Stillhart all'83', il San Gallo vola in finale
I biancoverdi hanno superato di misura il Servette: 1-0 il risultato finale in loro favore.
Il SORPASSO… A 4 RUOTE
8 ore
Agguerriti e... disarmati, Hamilton-Verstappen non possono sgomitare
Se una regola stoppa lo show.
SUPER LEAGUE
8 ore
Tegola Lugano: stagione finita per Maric... e anche Bottani è ai box
Il difensore bianconero ha terminato anzi tempo il suo campionato, mentre l'attaccante non ci sarà contro il Vaduz.
SWISS LEAGUE
12 ore
Mottis e i Rockets: «È un grande giorno»
Davide Mottis: «Non dovremo snaturarci, ma in futuro non saremo più soltanto un club di formazione».
SWISS LEAGUE
13 ore
Pericolo scongiurato: i Rockets troveranno ancora spazio in Swiss League
I rivieraschi vogliono diventare un club con una propria identità e una base di tifosi
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
16 ore
Conte-Mou schiavi dei milioni
Arno Rossini: «Triplete strepitoso ma irripetibile: quel gioco è superato».
CHAMPIONS LEAGUE
1 gior
Grandine, rigori (cancellati) e magie: City a un passo dal sogno
I Citizens si sono qualificati per la finale superando (anche) nel ritorno Neymar e soci.
HCL
1 gior
«Pelletier? La decisione più difficile da quando sono GM del Lugano»
Hnat Domenichelli: «Scelta fatta per il bene del club. Siamo alla fine di un ciclo, per la società inizia una nuova era»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile