tipress
L'OSPITE
08.02.18 - 10:250

"No Billag"? Impegniamoci a salvaguardare i diritti di tutti

Inclusione andicap ticino

Il 4 marzo 2018 può rivelarsi una data fondamentale per il riconoscimento dei diritti delle persone con disabilità. Il Paese voterà sull’iniziativa popolare «Sì all'abolizione del canone radiotelevisivo» detta anche «No Billag».

I diritti delle persone con disabilità

L’art. 21 della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità stabilisce che i Paesi firmatari, fra cui la Svizzera, [...] prenderanno tutte le misure appropriate per assicurare che le persone con disabilità possano esercitare il diritto alla libertà di espressione e di opinione, compresa la libertà di chiedere, ricevere e comunicare informazioni e idee, su base di uguaglianza con gli altri, e attraverso ogni forma di comunicazione di loro scelta [...] E per raggiungere questo obiettivo gli Stati parte [...] comunicano le informazioni destinate al grande pubblico alle persone con disabilità in forme accessibili e mediante le tecnologie appropriate ai differenti tipi di disabilità, tempestivamente e senza costi aggiuntivi [...].

Ciò significa che anche le persone con disabilità devono aver pari accesso all’informazione, esattamente come tutti gli altri.

Ricordiamo che la Convenzione è stata sottoscritta dalla Svizzera nel 2014. Con la sottoscrizione il popolo si è impegnato a riconoscere il ruolo delle persone con andicap nella società e a garantirgli pari trattamento in tutti gli ambiti della vita.

I servizi resi possibili dal canone

L’iniziativa «No Billag» mette a repentaglio un tassello fondamentale per l’inclusione sociale e professionale delle persone con disabilità. Accettare l’iniziativa, votare «sì», significherebbe perdere sottotitoli, trasmissioni tradotte in lingua dei segni e l’audio-descrizione, elementi importantissimi per le persone sorde oppure cieche. In automatico li si priverebbe quindi dell’accesso alla cultura, all’informazione e all’intrattenimento.

Già, perché la SSR-SRG-RSI, fra i suoi compiti ha proprio quello di:
• garantire 1'000 ore di trasmissioni tradotte in lingua dei segni
• offrire 900 ore di intrattenimento audio-descritto
• proporre l’80% delle emissioni con sottotitoli

Raccomandazione di voto

inclusione andicap ticino invita quindi tutti a riflettere e raccomanda di votare «NO» all’iniziativa «No Billag». È importante, aiutateci a tutelare i diritti delle persone con disabilità che abbiamo ottenuto pian piano con tanti sforzi!

Persone con disabilità in Ticino

Ricordiamo che secondo le statistiche dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il 15% delle persone sono confrontate con una disabilità, ciò significa che in Ticino ci sono oltre 50’000 persone con andicap fisico, sensoriale, psichico e/o cognitivo.

Impegniamoci a salvaguardare i diritti di tutti: ogni singolo cittadino può fare la differenza e aiutarci a promuovere una società più inclusiva.

TOP NEWS Ospite
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile