Facebook
OSPITE
14.12.17 - 12:300

Ma in Ticino il popolo è realmente felice?

Omar Wicht, Consigliere comunale Lugano

Provate a parlare con la gente comune che abita in Ticino, a qualsiasi ora di qualsiasi giorno, la risposta alla domanda: "sei felice"? sarà immediata: no, per nulla! 

Ogni qual volta che mi capita di aprire i social o giornali online più quotati, spesso e volentieri leggo notizie riguardanti il mio cantone o il mio comune (Lugano) e sempre più spesso mi rendo conto del malessere che stiamo attraversando.

Notizie del tipo, gente in assistenza che fatica ad arrivare a fine mese, famiglie in difficoltà, frontalieri, dumping, scandali, bancarotte e chi più ne ha più ne metta.

Addirittura dei sondaggi recenti, hanno evidenziato che, in Ticino 1 persona su 3 non ha 2000.- chf in riserva per far fronte ad un eventuale spesa imprevista... 

Parlo molto spesso con le persone che mi fermano per strada, o con le quali mi intrattengo per un caffè, e i discorsi sono inevitabilmente i soliti, ripetitivi, permeati di disillusione, negativi e infissi nella mente delle persone come delle spade appuntite e dolorose.
Tutto ciò è molto preoccupante.

Cantone e comuni, dovrebbero lavorare di più sulla quotidianità e sulle esigenze primarie e fondamentali del popolo, facendo ritrovare un pò di speranza e sicurezza nel futuro.

Mi spiace dirlo, ma il popolo si sta ammalando lentamente.

Come consigliere comunale di Lugano e come cittadino in primis, auspico un brusco cambiamento da parte delle istituzioni per il 2018, a salvaguardia di questo bene primario e fondamentale, ossia il benessere del popolo.

Nell'augurare buone feste ai ticinesi, terrò sempre un occhio vigile su questo tema molto delicato.

Potrebbe interessarti anche
Tags
popolo
ticino
lugano
TOP NEWS Ospite
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report