Deposit
TI.MAMME
12.03.21 - 08:530

Disturbi del sonno nell'infanzia e nell'adolescenza

L'importanza del riposo notturno per il benessere psicofisico di bambini e ragazzi

Prendere sonno e mantenerlo può essere un problema nei bambini e negli adolescenti, proprio come negli adulti. Entro il primo anno di età i disturbi del riposo notturno sono legati prevalentemente ai risvegli frequenti determinati dai bisogni del piccolo: fame, sete, bisogno di rassicurazioni. Dal primo al terzo anno di vita, invece, i ritmi del sonno dovrebbero diventare più regolari e le uniche interferenze potrebbero arrivare da cattive abitudini, prima fra tutte la mancanza di una routine utile ad addormentarsi. Troppi stimoli durante la giornata possono impedire il rilassamento necessario al bambino per addormentarsi ed è per questo che, almeno un'ora prima di andare a letto, è bene che il piccolo resti lontano da attività eccitanti come musica vivace, videogiochi, luci forti. 

È sicuramente più conciliante un ambiente rilassato e tranquillo, anche se la difficoltà ad addormentarsi può essere causata dalla reazione del bambino che si oppone al sopraggiungere del sonno riaprendo gli occhi e riprendendo l'interazione con chi gli è accanto. Difficoltà respiratorie, allergie, reflusso gastro-esofageo ed apnee possono essere le cause cliniche alla base della difficoltà dei piccoli a mantenere il sonno, insieme a temperatura errata nella stanza, rumori o luci che disturbano. Crescendo, le situazioni cambiano, ma i disturbi del sonno possono sussistere ed essere determinati da influenze ormonali e sociali. Andare a letto tardi ed alzarsi tardi la mattina sono le prime abitudini errate degli adolescenti che devono, al pari dei bambini, evitare uso del cellulare o del computer a ridosso delle ore di riposo notturno. 

Le conseguenze potrebbero essere disturbi psicologici come l'ansia e per scongiurarli è utile mantenere aperto il dialogo con i giovanissimi, rispettando la loro privacy, ma fissando una conciliante routine serale. I disturbi del sonno di bambini ed adolescenti, comunque, non devono essere trascurati perché potrebbero essere avvisaglie di disagi importanti. Al di là delle fasi particolari legate a cambiamenti nelle abitudini o alla crescita, i disturbi del sonno potrebbero segnalare situazioni di particolare stress derivante da contrasti o preoccupazioni ed è per questo che risulta sempre importante prestare attenzione al comportamento dei piccoli e dei ragazzi, mostrando loro disponibilità al dialogo, all'ascolto ed al confronto.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE ti.mamme
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile