Keystone
TENNIS
18.07.17 - 07:000
Aggiornamento : 18:40

Federer, quando nemmeno il dizionario ti aiuta più...

Il basilese non smette mai di incantare: la “pensione” è ancora lontanissima

LONDRA (Gb) - Qualcuno chiami i maggiori dizionari della lingua italiana e chieda loro di poter allargare la loro proposta: sì perché i termini per definire Roger Federer sono finiti. Nessuno sa più come descrivere il campione della racchetta elvetico. Domenica il rossocrociato ha intascato il secondo Slam di un sin qui incredibile 2017.   

«Federer è finito», esclamava qualcuno l’anno scorso, quando Re Roger era a terra e pareva aver finito la benzina. L'infortunio, il “no” ai Giochi Olimpici e una stagione nera chiusa senza successi avevano fatto temere il peggio. E invece i suoi detrattori hanno dovuto rivedere la loro idea poiché, a modo suo, il basilese si è rialzato e – all’età di 35 anni – è ancora lì sui campi a insegnare tennis e a regalare emozioni infinite. Da ieri King Roger è tornato sul podio della classifica Atp, salendo al terzo posto alle spalle di Murray e Nadal. Per numero di tornei vinti, per classe, per longevità e per correttezza, però, Roger è e resta il numero uno. Vista la concorrenza – con Djokovic e Murray lontani dalla forma migliore – la giostra “Federeriana” potrebbe continuare a girare e a far divertire ancora a lungo. Attualmente è senza dubbio lui il tennista più in forma del momento. Nel 2017 lo svizzero ha perso due sole partite nei sette tornei disputati, con Donskoy a Dubai e con Haas a Stoccarda. 

Ciò che stupisce ancor di più è la varietà di colpi che Federer ha nel suo repertorio. Il basilese, negli ultimi tornei, ha infatti aumentato l'imprevedibilità del suo gioco e, non a caso, sull'erba londinese non ha concesso nemmeno un set ai sette avversari incrociati (è il quinto di sempre a centrare tale impresa). 

Insomma Roger non ha mai smesso di regalarci emozioni, si è solo fermato per qualche mese ma giusto il tempo per tornare ancora più forte di prima. Più forte, più "moderno" e sempre più vincente...

Commenti
 
bobifurgo 1 anno fa su tio
Roger Federer è diventato il miglior Ambasciatore che la Svizzera abbia mai avuto. Dobbiamo essere orgogliosi di essere rappresentati da un personaggio di così alto livello, in tutti i sensi. Bravo Roger !
Liola 1 anno fa su tio
sicuro sarà Mirka a decidere come ha fatto da quando lo conosce da "lattante"... In ogni caso lei ha acquisito un cognome importante e lui resta sempre un mito a breve o lunga scadenza...
GI 1 anno fa su tio
Che pata con questa "pensione".....RogerFourOne che decida lui (o Mirka...) quando vorrà smettere di "prelibarci" (si può dire ??) di magie !!!!!!!!!!!!!!!!! Poi, continueremo a guardare le partite registrate....tanto per non restare senza !!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
NAZIONALE
6 ore

Svizzera già certa di disputare le Olimpiadi

La selezione rossocrociata, grazie ai risultati ottenuti ai Mondiali in Slovacchia, ha già strappato il pass per la kermesse a 5 cerchi del 2022

CICLISMO
8 ore

«Doping? Non era legale, ma non cambierei nulla»

Lance Armstrong, vincitore di 7 Tour de France (poi revocati): «Abbiamo fatto quello che dovevamo per vincere. Molti errori hanno portato al più grande scandalo nella storia dello sport»

TENNIS
11 ore

La rottura con la Vekic? Stan se la ride: «Ci sono stati molti cambi durante la mia carriera»

Wawrinka ha svicolato davanti alle domande riguardanti l'addio a Donna Vekic: «Non è solo la mia vita privata ad influenzare il mio tennis e quel che succede sul campo»

SUPER LEAGUE
14 ore

Lugano, cuore a Cornaredo, testa a Berna? «Il rischio è quello di non giocare la partita»

Fabio Celestini ha messo in guardia i suoi in vista della sfida al GC: «Comprensibile un 10% di distrazione: se arrivassimo ad avere il 50% di testa qui e l'altro al Lucerna non andrebbe bene»

SUPER LEAGUE
17 ore

Vincere non basta ma il Lugano spera

Non è più in pole position, non è più padrone del suo destino, in vista dell'ultima corsa dell'anno il Lugano ha in ogni caso un posto privilegiatissimo sulla griglia di partenza

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report