L'OSPITE
29.08.16 - 17:180

Sì all’AVSplus senza nessuna esitazione

Leonardo Schmid, Comitato ticinese Sì all’AVSplus - Sindacato Unia

Da molti anni le rendite AVS sono basse ed è per questo motivo che nel 1996 è stato necessario introdurre le Prestazioni Complementari (PC). Con le rendite AVS ferme e i continui tagli al secondo pilastro, negli ultimi 20 anni siamo arrivati a 200’000 persone dipendenti dalle PC.

L’iniziativa AVSplus lanciata dall’USS garantisce un reddito sicuro a tutti i pensionati, semplicemente aumentando leggermente i contributi AVS, senza quindi pesare sulle casse dello Stato, per aumentare tutte le rendite AVS del 10%.

I finti difensori degli anziani che oggi denunciano la perdita del diritto alle PC, sicuramente non sono toccati dal problema, perché sono rappresentanti del mondo economico ed hanno paura di dover pagare qualche contributo sociale in più, mentre i 2 milioni di beneficiari delle rendite pensionistiche con AVSplus hanno solo da guadagnarci.

Far credere che chi oggi percepisce delle PC, con AVSplus non le riceverebbe più è pura menzogna.

Tra i beneficiari delle PC ci sono 50'000 persone ricoverate in casa per anziani che ricevono almeno 3'000 fr al mese, 115'000 vivono a casa e ricevono oltre 500 fr al mese, altre 30'000 ricevono un sussidio cassa malati che è superiore all’aumento richiesto con AVSplus. Per tutte queste presone ci sarà semplicemente un travaso dalle PC, instabili e burocratiche, verso una rendita più sicura da parte dell’AVS. Qualche migliaio di persone sarà invece toccato dall’effetto “soglia”, ma nelle disposizioni transitorie di AVSplus è previsto di garantire i diritti acquisiti.

Aumentare le rendite AVS significa diminuire la dipendenza di molte persone dalle PC, sgravandole, almeno in parte, dalla burocrazia necessaria per richiederle. Burocrazia che necessita una certa abilità nel muoversi nelle amministrazioni pubbliche che non è data a tutti, per cui oggi molti anziani addirittura rinunciano al proprio diritto di chiedere le PC.

Ricordiamo che la Costituzione federale prevede che le rendite AVS debbano “coprire adeguatamente il fabbisogno vitale” Art. 112.b. La realtà purtroppo è molto lontana dal mandato costituzionale, per cui delle rendite AVS più alte oltre a dare maggiore sicurezza economica a tutti i pensionati, ci avvicinano al rispetto della legge fondamentale del nostro paese.

 

 

TOP NEWS Ospite
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile