TiPress - foto d'archivio
L'OSPITE
21.09.20 - 07:370

Congedo paternità… un primo passo

Matteo Lordelli

Il prossimo 27 settembre saremo chiamati a decidere sulla modifica dell’indennità perdita di guadagno per concedere ai neo papà il diritto ad un congedo paternità di due settimane.

Finalmente anche la nostra nazione potrà colmare questa lacuna sociale che negli altri Stati Europei è già stata risolta da diversi anni.

Maggiore conciliabilità famiglia-lavoro
È innegabile che tale periodo non è sufficiente e incisivo per convincere una coppia ad avere un figlio, ma tale misura, insieme a quelle già varate in passato, può contribuire ad una maggiore conciliabilità tra la famiglia e il lavoro.

Congedo parentale
Il congedo paternità è un primo passo verso quello che ritengo essere la soluzione migliore, ossia il congedo parentale. Tale idea prevede un diritto di congedo aggiuntivo alle attuali 14 settimane (previste attualmente per il congedo maternità) di cui la coppia potrà liberamente disporre, suddividendolo tra i due genitori in base alla propria volontà e alle singole situazioni famigliari.

Il congedo paternità proposto da questa votazione deve essere un punto di partenza per una serie di misure, che dovranno in futuro essere varate a sostegno delle famiglie. Non nascondo il fatto che sarei stato maggiormente felice di poter votare un congedo di durata maggiore, ma in fondo (per il momento) bisogna sapersi accontentare.

Come disse un filosofo: “Anche un viaggio di mille miglia inizia con un primo passo”. Quindi facciamo questo primo passo e votiamo si al congedo paternità!

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ospite
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile