+ 1
TENNIS
15.07.15 - 15:080
Aggiornamento : 17:22

“Niente muscoli: sono una donna, mi preoccupo del mio aspetto fisico”

Aumentare la propria massa muscolare per reggere l’urto con Williams e Sharapova? Agnieszka Radwanska ha preferito la femminilità ai risultati

VARSAVIA (Polonia) - “Serve potenza. Serve potenza. Va bene l’agilità ma per reggere il confronto con atlete del calibro di Serena Williams e Maria Sharapova serve potenza”. La tiritera degli allenatori delle future top-ten è noiosa e non sempre ascoltata.

Chi proprio non ci sta a sacrificare la propria femminilità per una classifica migliore (comunque poi tutta da conquistare) è la polacca Agnieszka Radwanska. La 26enne polacca, già numero 2 WTA (e ora numero 7) ha infatti rifiutato di “irrobustirsi” per tentare di avvicinare le colleghe: “La mia corporatura non è adatta per sostenere una eccessiva massa muscolare. Anche se provassi a guadagnare qualche chilogrammo non ci riuscirei. E poi… sono una ragazza, è ovvio che mi preoccupi del mio aspetto fisico”. A fare eco alla polacca ci ha pensato anche l’allenatore, Tomasz Wiktorowski: “È una nostra scelta “mantenerla” come la giocatrice più magra e meno muscolosa nella top-10. Questo perché prima di tutto lei è una donna, e come tale vuole essere considerata”.

Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
NAZIONALE
55 min
La Svizzera vince senza sudare, l'Europeo è realtà
Imponendosi 6-1 a Gibilterra, la truppa di Vlado Petkovic ha staccato il pass - da prima del girone - per Euro 2020
MOTOGP
1 ora
Da fenomeno a peso: Yamaha ostaggio di Valentino Rossi
Il Dottore non deciderà fino all'estate se continuare oltre il 2020. E fino ad allora la casa giapponese non potrà scegliere liberamente i piloti del futuro
MOTOGP
4 ore
Marquez + Marquez: la Honda ufficializza la coppia
Nella prossima stagione Marc e Alex – che sostituirà Jorge Lorenzo - correranno nella stessa squadra
HCL
7 ore
Vicky Mantegazza ci mette la faccia: “Vi chiedo scusa, ma sosteneteci”
La presidente del Lugano ha ammesso i problemi e chiesto ai tifosi di rimanere vicini alla squadra
FORMULA 1
9 ore
Disastro Ferrari: «Daremo un segnale forte ai piloti»
Mattia Binotto, team principal della Rossa: «Sono errori che si pagano come immagine e come squadra: non va bene». Nel frattempo la FIA chiude la vicenda: «Nessun colpevole»
HCAP
12 ore
Ad Ambrì il massimo (per ora) non basta
L'ultimo posto in classifica è un risultato preoccupante per una squadra che già sta spingendo il piede sull'acceleratore
HCL
15 ore
Crisi-Lugano? No, però è tempo di riconoscere ed evitare gli errori
"Mollati" dagli attaccanti che hanno tirato la carretta per settimane, i bianconeri faticano a segnare. Tocca a Kapanen trovare una soluzione, anche magari rivedendo la sua filosofia
NAZIONALE
16 ore
Svizzera, il compitino a Gibilterra e poi la festa
Alla Nazionale basterà raccogliere un punto contro una selezione modesta per garantirsi la partecipazione all'Europeo
FORMULA 1
1 gior
«Io andavo dritto», Vettel disastroso e ignaro
Colpevole nell'autoscontro della Ferrari, il tedesco ha fatto finta di nulla: «Pensavo di essere già passato»
RIYAD
1 gior
Thiago Silva accusa Messi: «Si tuffa e gli arbitri gli credono perché sono suoi tifosi»
Il capitano del Brasile ha usato parole dure nei confronti della stella dell'Argentina in seguito alla sconfitta maturata proprio contro l'Albiceleste
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile