Keystone
TENNIS
12.06.18 - 12:350
Aggiornamento : 14:47

Qualcuno fermi Rafa Nadal

Il Roland Garros è la seconda casa di Rafa Nadal e domenica è arrivata l'ennesima pennellata del campione iberico.

PARIGI (Francia) - Dici terra rossa e non puoi fare altro che pensare a lui, a quel “cannibale” che risponde al nome di Rafael Nadal. Di aggettivi per descrivere le sue prestazioni al Roland Garros non ce ne sono più. D'altronde il dato “11 finali vinte su 11” racchiude già praticamente tutto. Il re della terra non può che essere lui.

Domenica – nella finale vinta agevolmente contro un Dominic Thiem comunque combattivo – l'iberico ha dato un'ulteriore pennellata di alta classe – da vero campione qual è – di un quadretto sempre più lucente, oltre che valoroso e raro. Dal 2005 ad oggi è caduto soltanto in tre edizioni nella capitale francese: nel 2009 (vittoria di Federer), nel 2015 (Wawrinka) e nel 2016 (Djokovic). Nell'edizione appena andata agli archivi ha perso un solo set: nel quarto di finale contro l'argentino Schwartzman. Insomma numeri da capogiro...

Sono tre i tornei che il mancino di Manacor è riuscito a vincere ben 11 volte: Barcellona, Monte Carlo e appunto Parigi. Negli Slam lo spagnolo ha disputato 24 finali, vincendone 17. Quattro delle sette battute d'arresto sono marchiate di rossocrociato (3 contro Federer, 1 contro Wawrinka e 3 contro Djokovic).  

E adesso? A cosa punterà il “trattore” della terra rossa? I 20 Slam di Roger Federer non sono poi così lontani e Nadal – anche se non lo dice apertamente – si sta sicuramente facendo ingolosire. E c'è già chi sogna una finale di Wimbledon, in programma fra un mese, tra l'iberico e il basilese. Sono sei gli slam consecutivi vinti nell'ultimo anno e mezzo da Nadal e Federer: la concorrenza, ad oggi, pare poverissima.

Attualmente – e non soltanto perché guidano la classifica Atp – sono loro i più belli da vedere e i due che stanno scrivendo le storie più belle da consegnare in pasto a tutti gli appassionati. Appassionati che hanno gli occhi sempre più lucidi nell'ammirare due campioni di tale portata. E quindi, finché non giungerà quel tristissimo giorno in cui appenderanno la racchetta al chiodo, godiamoceli!    

Commenti
 
gokyo66 1 anno fa su tio
Qualcuno ci riuscirà prima o poi, questo è normale...nel frattempo io lo guardo sempre con piacere e a parte quando gioca contro Roger, tifo Nadal
GI 1 anno fa su tio
Grande impresa ma, si fermerà da solo.....
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
MOTOMONDIALE
2 ore

Un po' di relax... luganese prima del rientro

Jorge Lorenzo - out da tre Gran Premi per infortunio - tornerà a gareggiare nel weekend prossimo a Silverstone

SERIE A
5 ore

«Icardi vittima del maschilismo nel calcio»

Adriano Galliani - attuale amministratore delegato del Monza - ha detto la sua in merito alla spinosa situazione dell'argentino

COPPA SVIZZERA
7 ore

Ticino-Romandia: Losanna-Lugano e Bellinzona-Xamax

Sorteggiati i duelli dei 1/16 di Coppa: sfida alla portata ma non semplice per i bianconeri, osso durissimo per i granata

MERCATO
8 ore

Lichtsteiner pronto ad abbracciare Schmidt in Bundesliga

Chiusa l'avventura in Premier con l'Arsenal il laterale elvetico sarebbe molto vicino alla firma con l'Augsburg

COPPA SVIZZERA
9 ore

Lo Sciaffusa di Yakin già a casa

Gialloneri out al primo turno, battuti 3-1 dalla squadra di Prima Lega del Linth. Avanti le tre squadre di Super League impegnate oggi

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile