Tipress
L'OSPITE
08.03.20 - 16:480

Losone, un paese solo per nababbi?

Flavio Laffranchi, Losone

LOSONE - Da quando nel Comune a «conduzione famigliare» sono entrato in Consiglio comunale, vengo ripetutamente contattato da stizziti cittadini che si lamentano per gli sproporzionati aumenti delle tasse base sui rifiuti domestici, motivo che mi ha spinto a verificare in dettaglio quanto sentito dire. I risultati sono eclatanti e comportano per i più fortunati aumenti del 98 e per quelli meno di oltre il 103%! Se prima un’economia domestica di due persone pagava 73 franchi e rotti all’anno, a partire dal 2019 ne deve sborsare esattamente il doppio. Peggio ancora lo é per un tipico nucleo famigliare di quattro persone dove la tassa base é passata da 101.25 a ben 204.65 franchi, pari a un'impennata del 102%. Se la stessa famiglia abitasse invece al di là del Ponte Maggia pagherebbe per la stessa prestazione solo 75.40, cioé la bellezza di ben 129.25 franchi in meno. Pur essendo consapevole che certi confronti possono talvolta anche zoppicare, faccio fatica a capire perché un servizio gestito in primis dal Cantone abbia in località ubicate una accanto all’altra degli scarti a partire dal doppio in su. A interpellazioni in merito il Municipio di casa risponde che «a sa po fa nagott» in quanto il Cantone impone che il 100% dei costi base per lo smaltimento del «rüt» devono essere pagati dagli utenti. Ciononostante la maggior parte dei comuni ticinesi é però riuscita ad abbassare dette tasse in media del 21%, dato di fatto che il 5 aprile prossimo dovrebbe motivare i Losonesi a sostituire le logore pedine di sempre con leve fresche, disposte e in grado di arginare in limiti sostenibili l’attuale mungi-mungi dei contribuenti.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ospite
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile