tipress
L'OSPITE
08.06.21 - 23:000

Meglio il gasolio oggi o il gasolio domani?

Massimo Mobiglia, Membro comitato verdi liberali

Il dibattito sulla revisione della legge sul CO2 si sta incentrando principalmente sulle ricadute sui costi immediati, e dalle fonti più attendibili si calcola che una famiglia media di 4 persone, , dovrà ipoteticamente pagare 97.- all’anno in più ovvero 2.- a testa al mese. Tutto questo senza intraprendere alcun passo per ridurre il proprio consumo di energie fossili.

Vogliamo continuare a spendere 8 miliardi all’anno in energie fossili che vanno tutti all’estero, o vogliamo investire nella creazione di posti di lavoro in Svizzera? La nuova legge decentralizza la produzione di energia e i posti di lavoro arriveranno anche nelle zone periferiche e di montagna. Finalmente tutti coloro che investono nelle tecnologie pulite e nell’efficienza energetica saranno premiati, mentre chi vorrà continuare a inquinare dovrà pagare per i danni all’ambiente e alla salute pubblica.

Di recente un comitato economico svizzero, che include 200 tra associazioni e aziende tra cui Economisuisse, è sceso in campo sottolineando le grandi opportunità che questa legge apre per gli investimenti e il lavoro in Svizzera!

Ma questo è esattamente ciò che gli oppositori della legge vogliono impedire con il loro referendum, in modo che possano continuare a vendere le loro energie sporche e continuare ad arricchirsi alle spalle della salute della popolazione.

Vogliamo creare danni ambientali a noi e ai nostri figli e nipoti? No, vogliamo migliorare l’ambiente e dare più opportunità di lavoro. Per questi motivi dico SI alla nuova legge sul CO2.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ospite
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile