20min
Sarra ha perso sua mamma quando aveva solo due mesi. Con i suoi cinque anni ha evitato un nuovo dramma famigliare.
+1
GIORNATA DELLA BUONA AZIONE
25.05.21 - 06:000
Aggiornamento : 10:25

A cinque anni è già un’eroina

Quando sua nonna sviene al freddo, la piccola Sarra non perde la calma e corre a cercare aiuto

BÉVILARD - Il destino non è stato gentile con Sarra, cinque anni. Quando aveva solo due mesi, la sua mamma è deceduta improvvisamente a causa di un infarto. Da allora sono i suoi nonni, Cathy e Marc Leschaud, a vegliare su di lei durante i fine settimana che trascorre nella loro casa a Bévilard, nel Canton Giura. Grazie alla bimba, un nuovo dramma famigliare ha potuto fortunatamente essere evitato. 

Il passo falso e la caduta - Fa freddo, molto freddo, quel sabato 20 marzo 2021 verso le undici del mattino. La bise soffia sul villaggio. Cathy Leschaud e Sarra stanno rientrando a piedi dalla farmacia. Imboccano le scale che portano al tempio, in cima alla collina. Per tornare al più presto a casa al caldo, accelerano il passo. «Camminavamo troppo in fretta» racconta Cathy Leschaud. «Ecco perché sono inciampata sui miei stessi piedi». La sessantenne cade. «Ho cercato di frenare la caduta con le mani ma cadendo mi sono colpita da sola.» Si ferisce il mento, il ginocchio e il naso ma si rialza.  

Malgrado la situazione, Sarra mantiene la calma - Sarra è già molto inquieta ma capisce bene la situazione. Sa che sua nonna non si sente bene e che bisogna fare qualcosa. «Mi ha detto: vado a cercare il nonno a casa» spiega Cathy Leschaud. «Le ho risposto: no, no, saliamo le scale, c’è una panchina e ci sediamo cinque minuti».

Arrivate in cima alla scalinata, Cathy Leschaud si siede e perde conoscenza, la testa riversa all’indietro. Sarra ha paura per sua nonna ma riesce a controllare le sue emozioni. «Ho detto: nonna, nonna! Ho cercato di svegliarla. Ma non si muoveva» racconta la bambina. Invece di lasciarsi prendere dal panico o di bloccarsi, scende la collina a passo di corsa gridando per cercare aiuto. 

«Ha fatto tutto giusto» - Due signore che abitano poco più in basso stanno scaricando la spesa proprio in quel momento. Sentono le grida e si precipitano verso Sarra. Per puro caso, una delle due è infermiera e si occupa della nonna mentre aspettano l’ambulanza. «Ha avuto paura per sua nonna» testimonia la compagna. «Ha reagito veramente bene, è chiaro. Ha fatto tutto giusto». Sarra passa la serata con loro, aspettando che sua zia arrivi al villaggio.

Per Cathy Leschaud non c’è dubbio: la sua valorosa nipote le ha salvato la vita. «In ambulanza la mia temperatura corporea era di 34,5 gradi. Se fossi stata sola, non so che fine avrei fatto... Nessuno sapeva dov’ero. Nessuno avrebbe visto niente».

Gli Incredibili, versione Giura bernese 

La famiglia Leschaud ha l’eroismo nel sangue. Qualche anno fa, Marc Leschaud è stato testimone di uno spettacolare incidente d’auto. Stava rientrando da Bienne lungo la Transgiurassiana quando un camion ha deviato la sua corsa sbattendo contro la parete di un tunnel. Marc Leschaud non ha esitato nemmeno per un secondo. Si è fermato e ha prestato assistenza al guidatore che non riusciva più a muoversi estraendolo dall’abitacolo. «Ho dovuto perfino dire ai poliziotti cosa dovevano fare» racconta ridendo. Cathy Leschaud anima invece l’associazione «Vivre à la limite» che organizza aiuti per le persone bipolari e borderline, disturbi di cui soffriva Céline, la loro figlia scomparsa.

La “Giornata della buona azione” è un’iniziativa di Coop.

Fare del bene e ispirare gli altri!
È con questo motto che in vista del prossimo 29 maggio in tutta la Svizzera faremo insieme delle buone azioni. Puoi pianificarne una anche tu, da solo, con la tua famiglia, la tua associazione o la tua organizzazione. E condividila con l’hashtag #GiornataDellaBuonaAzione su Instagram, TikTok, Facebook o Twitter. Tutti i contenuti condivisi e altre informazioni sulla “Giornata della buona azione” li trovi qui.

20 minuti è media partner.

20min
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile