HOCKEY
05.04.12 - 22:150
Aggiornamento : 22.11.14 - 19:58

Ambrì, secondo passo verso la salvezza

Gara-2 in mano ai biancoblù dal primo all'ultimo minuto, con una tattica ultra-difensiva. Il Langenthal è parso ormai a secco. Nella finalissima, i Lions battono il Berna e si portano sull'1-1

LANGENTHAL – Metà della traversata è compiuta, senza fronzoli e con molta sostanza. L’Ambrì va sul due a zero nella serie con una prova ordinata, aggressiva a tratti, difensiva sempre e poi sempre. Per lo spettacolo chissà quando si dovrà ripassare, ma per il momento va bene così. Certo che, ancor più di martedì, il Langenthal è parso a secco, chissà se debole di suo o appagato. Contro una squadra così, persino i gracilini biancoblù sono parsi forzuti. Tra chi ha esagerato con la forza c’è stato il nervoso Joel Perrault, schierato al posto di Landry, che si è cercato un paio di penalità minori molto sciocche e ha pure reclamato beccandosi anche un dieci minuti disciplinari, dimenticandosi però di giocare all’hockey. Così, l’Ambrì ha compiuto il nobile di gesto di giocare in pratica con un solo straniero, pareggiando cavallerescamente il conto con lo sfortunato Langenthal, privo del suo campione Campbell.

Constantine non ha fatto una piega al suo stile: tutti dietro e davanti amen. Almeno c’è stata pressione alle assi e un buon forechecking alto, il che ha limitato gli errori. Errore enorme invece quello che ha regalato a Elias Bianchi una bella porta spalancata dove sbatter dentro l’1-0, conseguenza di una cappellata alle assi del portiere Eichmann. Il gol era comunque nell’aria perché per i primi dieci minuti l’Ambrì ha davvero pigiato sul gas. Poi, remi in barca anche a causa della sconsideratezza di Perrault. Stessa pressione nel secondo tempo, e ancora gol con Lakhmatov su altra indecisione di Eichmann. Costretto a far qualcosa, il Langenthal ha fatto alcune fumate, ma da locomotiva in panne.

Il terzo tempo è stato qualcosa di spettacolare, nel suo genere. L’Ambrì si è piazzato nella sua metà pista e quasi ogni volta che l’ha varcata ha cambiato linea invece di affondare. Una tattica rivoluzionaria, che ha mandato in tilt i locali. A un certo punto, sono finiti fuori Trunz, Raffainer e Noreau, e Constantine ha chiamato il timeout, probabilmente per disegnare una maginot sulla lavagnetta. Con quasi due minuti a 5 contro 3 per il Langenthal, Bäumle ha parato un solo tiretto. Tornati al completo, i biancoblù hanno continuato a fare il tasso nella tana, mettendo fuori gli artigli senza muoversi. Langenthal arenato sulla sua stessa spiaggia. Lakhmatov ha spedito il tre a porta vuota. Sabato gara-3, con la sensazione che i bernesi non se la prenderanno più di tanto se perdessero di nuovo.

Gara-2 della finale per il titolo è andata allo ZSC Lions, che ha battuto dopo una lunga rincorsa il Berna, riportando la serie in parità.

SPAREGGIO PROMOZIONE/RELEGAZIONE (best of 7)

LANGENTHAL - AMBRÌ-PIOTTA  0-3 (0-1, 0-1, 0-1) 0-2 nella serie
Reti: 10’40” Elias Bianchi (Schlagenhauf, Grassi) 0-1; 25’48” Lakhmatov (Pestoni) 0-2; 59’14” Lakhmatov (Langenthal senza portiere).
Ambrì: Bäumle; Sidler, Trunz; Hoffmann, Perrault, Pestoni; Kobach, Noreau; Raffainer, Walker, Pedretti; Schültess, Casserini; E. Bianchi, Schlagenhauf, Grassi; Müller; Demuth, M. Bianchi, Duca; Lakhmatov.
Penalità: Langenthal 2x2’; Ambrì 6x2’ + 10’ (Perrault).
Note: Schoren, 4’800 spettatori. Arbitri: Reiber, Stricker; Arm, Küng. Ambrì senza Botta, Westrum, Murovic, Kariya, Kutlak (infortunati), Stücki, Schäfer, Croce, Kohn, Sidler, Guerra, Bonnet, Liochat, Landry e Incir (soprannumero).

Gara-3, sabato 7 aprile
19h45 Ambrì - Langenthal
Il programma: lunedì 9 aprile, 19h45; ev giovedì 12 aprile, 19h45; ev. sabato 14 aprile, 19h45; ev. martedì 17 aprile, 19h45.

FINALE LNA (best of 7)

ZURIGO - BERNA  2-1 (0-0, 0-1, 2-0) 1-1 nella serie
Reti
: 22’ Vermin (Hänni) 0-1; 47’ Down (McCarthy) 1-1; 55’ Monnet (Bastl) 2-1.
ZSC Lions: Flüeler; McCarthy, Seger; Blindenbacher, Geering; Stoffel, Daniel Schnyder; Gobbi; Bühler, Schäppis, Chris Baltisberger; Bastl, Pittis, Monnet; Patrik Bärtschi, Cunti, Kenins; Ambühl, Tambellini, Down; Ziegler.
Berna: Bührer; Kwiatkowski, Philippe Furrer; Jobin, Hänni; Kinrade, Beat Gerber; Höhener; Pascal Berger, Ritchie, Dumont; Bertschy, Martin Plüss, Rüthemann; Déruns, Gardner, Vermin; Scherwey, Froidevaux, Reichert; Caryl Neuenschwander.
Penalità: ZSC Lions 1x2’; Berna 3x2’.
Note: Hallenstadion, 11’200 spettatori. Arbitri: Kurmann, Massy; Fluri, Müller. ZSC Lions senza Camperchioli (infortunato), Cory Murphy, Kolnik, Schommer, Phil Baltisberger e Ulmann (soprannumero). Berna senza Roche e Lötscher (infortunati), Vigier, Morant, Dominic Meier e Adrian Brunner (soprannumero).

Gara-3, sabato 7 aprile
20.15 Berna - Zurigo
Il programma: lunedì 9 aprile, 16h00; ev giovedì 12 aprile, 20h415; ev. sabato 14 aprile, 20h15; ev. martedì 17 aprile, 20h15.

Risultati
12.11.2019
LNA
Friborgo
 2 - 1 
fine
1-0
0-1
0-0
1-0
Ginevra
Zurigo
 7 - 2 
fine
2-1
3-0
2-1
Lugano
LNB
Ajoie
 1 - 0 
fine
1-0
0-0
0-0
Turgovia
Langenthal
 4 - 3 
fine
1-0
2-1
0-2
1-0
GCK Lions
Sierre
 8 - 2 
fine
3-0
2-2
3-0
Zugo Academy
Ticino Rockets
 0 - 3 
fine
0-1
0-0
0-2
Kloten
Winterthur
 3 - 5 
fine
0-1
2-0
1-4
La Chaux de Fonds
 
13.11.2019
LNB
Olten
  
19:45
Visp
NHL
BOS Bruins
 4 - 5 
fine
0-0
4-0
0-4
0-0
0-1
FLO Panthers
MON Canadiens
 3 - 2 
fine
0-1
0-0
2-1
0-0
1-0
COB Jackets
NY Rangers
 3 - 2 
fine
2-0
0-2
0-0
1-0
PIT Penguins
STL Blues
 2 - 3 
fine
1-0
1-1
0-1
0-0
0-1
ARI Coyotes
WIN Jets
 0 - 4 
fine
0-1
0-0
0-3
COL Avalanche
VAN Canucks
 5 - 3 
fine
0-0
1-1
4-2
NAS Predators
ANA Ducks
 3 - 4 
fine
0-0
3-2
0-1
0-1
DET Wings
LA Kings
 3 - 1 
fine
1-0
1-1
1-0
MIN Wild
SJ Sharks
 6 - 3 
fine
3-0
2-1
1-2
EDM Oilers
 
14.11.2019
NHL
NJ Devils
  
01:00
OTT Senators
NY Islanders
  
01:00
TOR Leafs
PHI Flyers
  
01:30
WAS Capitals
CAL Flames
  
03:30
DAL Stars
VEGAS Knights
  
04:00
CHI Blackhawks
 
15.11.2019
LNA
Friborgo
  
19:45
Ambrì
Losanna
  
19:45
Bienne
Langnau
  
19:45
Berna
Zugo
  
19:45
Davos
 
25.11.2019
Coppa Svizzera
Bienne
  
19:45
Langnau
 
Classifiche
LNA
1
Zurigo
20
43
2
Bienne
20
35
3
Losanna
19
31
4
Ginevra
20
31
5
Davos
14
29
6
Zugo
17
27
7
Lugano
19
25
8
Langnau
17
24
9
Friborgo
17
22
10
Berna
19
22
11
Lakers
19
21
12
Ambrì
19
20
Ultimo aggiornamento:13.11.2019 13:13
LNB
1
Ajoie
19
41
2
Kloten
19
41
3
Visp
18
35
4
Turgovia
19
35
5
Olten
18
34
6
Langenthal
18
34
7
La Chaux de Fonds
19
27
8
Sierre
19
21
9
GCK Lions
19
20
10
Winterthur
19
18
11
Zugo Academy
18
17
12
Ticino Rockets
19
13
Ultimo aggiornamento:13.11.2019 13:13
NHL
EASTERN ATLANTIC
1
BOS Bruins
18
26
2
MON Canadiens
18
23
3
FLO Panthers
18
23
4
TOR Leafs
19
22
5
BUF Sabres
17
20
6
TB Lightning
15
18
7
DET Wings
20
15
8
OTT Senators
17
13
EASTERN METROPOLITAN
1
WAS Capitals
19
30
2
NY Islanders
16
25
3
PHI Flyers
17
22
4
PIT Penguins
18
22
5
CAR Hurricanes
18
21
6
NY Rangers
16
18
7
COB Jackets
18
16
8
NJ Devils
16
14
WESTERN CENTRAL
1
STL Blues
19
28
2
COL Avalanche
18
24
3
NAS Predators
18
21
4
WIN Jets
19
21
5
DAL Stars
18
18
6
CHI Blackhawks
17
16
7
MIN Wild
18
13
WESTERN PACIFIC
1
EDM Oilers
20
26
2
ARI Coyotes
19
24
3
VAN Canucks
19
23
4
CAL Flames
20
23
5
VEGAS Knights
19
21
6
ANA Ducks
19
20
7
SJ Sharks
19
17
8
LA Kings
18
13
Ultimo aggiornamento:13.11.2019 13:13
TOP NEWS Sport
HCL
1 ora
Nuovo attaccante a Lugano: biennale ad Herburger
Il centro austriaco - già visto in Svizzera con la maglia del Bienne - giocherà in bianconero nel 2020/21 e 2021/22
Hockey
3 ore
L'Ambrì è dietro (solo) al Ginevra: gli stranieri delle Aquile hanno più... NHL nelle gambe!
Gli unici tre ad aver vinto la Stanley Cup sono invece Viktor Stalberg del Friborgo, Eric Fehr del Ginevra e Markus Krüger dei Lions (due volte)
L'OSPITE – ARNO ROSSINI
6 ore
Napoli raso al suolo, «ADL regista occulto, sarà rivoluzione»
La polveriera partenopea è pronta a esplodere. Arno Rossini: «Ancelotti è inattaccabile e comunque non se ne andrà: un allenatore non si dimette mai»
TENNIS
13 ore
Nole cade contro Thiem: con Federer sarà un duello da brividi
Novak Djokovic ha perso l'entusiasmante braccio di ferro con l'austriaco, vittorioso (5)6-7, 6-3, 7-6(5). Giovedì King Roger sfida il serbo per un posto nelle semifinali alle Atp Finals
HCL
15 ore
Lugano senza argomenti: a Zurigo arriva il quarto ko consecutivo
I bianconeri sono stati “suonati” 7-2 da Bodenmann (tripletta) e compagni. Nello stesso tempo il Friborgo ha steso il Ginevra all'overtime (2-1): Sprunger match-winner
CHAMPIONS HOCKEY LEAGUE
15 ore
Lulea padrone nella Capitale: Berna battuto 3-0
Brutto ko interno per gli Orsi di Jalonen, piegati dagli svedesi nell'andata degli ottavi di finale. Ottima operazione del Losanna, vittorioso 2-1 in casa del Plzen. Buon pari per Zugo e Bienne
FORMULA 1
18 ore
Niente Formula 1: Mick Schumacher bocciato (per ora)
Reduce da una stagione deludente, il tedesco non ha ricevuto chiamate dal piano superiore
TENNIS
21 ore
King Roger resta in corsa, affondato Berrettini
Il fuoriclasse renano supera 7-6(2), 6-3 l'italiano e resta in corsa per un posto in semifinale alle ATP Finals
TENNIS
22 ore
"Hai perso perché ti sei sposato?" e il Nadal furioso sbrocca: "Str***ate"
Nervoso dopo la sconfitta incassata da Alexander Zverev, in conferenza stampa Rafa Nadal ha dovuto fronteggiare una domanda non troppo sensata di Ubaldo Scanagatta
NATIONAL LEAGUE
1 gior
«Lavoro per guadagnarmi più ghiaccio. Futuro? Aperto a ogni possibilità»
Il Friborgo, dopo un avvio complicato e il cambio di coach a inizio ottobre, ha dato segnali di crescita e inanellato 3 vittorie prima della sosta. Lhotak: «Vogliamo continuare in questa direzione»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile