DET Wings
1
CAR Hurricanes
3
fine
(0-1 : 0-1 : 1-1)
WIN Jets
5
STL Blues
4
fine
(1-2 : 0-1 : 3-1 : 1-0)
VAN Canucks
0
WAS Capitals
1
pausa
(0-1)
VAN Canucks
WAS Capitals
05:00
 
DET Wings
NHL
1 - 3
fine
0-1
0-1
1-1
CAR Hurricanes
0-1
0-1
1-1
 
 
19'
0-1 FAULK
 
 
29'
0-2 FERLAND
1-2 ATHANASIOU
53'
 
 
 
 
60'
1-3 MARTINOOK
FAULK 0-1 19'
FERLAND 0-2 29'
53' 1-2 ATHANASIOU
MARTINOOK 1-3 60'
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 04:59
WIN Jets
NHL
5 - 4
fine
1-2
0-1
3-1
1-0
STL Blues
1-2
0-1
3-1
1-0
 
 
1'
0-1 OREILLY
 
 
11'
0-2 PARAYKO
1-2 SCHEIFELE
13'
 
 
 
 
30'
1-3 DUNN
2-3 CHIAROT
42'
 
 
3-3 SCHEIFELE
44'
 
 
 
 
46'
3-4 PERRON
4-4 LITTLE
59'
 
 
5-4 TROUBA
63'
 
 
OREILLY 0-1 1'
PARAYKO 0-2 11'
13' 1-2 SCHEIFELE
DUNN 1-3 30'
42' 2-3 CHIAROT
44' 3-3 SCHEIFELE
PERRON 3-4 46'
59' 4-4 LITTLE
63' 5-4 TROUBA
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 04:59
VAN Canucks
NHL
0 - 1
pausa
0-1
WAS Capitals
0-1
 
 
3'
0-1 CARLSON
CARLSON 0-1 3'
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 04:59
VAN Canucks
NHL
0 - 0
05:00
WAS Capitals
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018 04:59
TiPress
CORSA D'ORIENTAMENTO
13.05.18 - 16:480

Svizzera: un argento e un bronzo per chiudere

Ori scandinavi nella gara lunga distanza di Tesserete. La delegazione rossocrociata chiude con 11 medaglie

TESSERETE - Prendono la via del nord gli ultimi due ori dei Campionati europei di corsa d’orientamento, chiusisi oggi a Tesserete.

La svedese Tove Alexsandersson e il norvegese Olav Lundanes si sono infatti messi al collo sotto la pioggia due delle medaglie più ambite della manifestazione, quelle sulla lunga distanza. La Svizzera non è però stata a guardare e con Matthias Kyburz e Julia Gross ha conquistato un argento e un bronzo, fissando così a undici il bottino elvetico a questi Europei casalinghi, quasi il doppio dell’obiettivo di sei medaglie dichiarato alla vigilia della manifestazione.

A premiare Lundanes la miscela di potenza e precisione che è invece mancata a Kyburz: l’atleta svizzero, al comando per due terzi della corsa, ha dovuto cedere al norvegese il comando della corsa per colpa di una roccia non individuata al primo colpo nei pressi del convento del Bigorio; un errore che gli è costato quasi due minuti. Al traguardo Lundanes ha fermato il cronometro in 1’34’42’, 52” in meno di Kyburz. Per l’argoviese si tratta della quarta medaglia a questi Campionati e della prima medaglia personale in assoluto sulla lunga distanza. Terzo classificato a 1’12” l’austriaco Gernot Kerschbaumer, sorpresa di giornata. La sua è la prima medaglia maschile per l’Austria a una rassegna internazionale. Una scelta errata nella tratta più lunga del percorso ha invece precluso a Daniel Hubmann la possibilità di chiudere la rassegna sul podio: il turgoviese si deve accontentare della quinta posizione, dietro al francese Frédéric Tranchand e davanti al fratello Martin.

Tra le donne, Tove Alexandersson, che dopo l’infortunio rimediato al Serpiano nella media distanza aveva rinunciato alle due staffette e che oggi si è presentata in partenza con una caviglia fasciata, ha chiuso la sua prova in 1’21’08”, infliggendo esattamente 5’ alla seconda classificata, la russa Natalia Gemperle, la quale a sua volta ha preceduto Julia Gross di 41”. Rossocrociata anche la quarta posizione, con Sabine Hauswirth. Apparsa affaticata dopo gli sforzi e le emozioni degli scorsi giorni, la ticinese Elena Roos ha invece chiuso decima a 11’09” dalla vincitrice.

Commenti
 
Tags
distanza
medaglie
bronzo
argento
tesserete
lunga distanza
medaglia
kyburz
lundanes
corsa
TOP NEWS Sport
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report