Deposit
TI.MAMME
19.06.20 - 08:000

Uomini vs donne: la differenza è servita

Che fare contro l’eterno x-shaming che annulla la parità di genere

«Silver fox» è la definizione utilizzata per indicare gli uomini maturi e molto sexy, alla Sean Connery, per intenderci. Non esiste però un equivalente femminile di questa espressione. A fare i pignoli, questo potrebbe essere indicato come primo esauriente segnale della disparità, negata ma tremendamente reale, che esiste nella valutazione di uomini e donne, negli stessi ambiti. Un uomo brizzolato è affascinante, la donna è vecchia e forse anche sciatta; un uomo a dieta è un salutista, la donna è in fissa con la linea, ma se un uomo è un po' sovrappeso non è escluso dai giochi di conquista, mentre una donna nelle stessa condizione è lontanissima dai più diffusi canoni di gradimento estetico.

L'elenco degli argomenti di discriminazione è lungo e tocca anche l'ambito professionale con una donna in carriera che non può essere una brava moglie e mamma, al contrario di un uomo che rimane un marito e papà attento ai bisogni dei suoi familiari. Sono stereotipi talmente tanto radicati nel pensiero comune che nemmeno ci si stupisce più quando lo stesso ruolo professionale prevede un compenso maggiore per un uomo rispetto alla donna. Un modo di pensare e di comportarsi odioso contro il quale nessuna evoluzione culturale ha potuto qualcosa. Non c’è lotta che abbia avuto successo, basti pensare che definire femminista un uomo significa riconoscerne l’impegno a favore delle donne, mentre una femminista è solo un’esaltata anche un po’ isterica. La generalizzazione di giudizio perpetrata dai media, pronti a sostenere con superficialità evidente la diffusione di canoni discriminanti, peggiora la realtà. Se poi aggiungiamo che spesso sono proprio le donne a criticarsi tra loro, la speranza di migliorare si affievolisce parecchio. 

Sulla rivista inglese Tatler, vademecum del gossip altolocato, è una giornalista a tratteggiare un generico life shaming di Kate Middleton e sua madre. E non basteranno denunce e comunicati stampa reali a cancellare l’ennesimo punto a favore dell’affossamento femminile. Riflettiamo: la parità dei sessi è un’espressione convenzionale che ha avuto bisogno di un Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo per funzionare meglio, ed ovunque spuntano ministeri delle pari opportunità per garantire alle donne un posto nel mondo. Questo non significa che bisogna rassegnarsi e soccombere al pensiero maschiocentrico. Significa piuttosto mantenere ed irrobustire la dignità femminile, la difesa dei diritti delle donne e l’educazione della mente maschile. Se ogni genitore insegnasse ai propri figli la vera parità di genere, una società futura potrebbe davvero essere equa e solidale con gli uomini e le donne, nello stesso modo. Questa sarebbe una bella sfida.

TMT (ti.mamme team)

Seguici anche su Facebook e Instagram

ULTIME NOTIZIE ti.mamme
TI.MAMME
13 ore
Batch cooking: svoltare pranzo e cena con la cucina seriale
Portare in tavola piatti semplici, ma gustosi pur avendo poco tempo per prepararli è possibile!
ti.mamme
2 gior
Un salto al Parco San Michele
Lara, di Mini Me Explorer, ci dà qualche consiglio sul magico luogo con vista spettacolare su Lugano
TI.MAMME
3 gior
Madri pentite: nasce su Instagram la crociata redentrice
L’attrice Karla Tenório rompe il silenzio e rivela una realtà comune a molte donne
TI.MAMME
4 gior
Pancione e urti: quali rischi corre il bambino?
La massima attenzione serve ad evitare danni diretti e indiretti a mamma e nascituro
TI.MAMME
5 gior
Perimenopausa: l’ultimo step prima del climaterio
Conoscere il final menstrual period per viverlo correttamente e senza troppi problemi
TI.MAMME
6 gior
Enjoy the water: divertenti giochi estivi con l’acqua
Alcune idee di intrattenimento da fare in giardino o sul balcone, durante la bella stagione
TI.MAMME
1 sett
Proteggere i neonati dal caldo è utile e gratificante
Alcuni accorgimenti per eliminare le difficoltà dei più piccoli legate alle temperature elevate
TI.MAMME
1 sett
Stipsi gravidica: cause e rimedi per il problema che coinvolge le future mamme
Fibre e acqua sono il primo passo verso la soluzione, mentre i lassativi sarebbero da evitare
TI.MAMME
1 sett
Paghetta ai bambini: piccoli paperoni crescono
Come, quando e perché dare un piccolo compenso periodico ai propri figli
TI.MAMME
1 sett
Trifallia: in Iraq l’unico caso al mondo
Un bambino nato con tre peni è stato al centro di uno studio che ha interessato l’intera comunità scientifica
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile