Deposit
TI.MAMME
22.04.21 - 08:000

La giusta regola dell'incoraggiamento

Spronare i bambini richiede metodo e costanza per farne dei vincenti anche quando perdono

Pazienza e gratificazione sono gli elementi necessari nell'incoraggiamento dei bambini. Ogni suggerimento, indicazione o consiglio, alla base delle azioni educative di un genitore, ha bisogno di tempo per essere elaborato dal piccolo che lo riceve. Quindi meglio non aspettarsi un effetto istantaneo delle parole di un adulto nel comportamento di un bimbo: tutto deve essere gestito e per farlo c'è bisogno di tempo. Lo stesso tempo necessario ad ogni creatura, dalla culla in poi, per riuscire a gestire le proprie risorse, così da imparare a cavarsela autonomamente. 

Accorrere alla prima richiesta di aiuto, significa sostituirsi alla capacità dei piccoli di trovare una soluzione e, quindi, una negazione di fiducia nei loro confronti. Naturalmente anche l'errore eventuale non deve essere stigmatizzato. I bambini devono sperimentare per capire di cosa sono capaci anche applicandosi e sforzandosi. Se si incappa in un errore, si risolve anche quello. Vietato sostituirsi al piccolo che sta sbagliando un procedimento, per evitare di bloccare il suo slancio a sperimentare sfruttando i propri mezzi. L'errore è propedeutico ad una soluzione ed evita che il piccolo tragga conclusioni avvilenti del tipo «inutile provarci, tanto non riesco». 

Come spronare correttamente un bambino, quindi? La pedagogista Elena Urso suggerisce di procedere per obiettivi «pochi, ma buoni» affinché possano essere raggiunti. Iscrivere i propri figli ad un corso deve essere una scelta ragionata e non casuale, effettuata con una sorta di selezione preliminare che aiuti ad escludere ciò che non viene fatto con piacere. Per non spendere inutilmente i soldi, meglio optare per mini abbonamenti rinnovabili che permettono ai bambini di verificare se una data attività gli piaccia davvero. E se con il trascorrere del tempo l'interesse per l'attività scelta diminuisce è utile parlarne con il piccolo, senza rimproveri o rinfacci, evidenziando la necessità di maggiore serietà nella sua applicazione. 

Una priorità su tutte non deve ammettere deroghe, ma deve nutrirsi di organizzazione: la scuola. Sostituirsi ai figli nello svolgimento dei compiti non ha senso, ma può servire un aiuto per ragionare; opprimere i figli forzandoli allo studio è controproducente, meglio fissare con loro le precedenze da rispettare. Ed in linea generale è opportuno ricordare che: l'impegno deve essere sempre gratificato e l'incoraggiamento non deve mancare mai. Anche imparare a perdere è fondamentale e diventa salutare se dal mero risultato si sposta l'attenzione sul percorso per raggiungerlo, che avrà comportato lavoro di squadra o semplicemente compagnia e sicuramente divertimento.

 

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE ti.mamme
TI.MAMME
1 gior
Stipsi gravidica: cause e rimedi per il problema che coinvolge le future mamme
Fibre e acqua sono il primo passo verso la soluzione, mentre i lassativi sarebbero da evitare
TI.MAMME
2 gior
Paghetta ai bambini: piccoli paperoni crescono
Come, quando e perché dare un piccolo compenso periodico ai propri figli
TI.MAMME
3 gior
Trifallia: in Iraq l’unico caso al mondo
Un bambino nato con tre peni è stato al centro di uno studio che ha interessato l’intera comunità scientifica
TI.MAMME
4 gior
Papà e gravidanza: non è solo una questione di spermatozoi
Papà e gravidanza: non è solo una questione di spermatozoi
TI.MAMME
1 sett
Il potere della teoria del flusso sulla felicità
Anche i più piccoli sono capaci di concentrarsi risultando appagati dalle loro attività
TI.MAMME
1 sett
Maternità: la storia di Barbara neo mamma a 57 anni
Fecondazione in vitro per soddisfare il forte desiderio di genitorialità della donna e di suo marito 65enne
TI.MAMME
1 sett
Abbiamo tutti intelligenze multiple da sfruttare
Favorire le inclinazioni personali dei bambini per favorire il sapere su cui si fonda ogni ingegno
TI.MAMME
1 sett
Camper e bambini: si può tentare l’avventura?
Quali sono gli aspetti da non trascurare per una vacanza in piena libertà con i più piccoli
TI.MAMME
1 sett
Tunnel carpale tra i disturbi della gravidanza
L’ispessimento delle guaine che rivestono i tendini provoca il disturbo che può affliggere anche le donne incinte
TI.MAMME
1 sett
L'estate addosso: come vestire i neonati
Consigli sulla scelta dell'abbigliamento nella stagione più calda
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile