Udinese
1
Atalanta
1
2. tempo
(1-1)
Keystone (archivio)
TENNIS
21.04.20 - 17:300
Aggiornamento : 22.04.20 - 09:55

Safin shock: «Virus preparato per impiantare microchip nelle persone»

L'ex tennista russo ha la sua idea: «Nel 2015 Bill Gates aveva dichiarato che ci sarebbe stata una pandemia»

MOSCA - Del nuovo coronavirus - che ormai da diversi mesi è entrato di prepotenza nella nostra quotidianità - ognuno si è fatto la propria idea. Pure l'ex numero 1 al mondo del tennis mondiale Marat Safin ha la sua teoria, una teoria non certo "leggera" e che nelle ultime ore sta facendo molto discutere. 

Parlando a Sport.ru - nel corso di una diretta Instagram - il 40enne vincitore in carriera di due tornei dello Slam ha parlato senza peli sulla lingua, gridando al complotto. «È tutto preparato per impiantare microchip nelle persone. Nel 2015 Bill Gates aveva dichiarato che ci sarebbe stata una pandemia. Non credo che sia un indovino. Lo sapevano e tutti si stavano preparando. Al World Economic Forum di Davos sono state effettuate simulazioni due settimane prima che il virus fosse conosciuto nel mondo. Le persone stanno andando nel panico e credono a quello che dice la televisione. Ci sono uomini più potenti dei leader politici. Quelli che gestiscono davvero i soldi sono i proprietari del mondo. Non sono cose che mi sto inventando io: è tutto su Internet...».

SPORT: Risultati e classifiche

Keystone (archivio)
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GI 9 mesi fa su tio
Ma Marat credi che con l'utilizzo (e le capacità sempre maggiori…) dei cellulari non sia già sufficiente per spiare chiunque ??
F/A-18 9 mesi fa su tio
Che il virus non sia immesso nel mondo per scopi ben precisi non è dato sapere. Di sicuro però sappiamo che a causa del virus qualcuno ci spia fin dentro le mutande, la storia dellla microspia impiantata nel corpo forse è ancora fantascienza ma i nostri telefonini sono già delle microspie, l’unica differenza è che possiamo ancora decidere di non averlo o lasciarlo in cantina, un giorno invece diventerà obbligatorio averlo incollato sulla fronte.
lollo68 9 mesi fa su tio
Ma se non riescono nemmeno a fare il tampone a tutti quelli che hanno i sintomi del coronavirus.
marcopolo13 9 mesi fa su tio
Mamma mia... e la maggior parte della gente poi legge ste cose, ci crede e inizia a diffondere fake news a manetta. Alla fin della fiera sto Covid-19 non è altro che una selezione naturale... anche se purtroppo ingiusta visto che chi ci lascia le penne son quelli che fanno attenzione, un po' come quando qualcuno si mette alla guida ubriaco, ammazza una famiglia e a lui neanche un graffio.
tazmaniac 9 mesi fa su tio
oh mamma santa...basta, vi prego...ma è possibile essere così malati? Ragazzi, per queste paturnie esistono gli psicologhi, voi che potete, andateci e fatevi curare, almeno voi. Già devo vedere ogni giorno commenti qui sul blog o sui social di novelli Jerry Fletcher...ora pure nello sport...a questo punto posso pensare che, tu per essere arrivato al primo posto ATP ti sei drogato, altrimenti non ci saresti mai arrivato.
F/A-18 9 mesi fa su tio
@tazmaniac Che magari uno per battere tutti si droga anche non è niente di nuovo, anzi, direi che è prassi comune in tanti sport. Ma dove vivi?
Corri 9 mesi fa su tio
Leggendo i commenti sotto, mi vedo il film l’arca di Noe, nessuno credeva all’inondazione nel mondo, poi .... succedeva gli ignoranti affogarono tutti.
bluwind 9 mesi fa su tio
@Corri Quindi il mondo fu tutto inondato? Sei libero di crederci , come Adamo e Eva che misero al mondo 2 maschi e l'umanità mori ancor prima di nascere
albertolupo 9 mesi fa su tio
Ah, dimenticavo: che shock che mi sono preso...
albertolupo 9 mesi fa su tio
1865: Jules Verne scrive “Dalla Terra alla Luna”, poi è successo nel 1969 (dicono), 1940-1950: Isaac Asimov scrive i racconti di “I, Robot”, con cose che in buona parte troviamo ancora solo nei film di fantascienza che vi fanno riferimento a piene mani. Quindi anche loro “l’avevano già detto”! Qualcuno mi dice che complotto ci sta dietro a queste cose?
bluwind 9 mesi fa su tio
@albertolupo Quella si chiama scienza, andare sulla luna era solo questione di tempo l'uomo doveva solo capire come fare per volare e dopo centinaia di anni di tentativi ci è riuscito e con il tempo l'ha perfezionato! Tanto da volare cosi in alto da arrivare sulla luna! I robot non sono altro che macchine evolute , ma macchibe restano! Volendo 500 anni fa anche i mulini a vento erano dei robot, visto che erano mossi da meccanismi, la differenza sta che i robot hanno meccanismi piu complessi ne più ne meno.... Tutto quello che hai oggi ha alle spalle centinaia di anni di tentativi falliti, a furia di provare si trovano soluzioni...se metti una pentola d'acqua sul fuoco prima o poi bollirà, sarà complotto anche quello? No nessun complotto é solo scienza, quella scienza che ci spiega perché l'acqua bolle
albertolupo 9 mesi fa su tio
@bluwind Ma certo che è solo scienza. Comunque anche un contagio di massa da virus è una cosa che "era solo questione di tempo". Succede. Così come la piena decennale, quella centennale o quella millenaria (anche se non è obbligatorio che accadano ogni 10, 100 o 1000 anni..). Quello che volevo dire è che non basta mica che qualcuno l'abbia detto "prima", per poi automaticamente gridare al complotto "dopo". "Succede", anche questo...
Spirito1 9 mesi fa su tio
....a parte il tennis uno squilibrato
gadoal 9 mesi fa su tio
cervello disabitato. non è mai stato un genio, nè un "maestro"
gadoal 9 mesi fa su tio
cervello disabitato
bluwind 9 mesi fa su tio
Quindi visto che l'80% dei contaggiati non sta in ospedale ma in quarantena a casa il cip gli arriverà per posta e se lo autoimpianteranno.... Accendere il cervello prima di parlare no eh? Ah no l'ha letto sui social come non credergli?
bluwind 9 mesi fa su tio
@bluwind Volevo aggiungere, questa gente è più pericolosa del virus, contro il virus un vaccino prima o poi lo si trova ma contro la stupidità la vedo dura
MrBlack 9 mesi fa su tio
Ah beh...se è su internet....:-)))
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CALCIO
31 min
Nuova squadra per Joel Untersee
L'ex Lugano si è accordato con l'HJK Helsinki fino al prossimo mese di dicembre
SUPER LEAGUE
3 ore
«Una volta c’era Salah...», requiem del nostro calcio
Arno Rossini: «Partono i giovani migliori e arrivano stranieri economici».
BERNA
7 ore
«YB squadra faro, Lugano bella realtà cresciuta negli anni»
Il ticinese Alessandro Mangiarratti, tecnico della U21 dell'YB, ci ha parlato del suo lavoro e della sfida di Cornaredo.
BOXE
9 ore
Un "pugno" a un 2020 difficile: «Titolo inaspettato»
A fine anno il 41enne si è tolto una bella soddisfazione ottenendo il titolo UBF di valenza internazionale.
HCL
18 ore
Erroracci e sfortuna, il Lugano piange ancora
Bianconeri regolati da un Rapperswil solido: 4-2 il risultato finale.
HCAP
18 ore
Doppio Kostner: l'Ambrì torna al successo
Gli uomini di Cereda ritrovano la via del gol e la vittoria: Langnau battuto 2-1 all’overtime.
TENNIS
20 ore
«Djokovic è una marionetta»
Nick Kyrgios non le manda a dire al collega, dopo che è stato pizzicato senza mascherina su un bus navetta
SPAGNA
22 ore
Video erotico: due anni di prigione a due calciatori
Sergi Enrich dell'Eibar e Antonio Luna del Girona sono stati condannati a due anni di prigione
SUPER LEAGUE
23 ore
Il Lugano è pronto, c'è Abubakar
La truppa di Jacobacci ospiterà la capolista YB: «Se scendessimo in campo con paura avremmo già perso dall’inizio»
NHL
1 gior
Gli svizzeri d'America hanno (già) iniziato a stupire
Sono undici i giocatori elvetici pronti a ritagliarsi il proprio spazio in NHL.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile