L'OSPITE
03.09.19 - 20:000

I nuovi nemici del clima

Patricia Schera

Finora si è taciuto sugli effetti della digitalizzazione e della telefonia mobile sul clima.
Questo discorso è stato esaminato troppo poco e forse volutamente tralasciato. Per quanto riguarda la protezione dell'ambiente, dev’essere preso in considerazione sia il CO2 che il surriscaldamento del pianeta dovuto alle nuove tecnologie.

Anche i giganti della digitalizzazione e della telefonia mobile devono essere presi di mira.
I loro lapalissiani benefici (vedi sito Sunrise con immagini di natura incontaminata) devono smettere di nascondere i pericoli ecologici ad essi associati. Il punto fondamentale è che la comunicazione digitale sta creando problemi ambientali nuovi e esacerbati. Il potenziale di risparmio possibile se le prestazioni del computer raddoppiano ogni anno e mezzo si esaurirà, soprattutto se verranno prodotti e utilizzati sempre più dispositivi.
Sappiamo bene che i nostri apparecchi elettrici consumano energia e producono elettrosmog.
Perché mai spegniamo le luci, l’aspirapolvere, l’asciugacapelli e lasciamo invece acceso il wi-fi di casa?

In termini di consumo globale di elettricità, Internet è al terzo posto in classifica e co- responsabile del cambiamento climatico.
La trasformazione digitale della società inoltre produce una radiazione quasi onnipresente e fa la sua parte nel riscaldamento del pianeta, anche a causa delle perdite di energia che genera. Le trasmissioni col 5G consumeranno molte volte più energia rispetto ad oggi. È necessario quindi effettuare più ricerche e più calcoli di prima per determinare quanta energia elettrica sarà convertita in futuro in calore nella guida autonoma, Internet delle cose, Smart City, oltre le attuali onde radar, onde Tetra e WLAN.
Che tipo di pianeta vogliamo lasciare alle generazioni future?

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ospite
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile