Deposit
TI.MAMME
17.09.21 - 08:000

Gravidanza e trattamenti di bellezza: ci sono rischi?

Ci sono cure estetiche che è preferibile evitare ed altre da fare con particolari attenzioni. Scopriamole

Tingere i capelli o fare colpi di sole, ricorrere alla ricostruzione delle unghie o concedersi qualche trattamento di benessere, sono vezzi ricorrenti nella vita di molte donne. Durante la gravidanza, però, quello che è una normale abitudine potrebbe diventare una pratica da evitare o da effettuare con qualche accorgimento particolare. Se per la tintura dei capelli è sufficiente utilizzare prodotti vegetali e henné per non correre rischi, la ricostruzione delle unghie richiede qualche valutazione in più.

In questo caso, infatti, i rischi maggiori sono legati alle sostanze chimiche presenti nei prodotti usati per la ricostruzione. Scientificamente sono gli ftalati presenti negli smalti che, attraverso l’inalazione, possono essere teratogeni, ovvero possono provocare malformazioni fetali se inalati. Da un punto di vista prettamente medico, le unghie, inoltre, assorbono quello che viene applicato su di esse e possono veicolare la sostanza al feto tramite la placenta. Va precisato, però, che l’acrilico ed il gel utilizzati per la ricostruzione, dopo l’applicazione impiegano due o tre minuti per indurire e questo tempo non permette all’organismo di assorbire le sostanze nocive eventualmente presenti.

Le estetiste precisano queste tempistiche per escludere i rischi e, in effetti, non ci sono prove sulla pericolosità di manicure e pedicure in gravidanza. Per un totale sicurezza, però, ci si può assicurare che gli ambienti nei quali si effettua il trattamento siano ben areati e che i prodotti utilizzati siano atossici. In definitiva: limitando i trattamenti a due o tre durante tutta la gravidanza – evitando come sempre il primo trimestre – e scegliendo centri estetici seri e affidabili, non si corrono particolari rischi. L’accorgimento in più è quello di evitare di farsi tagliare pellicine e cuticole durante manicure e pedicure per evitare il rischio di infezioni batteriche alle quali le donne in gravidanza sono particolarmente esposte.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE ti.mamme
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile