Deposit
TI.MAMME
12.05.21 - 08:000

Il miglior modo per parlare di sesso con gli adolescenti

Superare gli imbarazzi aiuta la formazione dei più giovani rendendoli preparati ad affrontare la realtà

Il sesso rimane uno dei più grandi tabù dell’educazione a trecentosessanta gradi e tutti si imbarazzano a parlarne, a dispetto di apertura mentale e modernità di costumi. Figuriamoci parlarne a bambini e adolescenti! E spesso questo compito è delegato completamente alla scuola e, siccome insegnanti e professori non sono immuni all’imbarazzo generato dall’argomento, si creano programmi e percorsi educativi volti a rendere il tema comprensibile e non fastidioso. Probabilmente il discorso sulle api e sui fiori e quello della cicogna sono stati già da tempo archiviati, mentre si fanno sempre più frequenti i corsi di educazione sessuale grazie ai quali si supera l’aspetto spinoso dell’argomento limitandosi a concetti scientifici che evitano anche l’impasse del nomignolo strano dato agli organi genitali femminili e maschili. Ricordando che anche questo vezzo diventa un’ulteriore testimonianza della difficoltà che si incontra nel citare determinate parti del corpo. 

Il vocabolario anatomico arriva in soccorso con termini appropriati che, liberando da quel senso di oppressivo disagio, rendono la materia simile a qualsiasi altro contenuto di apprendimento. Come dire che la fecondazione dell’ovulo ricrea lo stesso impatto della battaglia di Waterloo, sperando che l’effetto delle nozioni sui partecipanti al corso non sia simile a quello della suddetta battaglia su Napoleone! Sicuramente lezioni ed incontri potranno risultare freddi ed asettici, però forniranno le corrette informazioni delle quali hanno bisogno tutti gli adolescenti per non trovarsi impreparati di fronte alle situazioni che, inevitabilmente, incontreranno. Evitare l’argomento, però, sarebbe assolutamente illogico. Del resto ogni spiegazione, affrontata in modo tecnico o scientifico suona distaccata, però acquisire le informazioni necessarie su ogni argomento, quando si passa dalla teoria alla pratica, risulta assolutamente utile e rassicurante.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE ti.mamme
TI.MAMME
3 ore
Pancione e urti: quali rischi corre il bambino?
La massima attenzione serve ad evitare danni diretti e indiretti a mamma e nascituro
TI.MAMME
1 gior
Perimenopausa: l’ultimo step prima del climaterio
Conoscere il final menstrual period per viverlo correttamente e senza troppi problemi
TI.MAMME
2 gior
Enjoy the water: divertenti giochi estivi con l’acqua
Alcune idee di intrattenimento da fare in giardino o sul balcone, durante la bella stagione
TI.MAMME
3 gior
Proteggere i neonati dal caldo è utile e gratificante
Alcuni accorgimenti per eliminare le difficoltà dei più piccoli legate alle temperature elevate
TI.MAMME
5 gior
Stipsi gravidica: cause e rimedi per il problema che coinvolge le future mamme
Fibre e acqua sono il primo passo verso la soluzione, mentre i lassativi sarebbero da evitare
TI.MAMME
6 gior
Paghetta ai bambini: piccoli paperoni crescono
Come, quando e perché dare un piccolo compenso periodico ai propri figli
TI.MAMME
1 sett
Trifallia: in Iraq l’unico caso al mondo
Un bambino nato con tre peni è stato al centro di uno studio che ha interessato l’intera comunità scientifica
TI.MAMME
1 sett
Papà e gravidanza: non è solo una questione di spermatozoi
Papà e gravidanza: non è solo una questione di spermatozoi
TI.MAMME
1 sett
Il potere della teoria del flusso sulla felicità
Anche i più piccoli sono capaci di concentrarsi risultando appagati dalle loro attività
TI.MAMME
1 sett
Maternità: la storia di Barbara neo mamma a 57 anni
Fecondazione in vitro per soddisfare il forte desiderio di genitorialità della donna e di suo marito 65enne
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile