L'OSPITE
27.06.13 - 17:090
Aggiornamento : 02.11.14 - 18:24

Impegno necessario per asili nido di qualità

Linda Cortesi, sindacalista VPOD Ticino

Dumping e bassi salari nel mondo del lavoro femminile sono un’equazione purtroppo molto diffusa anche alle nostre latitudini. Ne sa qualcosa il settore della cura dell’infanzia, dove il personale educativo è composto nella misura del 95% da donne.

 

Le condizioni di lavoro modeste presenti in molti asili nido in Ticino hanno fatto sì che si sia fatto capo non di rado a personale proveniente dalla vicina Italia, spesso l'unico in grado di accettare salari modesti e un carico di lavoro impegnativo. Il

Sindacato VPOD ha constatato a più riprese salari che non arrivano a 2’500 franchi mensili per un tempo pieno. Occorre pertanto rivalutare le condizioni di lavoro del personale negli asili nido per dare attrattiva a questa professione, che interessa

numerosi giovani residenti. Incentivare la formazione professionale in questo settore non ha senso senza una generale rivalutazione salariale del settore, cosa di cui sono coscienti anche i vertici del Dipartimento educazione.

 

Il secondo problema riguarda il numero di strutture per la prima infanzia, che pur essendo in crescita resta insufficiente. Secondo un rapporto della Confederazione del 2013 sono stati creati 21'224 posti in 10 anni, un numero che però resta ancora insufficiente rispetto ai bisogni dei genitori. In Ticino la situazione non sembrerebbe molto diversa, in particolare nelle regioni periferiche.

 

Per queste ragioni principali, con l’aiuto del personale degli asili nido presenti sul nostro territorio, il Sindacato VPOD Ticino ha di recente depositato l’iniziativa popolare “Asili nido di qualità per le famiglie”, che in poche settimane ha raccolto il

sostegno di oltre novemila cittadine e cittadini. Con questa iniziativa chiediamo in particolare che si migliorino i sussidi pubblici agli asili nido e alle strutture extrascolastiche (mense, doposcuola) da parte di Cantone e Comuni per garantire una

presa a carico di qualità dei bimbi. Inoltre chiediamo anche tariffe più contenute per i genitori, come pure salari e condizioni di lavoro decenti per il personale. La palla passa ora nelle mani del Gran Consiglio, ma è chiaro come non siano più ammissibili

salari troppo bassi che non consentono di vivere dignitosamente e che non valorizzano una professione molto esigente: non possiamo continuare a tollerare che si approfitti semplicemente del lavoro delle donne!

 

Giovedì 27 giugno alle ore 19.30 il Sindacato VPOD Ticino organizza una serata rivolta al personale degli asili nido, che invitiamo a raggiungerci al Ristorante alla Bricola di Rivera. Da un lato vogliamo brindare al successo della raccolta firme a

favore dell'iniziativa popolare e dall'altro lato vogliamo discutere dei prossimi passi per agire a favore del miglioramento degli asili nido in Ticino.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ospite
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile