tipress (Archivio)
L'OSPITE
11.03.20 - 14:000

Coronavirus, lo Stato intervenga

L’emergenza Coronavirus è sotto gli occhi di tutti, i continui sforzi da parte delle autorità competenti per contenere la diffusione e mettere a disposizione i mezzi sanitari necessari per poterlo combattere sono argomento quotidiano. Io personalmente non essendo competente dal profilo sanitario, preferisco concentrarmi su quello economico. Purtroppo questa situazione, sta mettendo in crisi grandi e piccole aziende presenti sul nostro territorio, confrontate con un calo del fatturato, difficoltà a reperire determinati materiali e con la dura scelta se licenziare o meno i propri dipendenti.

Lavoro ridotto

In caso di riduzione temporanea o una sospensione completa dell’attività aziendale, le aziende posso richiedere il lavoro ridotto per i propri dipendenti, fino ad un massimo di 12 mesi. Tale misura va potenziata, facilitando le condizioni e la procedura di accesso, allungando almeno di 6 mesi la durata massima ed estendendo il diritto anche per persone con un contratto a tempo determinato. Inoltre va fatta maggiore informazione di tale misura, in quanto soprattutto le piccole aziende non sono così documentate su tale diritto.

Misure di sostegno

In una situazione così drammatica dal profilo economico, sono necessarie ulteriori supporti all’economia, soprattutto per le piccole e medie imprese che non hanno i mezzi necessari per far fronte ad una crisi economica. Lo Stato non può limitarsi di offrire il “lavoro ridotto”, ma deve proporre dei veri e propri aiuti provvisori alle aziende, sgravandoli dai costi “statali”, concedendo sussidi o contributi rimborsabili. Inoltre bisogna facilitare l’accesso al credito o in alternativa far bloccare gli ammortamenti ipotecari per l’anno in corso.

Sono totalmente contrario ad un economia statalista, ma qua si sta parlando di un fattore eccezionale che sta mettendo a serio rischio la continuità di esercizi pubblici, fabbriche, commercianti e tante altre categorie di imprese. Le aziende sono composte da persone che lavorano quotidianamente per mantenere la propria famiglia e personalmente preferisco che lo Stato fornisca aiuti provvisori piuttosto che vedere un aumento della disoccupazione. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ospite
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile