Deposit
ti.mamme
12.09.21 - 08:000

L'amico immaginario: quando la fantasia diventa realtà

Niente paura: è del tutto normale un compagno fantastico nella vita dei bambini!

Può essere un personaggio dei fumetti o dei cartoni animati, un essere umano o un animale, rimane comunque un compagno di vita e di giochi per circa il 60% dei bambini. Parliamo del cosiddetto amico immaginario con il quale capita spesso di sentir chiacchierare il proprio pargolo mentre gioca o semplicemente quando spiega un avvenimento. Questo amico fantastico vive nella fantasia dei piccoli e ha il merito di arricchire l’immaginazione del suo giovanissimo creatore ed anche la sua proprietà di linguaggio. Un amico immaginario, infatti, aiuta i bambini a crescere e a conoscere meglio se stessi, finendo per capire meglio anche gli altri.

La nascita di un amico immaginario può essere legata al bisogno di esorcizzare qualche paura: gli amici immaginari non hanno paura del buio, per esempio; oppure può derivare dal bisogno di confidarsi liberamente con qualcuno. Compito dei genitori è quello di accettare l'amico immaginario, anche se deve sedersi a tavola con il resto della famiglia o deve avere un posto letto nella cameretta. Mamma e papà devono saper stare al gioco, senza intromettersi con forza in questa amicizia ed aspettando che sia il bambino a presentare il suo amico immaginario. Ed in più devono ritenere la sua presenza del tutto normale: alla fine è un gioco e come tale per ogni bambino è una cosa seria che, in più, lo aiuta a crescere.

 

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE ti.mamme
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile