Ai quarti troveranno la Germania
17.06.02 - 10:250
Aggiornamento : 13.10.14 - 13:47

Messico-Stati Uniti 0-2

Gli americani, in vantaggio dopo pochi minuti con McBride, hanno raddoppiato nella ripresa con Donovan

Jeonju, 17 giu. (Adnkronos/Mak) - Gli Stati Uniti battono il Messico 2-0 grazie ai gol di McBride nel primo tempo e di Donovan nella ripresa, e si qualificano per i quarti di finale dove affronteranno la Germania. I messicani, nonostante una buona partita, non sono riusciti a contrastare gli americani, tatticamente molto ben ben organizzati, e devono dire addio al Mondiale.

Nel primo tempo le squadre sono subito partite con un ritmo piuttosto elevato. Il Messico ha cercato di mantenere il possesso di palla e, con azioni manovrate, di condurre il gioco. Gli Stati Uniti, messi molto bene in campo, sono apparsi grintosi e determinati. Nonostante alcune iniziative messicane, sono stati proprio gli Usa ad andare in vantaggio all'8' con McBride che, su assist di Wolff dopo una bella discesa sulla fascia di Reyna, con un destro dal limite ha infilato alle spalle del portiere messicano Perez. Il Messico ha provato a replicare, ma senza riuscire a creare grossi affanni alla difesa statunitense. Solo al 25' Blanco ha sfiorato il pareggio per i messicani, con un bel tiro da fuori area respinto dal portiere americano Friedel. Dieci minuti piu' tardi ancora Blanco, approfittando di una serie di disattenzioni della difesa Usa, ha provato ad impensierire Freidel. L'ingresso nelle fila del Messico di Hernandez al posto di Morales non ha portato a grossi cambiamenti, e sono stati gli Usa ad andare vicini al raddoppio con Wolff che, libero in area, ha tirato addosso a Perez.

Nella ripresa il Messico e' partito a testa bassa alla ricerca del pareggio, sfiorandolo in piu' di un'occasione. La difesa statunitense ha retto al forcing messicano, anche se O'Brien ha rischiato il calcio di rigore commmettendo un fallo di mano in area non visto dall'arbitro portoghese Pereira. Gli attacchi del Messico hanno lasciato ampi spazi al contropiede degli Stati Uniti, che al 65' hanno raddoppiato con Donovan, abile a battere di testa Perez dopo un bel cross di Lewis. Il gol ha tagliato le gambe ai messicani, che hanno provato a reagire ma in modo disordinato e nervoso. La partita si e' incattivita, con interventi fallosi da una parte e dall'altra, e a tre minuti dal termine il Messico e' rimasto in dieci per l'espulsione del capitano Marquez, colpevole di una brutta entrata su Jones. Il risultato non e' cambiato, e gli Stati Uniti hanno ottenuto la qualificazione ai quarti mentre per i messicani la sconfitta significa il ritorno a casa.

Risultati
06.11.2019
Champions UEFA
Bayern Monaco
 2 - 0 
fine
0-0
Olympiakos Piraeus
Lokomotiv Moscow
 1 - 2 
fine
1-1
Juventus
Paris Saint Germain
 1 - 0 
fine
1-0
Club Brugge
Real Madrid
 6 - 0 
fine
4-0
Galatasaray
Crvena Zvezda
 0 - 4 
fine
0-1
Tottenham
Dinamo Zagreb
 3 - 3 
fine
1-1
Shakhtar Donetsk
Atalanta
 1 - 1 
fine
0-1
Manchester City
Bayer Leverkusen
 2 - 1 
fine
1-0
Atletico Madrid
 
10.11.2019
Super League
Lugano
 0 - 3 
fine
0-2
Basilea
Young Boys
 4 - 3 
fine
2-2
S.Gallo
Zurigo
 4 - 2 
fine
2-2
Sion
Challenge League
SC Kriens
 3 - 0 
fine
3-0
FC Stade Ls Ouchy
Aarau
 2 - 2 
fine
2-2
Vaduz
Losanna
 5 - 0 
fine
2-0
Sciaffusa
Serie A
Cagliari
 5 - 2 
fine
3-0
Fiorentina
Lazio
 4 - 2 
fine
1-1
Lecce
Sampdoria
 0 - 0 
fine
0-0
Atalanta
Udinese
 0 - 0 
fine
0-0
SPAL
Parma
 2 - 0 
fine
0-0
Roma
Juventus
 1 - 0 
fine
0-0
Milan
 
22.11.2019
Challenge League
Losanna
  
20:00
Wil
 
23.11.2019
Super League
Servette
  
19:00
Basilea
Zurigo
  
19:00
Lucerna
Serie A
Atalanta
  
15:00
Juventus
Milan
  
18:00
Napoli
Torino
  
20:45
Inter
 
26.11.2019
Champions UEFA
Galatasaray
  
18:55
Club Brugge
Lokomotiv Moscow
  
18:55
Bayer Leverkusen
Real Madrid
  
21:00
Paris Saint Germain
Tottenham
  
21:00
Olympiakos Piraeus
Crvena Zvezda
  
21:00
Bayern Monaco
Atalanta
  
21:00
Dinamo Zagreb
Juventus
  
21:00
Atletico Madrid
 
TOP NEWS Sport
Hockey
1 ora
L'Ambrì è dietro (solo) al Ginevra: gli stranieri delle Aquile hanno più... NHL nelle gambe!
Gli unici tre ad aver vinto la Stanley Cup sono invece Viktor Stalberg del Friborgo, Eric Fehr del Ginevra e Markus Krüger dei Lions (due volte)
L'OSPITE – ARNO ROSSINI
4 ore
Napoli raso al suolo, «ADL regista occulto, sarà rivoluzione»
La polveriera partenopea è pronta a esplodere. Arno Rossini: «Ancelotti è inattaccabile e comunque non se ne andrà: un allenatore non si dimette mai»
TENNIS
11 ore
Nole cade contro Thiem: con Federer sarà un duello da brividi
Novak Djokovic ha perso l'entusiasmante braccio di ferro con l'austriaco, vittorioso (5)6-7, 6-3, 7-6(5). Giovedì King Roger sfida il serbo per un posto nelle semifinali alle Atp Finals
HCL
13 ore
Lugano senza argomenti: a Zurigo arriva il quarto ko consecutivo
I bianconeri sono stati “suonati” 7-2 da Bodenmann (tripletta) e compagni. Nello stesso tempo il Friborgo ha steso il Ginevra all'overtime (2-1): Sprunger match-winner
CHAMPIONS HOCKEY LEAGUE
13 ore
Lulea padrone nella Capitale: Berna battuto 3-0
Brutto ko interno per gli Orsi di Jalonen, piegati dagli svedesi nell'andata degli ottavi di finale. Ottima operazione del Losanna, vittorioso 2-1 in casa del Plzen. Buon pari per Zugo e Bienne
FORMULA 1
15 ore
Niente Formula 1: Mick Schumacher bocciato (per ora)
Reduce da una stagione deludente, il tedesco non ha ricevuto chiamate dal piano superiore
TENNIS
18 ore
King Roger resta in corsa, affondato Berrettini
Il fuoriclasse renano supera 7-6(2), 6-3 l'italiano e resta in corsa per un posto in semifinale alle ATP Finals
TENNIS
20 ore
"Hai perso perché ti sei sposato?" e il Nadal furioso sbrocca: "Str***ate"
Nervoso dopo la sconfitta incassata da Alexander Zverev, in conferenza stampa Rafa Nadal ha dovuto fronteggiare una domanda non troppo sensata di Ubaldo Scanagatta
NATIONAL LEAGUE
23 ore
«Lavoro per guadagnarmi più ghiaccio. Futuro? Aperto a ogni possibilità»
Il Friborgo, dopo un avvio complicato e il cambio di coach a inizio ottobre, ha dato segnali di crescita e inanellato 3 vittorie prima della sosta. Lhotak: «Vogliamo continuare in questa direzione»
HCL
1 gior
«Nilsson non giocherà più, ma non prenderemo Klasen»
Zurigo capolista intrattabile? Sven Leuenberger: «Dopo la pausa è sempre dura. Lugano squadra pericolosa, che gioca per divertire. Può vincere il titolo»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile