Ti Press
L'OSPITE
16.09.21 - 10:300

Sarà davvero l’1% a sostenere il 99%?

Michela Ris, Municipale di Ascona e deputata PLR in Gran Consiglio

L'iniziativa 99% prende il nome dal fatto che, come sostengono i proponenti l’iniziativa, si vuole andare a tassare l’1% dei cittadini più ricchi e i loro redditi da capitale: i dividendi, gli utili azionari realizzati, gli interessi e i redditi da locazione sarebbero maggiormente colpiti. Questo reddito da capitale dovrebbe essere tassato 1,5 volte se eccede il limite di esenzione fissato, che secondo gli iniziativisti dovrebbe ammontare CHF 100'000.- anche se non è per niente chiaro il tipo di capitale da tassare al 150% e l’utilizzo di questo gettito supplementare.

Vorrei ragionare sul fatto che chi ha dei risparmi nella maggioranza dei casi ha già pagato delle imposte sui redditi che gli hanno permesso di risparmiare. E il risparmio privato per una nazione è una ricchezza per la collettività e sarebbe un errore andare a penalizzarlo, proprio perché esiste già una redistribuzione tramite le imposte sul reddito e sulla sostanza calcolate seconda la capacità contributiva in modo progressivo.

Ma soprattutto ragioniamo su questo: chi ha redditi da capitali è sicuramente meno legato a un determinato territorio rispetto a chi ha dei redditi da lavoro e aumentare l'imposizione fiscale a questo tipo di contribuenti significherebbe solo spingerli a trasferirsi, con le loro ricchezze, sulle quali già pagano un'imposta sulla sostanza che in paesi a noi vicini non esiste, in un altro posto, andando a creare un effetto distorsivo rispetto a quello voluto da chi propone l'iniziativa. Pensiamo anche ai proprietari di immobili o terreni a reddito che si vedrebbero tassati una volta e mezza gli affitti percepiti: come potrebbero reagire? Semplicemente alzando gli affitti creando un'altra volta un ennesimo effetto controproducente.

Al di là di slogan e nomi ad effetto è quindi tutto da verificare se l’esito prospettato da chi propone l'iniziativa sarebbe veramente quello sperato o se invece, molto più probabilmente l'esatto contrario, ossia quello di creare una fuga di contribuenti e capitali e quindi una diminuzione del gettito fiscale che non farà che indebolire l’attrattiva della nostra piazza economica e finanziaria.

Con il risultato che nel lungo termine quelli ad essere colpiti saranno poi quelli che si voleva idealmente difendere con l'iniziativa proposta: perché alla fine dove non trovo capitale da tassare, va a finire che viene tassato il reddito da lavoro.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ospite
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile