Diego Baratti
CORSA D'ORIENTAMENTO
17.08.19 - 22:140

Mondiale di delusioni e sorprese

Simona Aebersold unica nota lieta di una Svizzera che non ha saputo incidere

MORK (Norvegia) - ll mondiale che si è appena concluso nella contea di Ostfold, in Norvegia, è stato un misto di sorprese e delusioni per i colori rossocrociati.

Le delusioni – Elena Roos si è duramente allenata 5 mesi per preparare al meglio la sua unica gara mondiale, ma purtroppo non è riuscita a centrare l’obbiettivo della top 10, rimanendo lontana dalle migliori. C’è da dire che lei è specialista delle gare sprint e delle long, e la suddivisione dei mondiali in anni alterni tra sprint e bosco non ha sicuramente aiutato, dal momento che riduce i posti disponibili. Elena guarda comunque con fiducia al futuro: “Adesso mi concentrerò nelle gare di coppa del mondo in Svizzera e Cina, mentre ai mondiali sprint dell’anno prossimo in Danimarca avrò ancora da dire”, ha commentato la 28enne di Cugnasco.

Anche gli uomini hanno un po’ deluso le aspettative. Togliendo il meritatissimo bronzo di Daniel Hubmann nella distanza lunga, nella middle e nella staffetta gli atleti rossocrociati non sono stati capaci di conquistare delle medaglie, arrivando molto lontani dalle prime posizioni. Nella middle il migliore è stato Florian Howald, ottavo dietro il padrone di casa Olav Lundanes, mentre nella staffetta la squadra composta da Florian Howald, Daniel e Martin Hubmann ha conquistato un sesto posto, dietro Svezia, Finlandia, Francia, Cechia e Norvegia, non riuscendo dunque a confermare l’argento dell’anno scorso in Lettonia.

La sorpresa – La sorpresa rossocrociata è una sola, e si chiama Simona Aebersold, ed è grazie a lei che Swiss Orienteering è riuscita nell’obiettivo prefissatosi di conquistare 4 medaglie. La neanche 21enne bernese ha infatti sorpreso il mondo interno, conquistando alla sua prima partecipazione mondiale tre medaglie su tre discipline: dapprima bronzo nella long, poi argento nella middle e infine nuovamente nella staffetta insieme a Julia Jakob e Sabine Hauswirth: “Non pensavo sarei riuscita a conquistare una medaglia, figuriamoci 3. Quello che è successo è semplicemente strepitoso, non ci sono parole per descriverlo”, ha commentato la giovane al termine della staffetta.

La Svizzera ha quindi chiuso il mondiale al terzo posto nel medagliere, dietro alla potente Svezia e ai campioni di casa norvegesi. Un risultato comunque notevole visto la difficoltà tecnica dei terreni scandinavi e l’aumento costante di competitività tra gli atleti nelle gare.

SPORT: Risultati e classifiche

Diego Baratti
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CALCIO
3 ore
Covid-19: deceduto (insieme a zio e padre) il primo calciatore professionista
Il 25enne difensore dell'Universitario del Beni è stato colpito in maniera virulenta dal virus
HCL
6 ore
Peter Cehlarik ha firmato con il Lugano?
Dal 2016 l'attaccante slovacco gioca per i Boston Bruins
PREMIER LEAGUE
6 ore
Brendan Rodgers: «Ho contratto il virus, camminavo a malapena...»
L'allenatore del Leicester: «Non sentivo né gusti né odori ed era come se avessi una parte della testa isolata»
NATIONAL LEAGUE
8 ore
Da Lugano a Losanna
L'attaccante si è accordato con i vodesi per i prossimi due campionati
SUPER LEAGUE
18 ore
Il Lugano c'è: «Per fortuna abbiamo anticipato l'inizio degli allenamenti...»
Maurizio Jacobacci: «Super League a 12 squadre? Il tempo a disposizione per ragionare era davvero poco»
SUPER LEAGUE
22 ore
Colpo Xamax: ecco i "licenziati" Djourou e Kouassi
I due ex calciatori del Sion, scaricati da Christian Constantin, si sono accordati con la formazione neocastellana
FOTO GALLERY
SUPER LEAGUE
23 ore
Lugano & Covid-19: la misura della temperatura è una... costante
L'ambiente bianconero deve sottoporsi quotidianamente ai controlli del caso. Ecco le immagini in quel di Cornaredo
SUPER LEAGUE
1 gior
Calcio svizzero: ripartono i campionati
Il campionato elvetico riprenderà a porte chiuse il prossimo 20 giugno e... niente nuova formula (12+8)
NATIONAL LEAGUE
1 gior
«Covid-19? Ho avuto un po' di paura, mia moglie è incinta»
Il difensore ticinese del Losanna Matteo Nodari: «Il cambio societario? Stiamo andando nella direzione giusta»
DAVOS
1 gior
Impensabile una Spengler senza tifosi
Marc Gianola: «Una deadline? Possiamo attendere al massimo fino a ottobre, forse novembre».
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile