People
01.09.08 - 19:300
Aggiornamento : 05.11.14 - 20:11

Cardiologia: infarto, tecnica italiana abbatte rischio dopo angioplastica

Monaco, 1 set. (Adnkronos Salute) - Ridurre quasi della metà il rischio di infarto tra i pazienti cardiopatici sottoposti ad angioplastica coronarica. E' la promessa di uno studio europeo guidato dall'Italia, presentato oggi al Congresso annuale della Società europea di cardiologia (Esc) in corso a Monaco di Baviera. Protagonista della ricerca il tirofiban: una molecola abbandonata da Big Pharma, ma riabilitata dall'equipe di Marco Valgimigli, cattedra di Cardiologia all'università di Ferrara. In un trial battezzato 3T/2R, il team emiliano ha dimostrato che, nei pazienti resistenti ai comuni farmaci antiaggreganti (aspirina o clopidogrel), la probabilità di un infarto post-angioplasica può essere abbattuta se alla tradizionale terapia antitrombotica si aggiunge il tirofiban. "Un risultato davvero importante - sottolinea il neopresidente Esc, Roberto Ferrari - pensando ai numeri della trombosi post-angioplastica". Lo studio ha coinvolto 10 centri tra Italia, Belgio, Francia e Spagna, per un totale di quasi 1.300 pazienti candidati all'angioplastica. Valgimigli e colleghi si sono concentrati in particolar modo sui 263 cardiopatici (circa uno su 5) che non rispondevano ad aspirina o a clopidogrel. Li hanno quindi randomizzati in due gruppi: in aggiunta ai classici antiaggreganti uno riceveva tirofiban endovena, l'altro placebo. Ebbene, nel gruppo trattato con tirofiban la percentuale di infarti nelle ore successive all'angioplastica risultava pari al 20,4%, contro il 35,1% del gruppo placebo. Una riduzione superiore al 40%, calcola Valdimigli. E ancora: nei pazienti resistenti sia all'aspirina che al clopidogrel, la percentuale di infarti passava dal 25% con placebo a zero con tirofiban. Appena nati gli animaletti sembravano normali, ma a circa otto settimane di vita iniziavano a prendere peso, diventando decisamente obesi da grandi, e sviluppando per di più insulinoresistenza. Non solo, sia i maschi che le femmine erano sterili, cosa che ha sorpreso non poco i ricercatori. "Non studiavamo l'infertilità, ma abbiamo fatto due più due", dicono i ricercatori. Così i ricercatori hanno scoperto il legame di Torc1 con la leptina, e hanno visto come il gene nel mirino agisce su altri due geni (Cart e Kiss1), cruciali per appetito e riproduzione. "Questo studio ha ricadute concrete sulla pratica clinica", dice Ferrari, commentando la ricerca del suo collaboratore. Ricadute che nel centro cardiologico di Ferrara sono già realtà: "Siamo l'unica struttura italiana a sottoporre i pazienti a un test di resistenza all'aspirina. Costa appena 20 euro - precisa - ma può davvero migliorare la prognosi", assicura. Ma i risultati illustrati oggi al summit tedesco sono importanti anche per un altra ragione. "Si tratta di un raro esempio di studio davvero indipendente - assicura Ferrari - Il tirofiban era in sviluppo nei laboratori Merck che poi l'hanno abbandonata", ricorda. I cardiologi ferraresi l'hanno invece "ripescata dal cestino", testandola con il successo riferito all'Esc 2008 e limitandosi a sondare l'interesse dell'azienda giapponese Iroko che ha offerto un contributo.

TOP NEWS People
ITALIA
7 ore
Il papà di Capitan Harlock sta meglio
Il maestro Leiji Matsumoto è stato colpito da un malore ieri a Torino
ITALIA
13 ore
Vladimir Luxuria: «Fui bullizzata anche dai miei insegnanti»
Proprio coloro che avrebbero dovuto proteggerla la prendevano di mira era dalla parte dei violenti, ha spiegato
ITALIA
16 ore
Lo sfogo di Stefano Accorsi sul set a Venezia: «Non sono uno sciacallo»
L'attore è stato accusato da qualcuno di aver fatto "sciacallaggio" condividendo in rete alcune immagini della terribile situazione che sta vivendo la Serenissima
VIDEO
STATI UNITI
20 ore
Taylor Swift è arrabbiata: non può più cantare le sue stesse canzoni
La cantante ha problemi con il suo ex discografico, che ha comprato i diritti dei suoi vecchi successi
ITALIA
1 gior
Levante rivela l'origine del suo nome d'arte: «Ecco perché mi chiamo così»
Il suo vero nome è Claudia Lagona, lo spunto arriva dal film 'Il Ciclone' di Leonardo Pieraccioni
FOTO E VIDEO
SVIZZERA
1 gior
«Che orgoglio vestire Kristen Stewart»
In occasione della première di Charlie's Angels a Los Angeles l'attrice ha indossato un vestito dello stilista svizzero Kevin Germanier
ITALIA
1 gior
Emanuele Filiberto, annuncio solenne: «I Reali stanno tornando»
Il comunicato è probabilmente un teaser per il lancio di un nuovo programma televisivo
VIDEO
STATI UNITI
1 gior
Angelina Jolie è pronta per una nuova storia d'amore
L'attrice ha già avuto diversi appuntamenti galanti, ma per ora non ha ancora trovato una persona che sia stata in grado di farle tornare il cuore a battere
FOTO
PEOPLE
1 gior
Con i nuovi AirPods Pro è «come vivere dentro a una bolla»
Le auricolari bianche di Apple sono già l'oggetto del desiderio numero uno per Natale anche grazie alla loro tecnologia non innovativa ma sorprendente
VIDEO
REGNO UNITO
1 gior
«Il “Trono di Spade” non fa più parte della mia vita»
Parola di Emilia Clarke, ovvero Daenerys Targaryen, che ormai ha occhi solo per il cinema. La sua commedia romantica “Last Christmas” sarà nelle sale dal 19 dicembre
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile