L'OSPITE
21.04.18 - 15:440

Sindaco di Mendrisio: avanti con la stabilità!

Manuel Aostalli, Consigliere Comunale PPD e GG a Mendrisio

Dal 27 maggio prossimo Mendrisio avrà un nuovo sindaco. Il PPD presenta la candidatura di Marco Romano, mentre il PLR schiererà Samuele Cavadini quale antagonista. E’ interessante notare come questo secondo partito abbia deciso di improntare la campagna per il proprio esponente all’insegna della parola cambiamento. Proviamo a capire quale sia il cambiamento che serve a Mendrisio, un agglomerato che gioca un ruolo rilevante nell’economia del distretto, avendo attirato in pochi anni progetti di rilievo internazionale, come quelli legati a Università e SUPSI, e di ottimizzazione della rete del territorio, come quello del Centro di Pronto Intervento. Un polo quindi che punta ad essere esempio virtuoso di come ci si relaziona con una società in evoluzione, anche dal punto di vista dei modelli professionali e familiari.

La città si appresta a vivere i prossimi anni sotto l’egida della sfida: si tratterà di consolidare una situazione sana e solida, senza però dormire sugli allori. Occorre perciò una compagine che abbia la visione dall’alto, quella che in gergo si definisce visione ad elicottero, guidata da elementi capaci di condurre questa sfida, anziché subirla o doversi continuamente posizionare in difesa. Le sfide sono date, l’approccio consolidato, piuttosto che un cambiamento alla cieca, Mendrisio necessità di stabilità e di un Municipio coeso.

Il nuovo Sindaco deve poter contare su esperienze a più livelli per guidare in maniera collegiale: esperienze politiche, professionali e umane, e su una buona padronanza delle lingue per confrontarsi con temi e interlocutori diversi dell’asse nord-sud. Deve saper dialogare di contenuti sostenibili, saper prevedere le evoluzioni possibili grazie all’accesso a programmi ed analisi più ampie, derivanti da esempi di best practice conosciuti in altre realtà. Tutti aspetti che certo non mancano al candidato PPD Marco Romano, che dalla sua ha anche la volontà di avvalersi di un gruppo-partito di qualità e abituato a confrontarsi con la diversità di provenienza ed esperienza professionale, ma anche di genere. Queste sono le doti che i cittadini devono poter trovare nel futuro sindaco di Mendrisio, in modo da concretizzare quell’immagine creata negli anni, quel vantaggio competitivo che molti guardano con ammirazione. Il Borgo si è ingrandito fino a diventare città: col nuovo sindaco è ora di sostenere l’esame di maturità, fiduciosi di avere le carte in regola per superarlo a pieni voti, evitando con abilità ed esperienza le insidie che si troveranno sul cammino.

I cittadini di Mendrisio non devono interpretare l’avvicendamento di partito come sinonimo di cambiamento: al di là delle logiche politiche, Marco Romano rappresenta il candidato che oggi meglio è in grado di dialogare in un contesto cittadino moderno, in continuo cambiamento, che si sappia relazionare col resto del Paese senza tuttavia trascurare l’identità della città stessa. In altre parole, Romano incarna la combinazione tra conoscenza e legame col territorio, ed esperienza politica maturata in uno scenario più ampio.

TOP NEWS Ospite
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile