Ti-Press
L'OSPITE
02.04.17 - 07:000

A favore di un congedo paternità

Dario Marty, Partito Comunista

L’iniziativa popolare “per un congedo paternità” ribadisce l’importanza del padre nella famiglia e rilancia l’equa distribuzione dei diritti e dei doveri all’interno di una coppia. Attualmente il congedo paternità obbligatorio per legge in Svizzera è di un solo giorno. A malapena abbastanza per essere presente al parto e adempiere a tutte le formalità amministrative del nascituro.

L’attuale sistema, sintomo delle forti discriminazioni tra uomo e donna in Svizzera, non solo preclude la possibilità per il padre di assumersi le proprie responsabilità e sostenere la madre e la famiglia in questo delicato momento, ma lo obbliga in pratica ad “abbandonare” compagna e prole. Il parto comporta un grande stress fisico e psicologico per le madri. Se per di più vi sono complicazioni pre- o post-parto è fondamentale che il padre possa essere presente in modo da consentire alla madre di riprendersi più rapidamente in virtù dello sgravio. E questo, senza dover sacrificare le vacanze.

Il congedo di paternità, come formulato nell’iniziativa, è anche interessante per la sua flessibilità. Infatti permette di conciliare lavoro e famiglia a dipendenza del caso: permette per esempio di prendere tutti i venti giorni in un unico blocco oppure di lavorare all’80% per 20 settimane. Daultimo è auspicabile che con l’introduzione del congedo paternità diminuisca anche la discriminazione salariale e di assunzione per le donne tra i 25 ed i 35 anni.

TOP NEWS Ospite
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile