UNIHOCKEY
16.10.19 - 10:000
Aggiornamento : 14:49

Rampoldi e Crivelli ora sono... Mondiali: «Un sogno»

Convocazione di lusso per la coppia ticinese, chiamata a dirigere i campionati del mondo femminili in programma in dicembre a Neuchâtel

MENDRISIO - Un Mondiale rappresenta molto spesso la punta più alta della carriera di uno sportivo. E anche per un arbitro - poter fischiare in un evento di tale portata - è qualcosa di unico. Davide Rampoldi e Christian Crivelli vivranno questa esperienza vibrante tra il 7 e il 15 dicembre, quando a Neuchâtel si disputeranno i campionati del mondo femminili di unihockey. La convocazione è giunta poco più di una settimana fa: il duro lavoro e la precisione con la quale dirigono le partite del massimo campionato hanno fatto sì che questo sogno si avverasse...

«Non ce l'aspettavamo ma la sognavamo - le parole di Davide Rampoldi - La speranza è nata dopo l'esperienza delle partite di qualificazioni e vissuta nel mese di febbraio in Slovacchia... La Federazione svizzera ci ha sempre avvisato che sarebbe stata durissima essere convocati per un evento simile, ma ha sempre supportato la nostra candidatura. Oggi la gioia per esserci riusciti è naturalmente tanta...».

Come siete stati informati?
«Era domenica 6 ottobre, io stavo andando al Caumensee a Flims. In WhatsApp abbiamo un gruppo con tutti gli arbitri e a un certo punto è arrivato un messaggio con scritto "congratulazioni" e con allegato un link. Lo apro e leggo le nominations per il Mondiale, nelle quali figuravano i nostri nomi. Ho chiamato immediatamente Christian che in quel momento si trovava alla festa della vendemmia a Lugano, anche lui ha avuto un attimo di smarrimento».

Come vi preparerete a questo grande appuntamento?
«Adesso ce la godiamo, non succede tutti i giorni di essere convocati per un Mondiale. Sarà molto dispendioso a livello di energie mentali, ma siamo carichi. Si giocherà nel nostro paese e saremo gli unici arbitri svizzeri, insomma la responsabilità sarà tanta. Dall'1 al 4 novembre andremo in Finlandia, nelle vicinanze di Helsinki, ad arbitrare delle partite del massimo campionato femminile locale. Sarà un'esperienza molto utile in vista del Mondiale, anche per prendere confidenza con altre realtà».

Parlando di regolamento, c'è qualcosa che cambia a livello internazionale?
«Le regole sono uguali, ma c'è un metodo un po' diverso sull'atteggiamento. In Svizzera abbiamo maggior dialogo con le giocatrici durante le partite, a livello internazionale invece si vuole essere maggiormente distaccati. È questa un po' la differenza». 

Come fate a conciliare i numerosi impegni arbitrali con le vostre professioni?
«L'impegno è sicuramente molto, inutile negarlo. Questo weekend saremo a Praga per un torneo di preparazione (Euro Florball Tournament), arbitreremo tre partite in tre giorni. E poi il fine settimana successivo saremo di scena sabato in LNA femminile e poi il giorno dopo in Coppa Svizzera. A livello personale (Davide Rampoldi insegna presso la Scuola Commerciale di Chiasso, ndr) il Cantone mi concede dei giorni per andare ad arbitrare, che dovrò poi recuperare. Per quanto riguarda Christian, che lavora presso la Neolab di Novazzano, dovrà attingere sui suoi giorni di vacanza. Ciò che però ci rende il tutto più semplice è il fatto di essere attorniati da persone che ci sostengono in quello che facciamo».

La vostra ascesa è stata incredibile...
«Sono d'accordo. È da soli tre anni che fischiamo in LNA femminile. Per certi versi l'età - 43 anni io e 44 Christian - non aiuta. Fisicamente i nostri colleghi fanno infatti meno fatica, d'altro canto siamo arrivati in Serie A con maggior maturità rispetto ad altri. Questo fattore l'abbiamo sfruttato a nostro favore».

Guarda le 2 immagini
Commenti
 
Nigelle 3 sett fa su tio
Bravo les Tessinois ??
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
HCL
1 ora
Nuovo attaccante a Lugano: biennale ad Herburger
Il centro austriaco - già visto in Svizzera con la maglia del Bienne - giocherà in bianconero nel 2020/21 e 2021/22
Hockey
3 ore
L'Ambrì è dietro (solo) al Ginevra: gli stranieri delle Aquile hanno più... NHL nelle gambe!
Gli unici tre ad aver vinto la Stanley Cup sono invece Viktor Stalberg del Friborgo, Eric Fehr del Ginevra e Markus Krüger dei Lions (due volte)
L'OSPITE – ARNO ROSSINI
6 ore
Napoli raso al suolo, «ADL regista occulto, sarà rivoluzione»
La polveriera partenopea è pronta a esplodere. Arno Rossini: «Ancelotti è inattaccabile e comunque non se ne andrà: un allenatore non si dimette mai»
TENNIS
13 ore
Nole cade contro Thiem: con Federer sarà un duello da brividi
Novak Djokovic ha perso l'entusiasmante braccio di ferro con l'austriaco, vittorioso (5)6-7, 6-3, 7-6(5). Giovedì King Roger sfida il serbo per un posto nelle semifinali alle Atp Finals
HCL
15 ore
Lugano senza argomenti: a Zurigo arriva il quarto ko consecutivo
I bianconeri sono stati “suonati” 7-2 da Bodenmann (tripletta) e compagni. Nello stesso tempo il Friborgo ha steso il Ginevra all'overtime (2-1): Sprunger match-winner
CHAMPIONS HOCKEY LEAGUE
15 ore
Lulea padrone nella Capitale: Berna battuto 3-0
Brutto ko interno per gli Orsi di Jalonen, piegati dagli svedesi nell'andata degli ottavi di finale. Ottima operazione del Losanna, vittorioso 2-1 in casa del Plzen. Buon pari per Zugo e Bienne
FORMULA 1
18 ore
Niente Formula 1: Mick Schumacher bocciato (per ora)
Reduce da una stagione deludente, il tedesco non ha ricevuto chiamate dal piano superiore
TENNIS
21 ore
King Roger resta in corsa, affondato Berrettini
Il fuoriclasse renano supera 7-6(2), 6-3 l'italiano e resta in corsa per un posto in semifinale alle ATP Finals
TENNIS
22 ore
"Hai perso perché ti sei sposato?" e il Nadal furioso sbrocca: "Str***ate"
Nervoso dopo la sconfitta incassata da Alexander Zverev, in conferenza stampa Rafa Nadal ha dovuto fronteggiare una domanda non troppo sensata di Ubaldo Scanagatta
NATIONAL LEAGUE
1 gior
«Lavoro per guadagnarmi più ghiaccio. Futuro? Aperto a ogni possibilità»
Il Friborgo, dopo un avvio complicato e il cambio di coach a inizio ottobre, ha dato segnali di crescita e inanellato 3 vittorie prima della sosta. Lhotak: «Vogliamo continuare in questa direzione»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile