Shakhtar Donetsk
Dinamo Zagreb
18:55
 
Atletico Madrid
Bayer Leverkusen
18:55
 
Shakhtar Donetsk
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
18:55
Dinamo Zagreb
Ultimo aggiornamento: 22.10.2019 18:30
Atletico Madrid
CHAMPIONS UEFA
0 - 0
18:55
Bayer Leverkusen
Ultimo aggiornamento: 22.10.2019 18:30
CICLISMO
13.11.14 - 17:080
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Nibali confessa: “La doppietta Giro-Tour mi stuzzica. Nel 2015 voglio la Liegi”

"L'arrivo a Parigi è stato il momento più bello. Un fiume di persone sugli Champs Elysées. Bellissimo, penso uno tra i momenti più importanti della mia vita”

MILANO (Italia) - La vittoria del Tour de France, i prossimi obiettivi, i suoi rivali, il suo erede, il mito di Pantani. In una lunga intervista ad Affaritialiani.it, Vincenzo Nibali corre da un argomento all’altro, svelando, ad esempio, emozioni e retroscena del successo nella Grand Boucle della scorsa estate.  

“L’arrivo a Parigi è stato il momento più bello, straordinario - ha confessato il ciclista italiano -. Un fiume di persone sugli Champs Elysées. Bellissimo, penso uno tra i momenti più importanti della mia vita”.  

Emozioni che Nibali vorrebbe ripetere nel 2015, anche se non ha ancora deciso se tentare l’impresa della doppietta Giro-Tour.  

“Non nego che l’idea di correre per vincere Giro d’Italia e Tour de France per esempio mi stuzzichi, ma per il 2015 non ho ancora preso una decisione definitiva. Le gare di un giorno? Sicuramente quella che sento più adatta a me è la Liegi-Bastogne-Liegi: sarà il mio principale obiettivo tra le grandi Classiche”. 

A prescindere dalle gare che deciderà di correre, di sicuro si troverà a battagliare ancora una volta con Alberto Contador, Chris Froome e Nairo Quintana, suoi rivali storici tra i quali Nibali non sa scegliere il più forte.  

“Tutti e tre sono pericolosi, ciascuno per un aspetto particolare. Forse Quintana, essendo il più giovane è anche quello che conosco un po’ meno, magari più imprevedibile. Contador e Froome sono campioni affermati e devo dire mi è spiaciuto non confrontarmi con loro fino in fondo al Tour de France a causa della loro uscita di scena anzitempo”. 

Un possibile rivale, in futuro, potrebbe essere Fabio Aru, che qualcuno già indica come erede di Nibali:  

“Fabio ha dimostrato di essere già un campione, penso quest’anno sia stata per lui la conferma del proprio talento e grandi qualità. Gli auguro di cuore di potere un giorno provare le emozioni che ho vissuto io con la vittoria di Grandi Giri. Penso che abbia la possibilità di farlo”. 

Infine Nibali ha dedicato un pensiero a Marco Pantani:  

“Marco lo voglio ricordare sulla sua bicicletta a scalare montagne e staccare tutti, trascinando il tifo degli appassionati di ciclismo. Quello che è successo dopo, è il suo dramma personale, non ha niente a che fare con il ciclismo. La giustizia farà il suo corso, spero, soprattutto per la famiglia, che merita la verità”.

itm/red

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
HCL
2 ore
Ohtamaa verso la KHL, spalle coperte con Postma: «Avanti con 4 stranieri»
Col finnico in partenza (contratto in scadenza il 3 novembre), i bianconeri hanno annunciato l'arrivo in prova del canadese. Domenichelli: «Paul è un difensore molto valido, il mio compito...»
NATIONAL LEAGUE
5 ore
«Pestoni? A volte decisivo ma si prendeva delle pause»
Alex Chatelain dentro la crisi del Berna: «Un avvio del genere ci ha lasciato spaesati. Jalonen rinnovato per rinforzare la sua posizione? Può anche essere. Monitoriamo Gaëtan Haas»
HCL
8 ore
Nuovo straniero a Lugano? C'è Paul Postma
Il 30enne difensore canadese si allenerà da mercoledì agli ordini di Sami Kapanen
HCAP
11 ore
Guai a fidarsi dell'Orso ferito
Il Berna sta vivendo una stagione complicata. Rimane però pericolosissimo. L'Ambrì deve prestare attenzione
NATIONAL LEAGUE
20 ore
Tanto tuonò che piovve: squalifica per Künzle
Reo di aver colpito e affondato Sabolic, il 25enne attaccante del Bienne è stato "richiamato" dalla Commissione disciplinare: aperta una procedura a suo carico
MOTOGP/FORMULA1
20 ore
Rossi-Hamilton, scambio di bolidi? «Ci stiamo lavorando»
Il Dottore sulla Mercedes AMG F1 e Lewis in sella alla Yamaha M1: in dicembre "l'incrocio" dovrebbe concretizzarsi
HCAP
23 ore
L'Ambrì perde Sabolic per 6-8 settimane
L'attaccante sloveno, toccato duro da Mike Künzle nel match di Coppa giocato a Bienne, ha subito un infortunio ai legamenti del ginocchio destro
HCL - L'ANALISI
1 gior
Lugano: Coppa amara, ma...
Ancora una volta gli ottavi di finale di Coppa rappresentano il capolinea per il Lugano. Ma in campionato...
SUPER LEAGUE
1 gior
Un pareggio senza infamia e senza lode
Per capire se la vittoria di Sion, ottenuta prima della pausa, ha rilanciato i bianconeri bisognerà attendere i prossimi impegni. Ieri il pesante campo di Cornaredo ha condizionato la partita
HCL
1 gior
Lugano, via Spooner: «Equilibrio soddisfacente senza di lui»
Hnat Domenichelli, GM bianconero: «Ryan si è sempre comportato in modo serio e professionale. Non ci sembrava giusto bloccare la sua carriera, gli auguriamo buona fortuna»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile