archivio
L'OSPITE
03.02.21 - 16:420

La bandiera svizzera oggi un po' più sbiadita

Luca Campana, Presidente associazione Life for Children

Prima è stata l’Organizzazione mondiale della Sanità a schierarsi contro l’iniziativa di Bruxelles, poi, nella notte di qualche giorno fa, la forte tensione tra Regno Unito, Irlanda e Commissione Ue sulla possibilità di controllare il transito delle fiale alla frontiera tra Belfast e Dublino.

Insomma, la situazione è delicata un po' ovunque, ognuno alla ricerca dei propri interessi strategici. Alla grande invece i vaccini negli USA ed in Gran Bretagna, in Russia ma non solo.

La Svizzera arranca nelle decisioni e alle nostre latitudini si mostra pure un certo egoismo nel procurarsi la dose personale; in sostanza non c'è né per tutti ma come visto nei giorni scorsi per la consigliera federale di
turno sì.

"I fatti del mendrisiotto e delle strutture parlano da soli£, il fatto di avere la dose di riserva aggiuntiva e di "riserva" nel contenitore delle cinque ha ingolosito chi non ne aveva bisogno, di chi infatti se l'è somministrata ingiustamente, cosa infima ed ingiusta verso i più deboli ed anziani, anche perché i numeri dei residenti sono lì da contare e non si scappa. L'essere umano a volte sa essere meschino anche alle nostre latitudini (non parlo dei sanitari).

Le autorità ticinesi hanno riferito a Bellinzona di un ritardo ed un annullamento nella consegna del vaccino di Pfizer che avranno conseguenze sulla campagna vaccinale. Capita così che se Israele riesce invece a vaccinare una percentuale preponderante della sua popolazione, noi, la ricca Svizzera e forti di relazioni di interesse e delle più grandi farmaceutiche al mondo arriviamo a percentuali risicate.

Il governo svizzero, a differenza di quello Israeliano il quale fa tutto per i suoi cittadini, non pagherà di più i vaccini per salvaguardare la salute pubblica interna e forse non prenderà neanche in considerazione l'odiato vaccino russo Sputnik "efficace al 91,6%".

Il fatto che i vertici non pensano più di quel tanto alla salute pubblica che tanto decantano fa pensare male, quali sono i veri interessi di chi ci deve governare?

Possibile che riescono ad imporsi solo quando devono chiudere bar ristoranti e negozi favorendo così, purtroppo, i grandi gruppi e-commerce, uccidendo i commerci locali, ma non quando si deve tutelare il popolo.

TOP NEWS Ospite
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile