Deposit
TI.MAMME
28.04.21 - 07:000

Assorbenti interni e sindrome da shock tossico

Il timore più grande legato ai tamponi riguarda un pericolo grave, ma assolutamente raro

C’è chi li usa da sempre e chi, invece, continua ad avere un sacco di dubbi sulla loro sicurezza. La verità è che gli assorbenti interni rimangono un caposaldo della praticità femminile, nonostante un unico grande dubbio aleggi sulla loro utilità. Il timore più grande legato all’uso dei tamponi interni, infatti, riguarda la sindrome da shock tossico, che può essere davvero mortale, ma questa eventualità rappresenta la peggiore delle ipotesi ed è assolutamente rara. 

Si può parlare, invece, di rischio infezioni nel caso in cui l’assorbente interno rimanga al suo posto per più tempo di quello consigliato che, ricordiamo, è di massimo otto ore. In effetti sembra incredibile, eppure un tampone può essere davvero dimenticato nella vagina. L’effetto della dimenticanza di solito provoca cattivo odore e perdite irregolari dopo alcuni giorni e vi si rimedia provvedendo all’immediata rimozione del tampone, rivolgendosi al proprio medico, che potrà suggerire qualche terapia specifica per rimediare all’inconveniente. Nel caso di sindrome da shock tossico, invece, i sintomi sono più evidenti: tosse, mal di gola, febbre improvvisa, rush cutanei e dolori muscolari con la possibile comparsa di diarrea, nausea, vomito e persino distacco della pelle. 

Senza alcun intervento, la situazione precipita sino alla morte, ma con rapide e mirate cure mediche il rischio fatale è scongiurato. Gli assorbenti interni sono di due tipi: tampax che si espandono in lunghezza e o.b. in larghezza, e queste loro caratteristiche permettono di scegliere i più indicati per le proprie esigenze. Da ricordare, inoltre, che gli assorbenti interni devono essere inseriti ed estratti senza fretta e devono essere sostituiti preferibilmente ogni sei ore o al massimo otto. Il loro utilizzo, però, è sconsigliato in caso di allergia ai materiali che li compongono o di predisposizione alle infezioni vaginali. 

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE ti.mamme
TI.MAMME
11 ore
Perimenopausa: l’ultimo step prima del climaterio
Conoscere il final menstrual period per viverlo correttamente e senza troppi problemi
TI.MAMME
1 gior
Enjoy the water: divertenti giochi estivi con l’acqua
Alcune idee di intrattenimento da fare in giardino o sul balcone, durante la bella stagione
TI.MAMME
2 gior
Proteggere i neonati dal caldo è utile e gratificante
Alcuni accorgimenti per eliminare le difficoltà dei più piccoli legate alle temperature elevate
TI.MAMME
4 gior
Stipsi gravidica: cause e rimedi per il problema che coinvolge le future mamme
Fibre e acqua sono il primo passo verso la soluzione, mentre i lassativi sarebbero da evitare
TI.MAMME
5 gior
Paghetta ai bambini: piccoli paperoni crescono
Come, quando e perché dare un piccolo compenso periodico ai propri figli
TI.MAMME
6 gior
Trifallia: in Iraq l’unico caso al mondo
Un bambino nato con tre peni è stato al centro di uno studio che ha interessato l’intera comunità scientifica
TI.MAMME
1 sett
Papà e gravidanza: non è solo una questione di spermatozoi
Papà e gravidanza: non è solo una questione di spermatozoi
TI.MAMME
1 sett
Il potere della teoria del flusso sulla felicità
Anche i più piccoli sono capaci di concentrarsi risultando appagati dalle loro attività
TI.MAMME
1 sett
Maternità: la storia di Barbara neo mamma a 57 anni
Fecondazione in vitro per soddisfare il forte desiderio di genitorialità della donna e di suo marito 65enne
TI.MAMME
1 sett
Abbiamo tutti intelligenze multiple da sfruttare
Favorire le inclinazioni personali dei bambini per favorire il sapere su cui si fonda ogni ingegno
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile