TiPress
L'OSPITE
23.10.18 - 14:510
Aggiornamento : 16:14

Per una Città moderna e una elevata qualità di vita

Gilbert Jorio, presidente PS Bellinzona

Con l’avvio della campagna elettorale per le elezioni cantonali, i candidati iniziano a cercare di profilarsi e rendersi visibili: è normale e risaputo. Alle volte ciò accade anche a discapito della correttezza e dell’obiettività delle informazioni. È capitato ancora qualche giorno fa dalle colonne del Corriere del Ticino con il candidato bellinzonese de I Verdi Marco Noi che se la prende con i nostri Sindaco e partito, chiedendosi a distanza di un anno e mezzo dalle elezioni dove è l’ecologia.

Senza voler essere esaustivi, ci sembra giusto ricordare che in questi ultimi anni la Città, da sola o in collaborazione con altri enti pubblici e privati, ha potenziato massicciamente il servizio di trasporto pubblico (e ulteriori potenziamenti dei collegamenti con la periferia seguiranno ancora), ha moltiplicato le zone e i quartieri con velocità limitata a 30 km, realizzato piste ciclabili e ne realizzerà altre nel prossimo futuro, sta realizzando parchi urbani e curando in maniera sistematica i parchi giochi.

Ma a Bellinzona si sono prese anche decisioni importanti in materia di rispetto dell’ambiente, pensiamo alle campagne anti-littering, alla sensibilizzazione sul tema dei rifiuti e alla rinuncia a fornire energia proveniente dal nucleare e dal carbon-fossile sul territorio della Città. Tramite l’Azienda Multiservizi di Bellinzona, la Città sta anche portando avanti una politica basata sul risparmio energetico, la produzione di energia da fonti rinnovabili e una mobilità elettrica (biciclette e auto) più performante.

In questo senso si stanno per esempio sostituendo centinaia di lampioni convenzionali con lampade LED, è previsto il recupero dei pozzi dismessi in zona stadio per il teleriscaldamento e si sta potenziando la rete delle ricariche per auto elettriche su tutto il territorio della Città (compresi i quartieri più discosti dal centro). Inoltre è di questi giorni la presentazione del progetto di nuovo parco fluviale Saleggi-Boschetti che ha anche l’obiettivo di valorizzare l’ambiente acquatico e terrestre.

È una lista indicativa, non esaustiva, che da però l’idea di quale sia l’impegno della Città a favore di uno sviluppo sostenibile a misura d’uomo, rispettoso dell’ambiente e a favore della qualità di vita dei suoi abitanti in qualsiasi quartiere essi vivano. Si può sempre fare meglio, sicuro. Intanto però è giusto ricordare e riaffermare quanto si è fatto nel recente passato e quanto si sta facendo oggi.

Non si tratta qui di mettersi medaglie sul petto, ma è comunque giusto rilevare come la nostra presenza come socialisti nell’esecutivo della Città abbia sicuramente giovato nel portare avanti i progetti elencati qui sopra e nel perseguire determinati obiettivi a livello di rispetto dell’ambiente e di preservamento e valorizzazione del nostro prezioso territorio.

La pianificazione attuale della Città è composta da 13 piani regolatori distinti. Negli scorsi mesi è stato avviato il masterplan, uno studio pianificatorio che permetterà alla Città di avere uno strumento di lavoro molto importante per impostare la sua futura politica pianificatoria. Quello che a nostro modo di vedere è corretto e logico, è l’affermazione del concetto di sviluppo centripeto che permette di utilizzare meglio i terreni nella zona centrale della Città (in particolare nei quartieri di Bellinzona e Giubiasco) e nel contempo di preservare ampie fette di verde nei quartieri periferici.

Come socialisti crediamo in una Città dinamica, che sia in grado di cogliere le occasioni di sviluppo sociale e economico che le si presentano, rispettando il suo ambiente e valorizzando il suo territorio. Tutto questo entro i vincoli, che noi difendiamo e continueremo a difendere, dettati dalla restrittiva legislazione federale in ambito di pianificazione territoriale. Una legislazione che, contrariamente a quanto taluni lasciano intendere, di fatto impedisce l’apertura all’edificazione di nuove aree.

Continueremo ad impegnarci dentro e fuori le istituzioni per mantenere e possibilmente migliorare ulteriormente la qualità di vita delle cittadine e dei cittadini dell’intera Città di Bellinzona. Un concetto quello della qualità di vita, che oltre al rispetto per l’ambiente e alla valorizzazione del territorio, comprende anche la possibilità per gli abitanti di Bellinzona di poter lavorare nella Città in cui vivono.

Noi non sputiamo sulle opportunità di creazione di nuovi posti di lavoro in Città. Noi ci impegniamo affinché questo avvenga nel rispetto dell’ambiente, del territorio e in generale della qualità di vita che vogliamo preservare e continuare a garantire a tutte le cittadine e tutti i cittadini della nostra Città, dell’intera Città.

TOP NEWS Ospite
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile