Keystone
+ 11
NFL - SUPER BOWL LIII
04.02.19 - 05:380
Aggiornamento : 12:12

Brady e i Pats, leggenda senza fine: New England vince il Super Bowl

Al termine di una sfida dominata dalle difese, i Patriots dell'incredibile duo Brady-Belichick hanno piegato i Rams 13-3. Sesto anello per il quarterback 41enne

ATLANTA (USA) - Non è stato puro spettacolo, gli attacchi hanno fatto fatica ad emergere, ma il Super Bowl LIII - giocato davanti agli oltre 70'000 del Mercedes-Benz Stadium di Atlanta - è stato un duello molto intenso in cui le difese si sono prese le luci della ribalta.  Alla fine, con merito, il successo è andato ai Patriots del 41enne Tom Brady e coach Bill Belichick, capaci di piegare 13-3 i Los Angeles Rams ed entrare ancora di più nella storia. Per New England, che con questo nuovo ruggito ha eguagliato il record dei Pittsburgh Steelers, si tratta del sesto trionfo e, nello specifico, il sesto dell'era Brady-Belichick. Semplicemente mostruoso.

Ci si aspettavano "fuochi d'artificio" e un continuo botta e risposta, ed invece il match - tirato ma quasi privo di grandi giocate - è scivolato via con un punteggio bassissimo fino alla fine del terzo quarto, chiuso sul 3-3. Partita sbloccata nel secondo quarto da un field goal di Gostkowski per i Pats (42 yards); pari Rams nel terzo con Zuerlein (field goal da 53 yards).

Nell'ultimo quarto, nel momento clou, ecco Tom Brady e i suoi fedelissimi compari. Un drive "alla Brady" (finalmente), con Gronkowski sontuoso nella ricezione sulle 2 yards, ha infatti permesso ai Pats di crearsi la chance per l'allungo decisivo. Il running back Sony Michel (rookie), non si è fatto sfuggire l'occasione e ha completato l'opera firmando su corsa l'unico touchdown di serata (10-3 col punto aggiuntivo firmato da Gostkowski).

A 7' dal termine e tutta la pressione sulle sue spalle, il quarterback dei Rams Jared Goff - che nel complesso ha faticato maledettamente - ha tentato di "costruire" il drive del pareggio, ma sul più bello è stato intercettato. Negli ultimi minuti i Patriots hanno amministrato con qualità la situazione (sempre ottimo il contributo di Michel), arrotondando infine lo score con un field goal di Gostkowski a meno di 2' dal termine (13-3).

Julian Edelman, una vera e propria garanzia (10 ricezioni, 142 yards) è stato eletto MVP dell'incontro. Per Tom Brady (262 yards lanciate, 1 intercetto) un altro trionfo, mentre per i Rams un boccone amaro da digerire. Los Angeles resta a bocca asciutta dopo aver accarezzato un sogno, ma la squadra di coach Sean McVay, giovane e ricca di talento, ci riproverà sicuramente già l'anno prossimo. 

Guarda tutte le 14 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
HCL
12 min
«Fazzini? Grande giocatore e grande ragazzo»
Hnat Domenichelli è felice che l'attaccante ticinese abbia deciso di restare a Lugano
HCL
2 ore
Lugano, Fazzini rinnova fino al 2022!
Il 24enne attaccante ticinese resta fedele ai bianconeri: firmato un nuovo contratto biennale
MOTOMONDIALE
5 ore
«Caro Valentino, hai sbagliato...»
Jeremy Burgess, ex capo tecnico con il quale l'italiano ha vinto sette titoli in MotoGP, ha espresso il suo pensiero...
L'OSPITE – ARNO ROSSINI
8 ore
Le c***ate di Evra e le palle di Xhaka: «Un non top player, per ora»
Il centrocampista svizzero trascina, con carattere, un Arsenal balbettante. Arno Rossini: «Ha questa stagione e la prossima per fare il "click". Può e deve segnare 10-15 gol»
CHAMPIONS LEAGUE
16 ore
Due-bala salva la Juve
Una doppietta in 2' di Paulo Dybala ha permesso ai bianconeri di battere 2-1 il Lokomotiv. Successi larghissimi per Tottenham, PSG e City
NATIONAL LEAGUE
16 ore
I Lions allungano, rimontona per il Rapperswil
Battendo 2-0 il Ginevra, lo Zurigo ha allungato in vetta alla classifica. Sangallesi avanti 5-3 sul Bienne dopo essere stati sotto 0-3
HCAP
16 ore
All'Ambrì non basta la generosità, alla Valascia vincono gli Orsi
I leventinesi – decimati dagli infortuni – si sono dovuti arrendere al cinismo del Berna. 5-2 il risultato finale con doppietta di Scherwey
CHAMPIONS LEAGUE
18 ore
Morata fa godere l'Atletico
Ai Colchoneros è bastato un colpo di testa dell'ex Juve: Leverkusen ko a Madrid. 2-2 esterno della Dinamo Zagabria del ticinese Gavranovic contro lo Shakhtar Donetsk
NHL
20 ore
Niente Svizzera e niente Lugano: Sbisa agli Anaheim Ducks
Il difensore elvetico si è accordato con la nuova franchigia fino al termine della stagione
HCL
23 ore
Ohtamaa verso la KHL, spalle coperte con Postma: «Avanti con 4 stranieri»
Col finnico in partenza (contratto in scadenza il 3 novembre), i bianconeri hanno annunciato l'arrivo in prova del canadese. Domenichelli: «Paul è un difensore molto valido, il mio compito...»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile