CANOTTAGGIO
24.06.18 - 13:520

Jeannine Gmelin consolida la supremazia nel singolo

Radioso il finale di CdM per gli armi svizzeri

LINZ-OTTENSHEIM (Austria)– Jeannine Gmelin è sempre lei la più forte del reame. Anche oggi nella finale della seconda regata di Coppa del mondo ha dimostrato classe – ben conosciuta – ma soprattutto, furbizia, lasciando per così dire sfogare nelle battute iniziali la pupilla di casa Magdalena Lobnig, sorretta dall’assordante sostegno del pubblico amico per poi sferrare l’attacco decisivo ai 120 metri a suon di 36/37 colpi al minuto che ha contribuito a metter fine ai sogni di gloria dell’austriaca. Una vittoria che consolida il primato della zurighese nella speciale classifica di Coppa del mondo. «Sapevo che la Lobning sarebbe stata un osso duro. Mi sono tuttavia concentrata sulla mia gara e tutto è funzionato a meraviglia. Non vedo l’ora che arrivi la regata di Lucerna per poter anch’io gareggiare davanti al mio pubblico». È stato il commento “a caldo” della portacolori del RC Uster.

Oggi avevamo in gara altri tre equipaggi rossocrociati. Nel doppio maschile élite Nico Stahlberg e Roman Röösli, già in evidenza ieri in semifinale, si sono ripetuti oggi nell’atto conclusivo, caratterizzata da una lotta … all’ultimo remo con le formazioni di Germania e Gran Bretagna con una cadenza di 37-40 colpi al minuto. Il successo è arriso ai britannici Angus Groom e jack Beaumont con un crono di 6’11”24. Medaglia d’argento per i tedeschi Timo Pionek e lars Harting. Staccato di soli 78/100 troviamo l’armo rossocrociato. «Trattandosi di una nuova combinazione non avevamo molte aspettative. Oggi è stato un vero e proprio test, molto convincente. Ciononostante non so se a metà luglio sul Rotsee ci saranno ulteriori cambiamenti». Sono parole del possente vogatore turgoviese. 2/100 è quanto è mancato al doppio “leggero” femminile di Frédérique Rol e Patricia Merz per agguantare la medaglia di bronzo. Un’inezia. Una prestazione, tuttavia, da incorniciare, il che fa ben sperare in proiezione GO di Tokyo 2020. La medaglia d’oro è andata alle azzurre Valentina Rodini e Federica Cesarini, argento per le olandesi Marieke Keijser e Ilse Pasulis.

Convincente anche la prova offerta dal doppio femminile élite di Pascal Walker e Valerie Rosset. L’armo rossocrociato ha chiuso al 5° rango in 7’03”54 in una finale che ha visto la presenza di armi molto agguerriti e tra questi quello della Nuova Zelanda di Brooke Donoghue e Olivia Loe, medaglia d’oro ai mondiali 2017 di Sarasota, che anche oggi ha dimostrato di essere ancora il numero uno della specialità. Alle spalle della formazione kiwi troviamo, nell’ordine, Olanda, Germania 2 e Grecia.

Sempre sul fronte rossocrociato da segnalare il successo nella finale B (7° rango assoluto) del doppio “leggero” maschile di Julian Müller e Andri Struzina.

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CHAMPIONS LEAGUE
7 ore
Liverpool-Atletico Madrid: 41 morti
L’incrocio alla base dei decessi “britannici” per coronavirus nei 25-30 giorni seguenti
SUPER LEAGUE
9 ore
«Stiamo peggio ora che a gennaio»
«Quello che ripartirà sarà un campionato del tutto nuovo».
HCAP
12 ore
Zwerger operato
L’austriaco frenato da un problema tendineo.
SUPER LEAGUE
16 ore
«Io non giocherei, noi ultima ruota del carro»
Ripresa difficile per i calciatori: corpo e mente messi alla prova.
LUGANO
19 ore
Convivere con il virus: Lugano, lentamente si riparte
Il gruppo di Super League si è ritrovato agli ordini di mister Jacobacci.
HCAP
22 ore
«Salary cap, licenze e retrocessioni: giusto riflettere a 360°»
Luca Cereda: «Dal 1. giugno comincerà il secondo blocco della preparazione. Flynn e D'Ags? Ci raggiungeranno in luglio»
SVIZZERA
1 gior
Gli spettatori potrebbero tornare allo stadio da luglio
Daniel Koch: «Lo sport è un settore importante e adesso le restrizioni devono essere allentate»
LIGUE 1
1 gior
«Uno scandalo assoluto, siamo degli idioti»
Aulas, patron del Lione, è furioso: «Ripartono anche in Spagna. Qui il protocollo Uefa non è stato nemmeno guardato»
SCI ALPINO
1 gior
Moser dona 300'000 franchi, Wengen si salva?
Swiss-Ski ha deciso di ritirare la richiesta di sostituzione del Lauberhorn dal calendario della FIS
FORMULA 1
1 gior
«Sogno e prego che Schumi possa migliorare»
Felipe Massa, ex compagno di Schumacher ai tempi della Ferrari: «Ho informazioni dirette sul suo stato di salute, ma...»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile