TENNIS
28.01.17 - 14:220
Aggiornamento : 22:53

Federer-Nadal, che attesa! Lüthi: «In dicembre dissi a Roger che avrebbe potuto vincere il torneo»

Domani mattina va in scena la finalissima tra il basilese e il mancino di Manacor

Federer-Nadal

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

MELBOURNE (Australia) - Federer contro Nadal, Nadal contro Federer. Una finale "romantica" che nemmeno uno scrittore di romanzi poteva immaginare con i due "veterani" della racchetta nuovamente uno contro l'altro, come ai vecchi tempi.

Ci sono poi le sfide nelle sfide come quella tra i due tecnici. Severin Lüthi contro Toni Nadal che hanno osservato da vicino, da una posizione privilegiata, tutta la parabola dei loro pupilli. 

Lüthi non è poi del tutto sorpreso dalla performance mostrata dal "suo" Roger: «Non sono sorpreso al 100%, avevo visto allenarsi molto bene Roger a dicembre a Dubai tanto che un giorno gli dissi che avrebbe potuto vincere gli Australian Open continuando di quel passo. Ovvio poi che quello che ha fatto finora resta straordinario ma quando parliamo di campioni del genere, come per Nadal e Djokovic, a loro nulla è impossibile».

Toni Nadal, zio e allenatore di Rafa, è già in clima finale: «Sarà bella per il pubblico, i media, ma non per me. Le finali belle sono quelle facili e questa non lo sarà. Federer è un grande, il più grande al momento per titoli vinti, Sarà una finale bella tra due rivali che hanno lasciato il segno in quest'epoca ma difficile. Federer l'ho visto ringiovanito in questo torneo, Rafa però sta bene e gioca senza dolore finalmente».

Secondo te chi vincerà? Rispondi al sondaggio.

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
mgk 3 anni fa su tio
immenso Roger teniamoci il nostro campione e gli azzurri si tengano quella lagna di Valentioi uhe uhe
Raff71 3 anni fa su tio
Per cominciare vincerà lo sport, io spero Roger, però nessuno dei due deve dimostrare di essere capace a giocare, sono due grandissimi. Godiamoci una finale al cardiopalma.
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
ARGENTINA
6 ore
Una persona ancora non sa che Maradona è morto
Il fratello di Bilardo: «A Carlos è stato detto che il cavo del televisore si è rotto».
SCI ALPINO
9 ore
Lara Gut-Behrami sul podio nel parallelo
Sulle nevi di Lech-Zürs secondo posto per l'americana Paula Moltzan
ARGENTINA
11 ore
«Maradona? Ambulanza in ritardo, un'idiozia criminale»
L'avvocato dell'argentino punta il dito nei confronti dei soccorsi, a suo dire giunti sul posto con estremo ritardo.
ARGENTINA
13 ore
«Diego non è stato curato bene, doveva restare in ospedale»
Il Pibe de Oro è stato stroncato da un'insufficienza cardiaca acuta che ha generato un esteso edema polmonare
NAPOLI
16 ore
«Lo stadio di Napoli si chiamerà Diego Armando Maradona»
Il popolo partenopeo ha deciso di onorare il più grande giocatore della storia del Napoli, deceduto ieri in Argentina.
FORMULA 1
20 ore
Hamilton-Schumi, Re e leggende: «Campioni con macchine imbattibili»
Dal dominio di Lewis alla crisi Ferrari: il Mondiale sotto la lente di Jarno Trulli: «Vettel? Un conto alla rovescia».
ARGENTINA
1 gior
«Con la palla era Dio, senza era umano»
Il mondo dello sport è in lutto e sotto shock per la scomparsa di Maradona: «Diego è eterno. Ci lascia, ma non se ne va»
ARGENTINA
1 gior
Maradona, le parole che voleva sulla lapide
Ecco ciò che disse l'asso argentino nel corso di un programma televisivo
ARGENTINA
1 gior
Add10 Diego: «Stiamo piangendo per te»
La leggenda del calcio si è spenta a 60 anni. Non si contano i messaggi dedicati al giocatore del secolo
ARGENTINA
1 gior
«Un giorno giocheremo a calcio insieme in cielo» 
La scomparsa dell'ex campione argentino ha scosso il mondo del calcio e non solo.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile