L'OSPITE
14.10.18 - 13:590

Mendrisiotto: Il periodo di siccità è preoccupante

Matteo Muschietti dicastero Ambiente (Coldrerio)

L’estate sta finendo, lasciando il posto ad un autunno mite e secco. Qui nel Mendrisiotto la situazione non è rosea. Oltre ad assistere ad un abbassamento della falda freatica, a Coldrerio si è abbassata di circa 30 cm., a preoccupare sono anche i corsi dei nostri fiumi. Mi riferisco al Laveggio, fiume sempre ricco d’acqua, che oggi causa la siccità ha una portata d’acqua inferiore al 50% per la stagione autunnale. La stessa cosa ma in modo meno pronunciato per il Fiume Roncaglia e il Faloppia. Non parliamo del fiume Breggia, che è ridotto in taluni punti a ruscello. Per quel che concerne il Laveggio è dal 1972 che non subisce una così minima portata d’acqua. Oggi più che mai avere acqua in abbondanza per la vita di tutti i giorni, abituati come siamo, significa disagi e un peggioramento su tutto il sistema ambientale.

Nel Mendrisiotto siamo stati sempre abituati ad avere falde polpose, e fiumi con portata d’acqua soddisfacente. Il periodo di siccità che stiamo vivendo è uno dei più pesanti per i nostri corsi d’acqua e per la falda. Forse non abbiamo ancora capito che il cambiamento climatico è presente anche nel nostro distretto. Oggi è indispensabile salvaguardare le fonti d’acqua ed il corso dei nostri fiumi. Ne ho parlato in Valle dei Mulini domenica 7 ottobre davanti a 200 persone per quel che concerne la salvaguardia del fiume Faloppia. Tutti e dico tutti, sono unanimi nel trovare al più presto tutte le soluzioni atte a garantire il corso del Faloppia per ridare acque pure e cristalline. La desertificazione avanza inesorabile e proteggere le fonti di rifornimento per la nostra popolazione e avere la possibilità di accedere senza problemi ai nostri fiumi è indispensabile per la nostra vita.

TOP NEWS Ospite
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile